Traffico 1 e 2 giugno 2022

Traffico 5 e 6 gennaio 2022: le previsioni per l’Epifania

La situazione del traffico del 5 e 6 gennaio 2022 con le previsioni per il ponte dell'Epifania sulle principali strade e autostrade italiane

4 gennaio 2022 - 16:30

Le festività natalizie, segnate purtroppo dalla variante Omicron del Covid ma comunque nettamente più libere dello scorso anno, stanno avviandosi alla conclusione ma, come da calendario, propongono il colpo di coda dell’Epifania che nel 2022 può peraltro contare su un lungo Ponte dal giovedì alla domenica. Saranno quindi tanti gli italiani che in barba all’aumento dei contagi si metteranno in marcia per trascorrere qualche giorno di vacanza prima di affrontare il lungo rush finale dell’inverno. Scopriamo pertanto le previsioni del traffico del 5 e 6 gennaio 2022 su strade e autostrade.

TRAFFICO 5 E 6 GENNAIO 2022: LA VIABILITÀ DURANTE IL PONTE DELL’EPIFANIA

Le informazioni sul traffico del 5 e 6 gennaio 2022, i giorni in cui si concentreranno le partenze per il ponte dell’Epifania, prevedono 48 ore piuttosto difficili per la viabilità già a partire dalla tarda mattinata di mercoledì 5 gennaio in direzione delle maggiori località turistiche di montagna e delle città d’arte. La situazione rimarrà critica fino a tardo pomeriggio e riprenderà allo stesso modo anche giovedì 6, in questo caso fin dalle prime luci dell’alba. Alle partenze potrebbero mescolarsi i primi rientri di chi era partito già a Natale o a Capodanno, ingolfando ancor di più il traffico. Per quanto riguarda le condizioni meteo, per il 5 sono previste forti piogge a centro-nord nonché neve sulle Dolomiti e sull’Appennino centrale, fin da quote collinari. Per cui guidate con prudenza. Nettamente migliore la giornata del 6.

Ecco il dettaglio del traffico nei due giorni:

mercoledì 5 gennaio 2022: traffico tra il sostenuto e l’intenso fin dal mattino specie in direzione nord e in particolare sulla A22 del Brennero, sull’autostrada Milano – Laghi e sulla A5 Torino – Monte Bianco, oltre che sulla A24 che da Roma conduce in Abruzzo (Gran Sasso, Roccaraso, Scanno, ecc.). Probabili criticità anche sulle arterie liguri e sulla A4 Torino-Trieste;

giovedì 6 gennaio 2022: chi non ce l’ha fatta a partire il 5, o magari non ha voluto per evitare la pioggia, si metterà in viaggio già dalle primissime ore del giorno della Befana per raggiungere rapidamente la propria meta. Come detto in precedenza durante il 6 ci saranno probabilmente anche i primi rientri, e in questo caso vedremo traffico anche su direttrici come la A14 adriatica e dai monti e dai laghi verso le grandi città.

TRAFFICO 5 E 6 GENNAIO 2022: DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI

Ricordiamo che il 5 e 6 gennaio 2022 il traffico sarà parzialmente alleggerito dal divieto di circolazione dei mezzi pesanti in autostrada (per mezzi pesanti si intendono i veicoli o i complessi di veicoli per il trasporto di cose con massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate, anche se scarichi). Anche se in realtà il divieto è disposto solo durante il giorno festivo, ossia giovedì 6 gennaio dalle 9 alle 22.

TRAFFICO 5 E 6 GENNAIO 2022: DOVE CONTROLLARE LA SITUAZIONE IN TEMPO REALE

Per monitorare in tempo reale le previsioni del traffico della Befana 2022 sono disponibili numerosi servizi online come gli ottimi

Waze e Google Maps, che oramai segnala anche gli autovelox fissi. Si possono inoltre usare diverse app (per esempio VAI di Anas) oppure si può chiamare il call center di Autostrade al numero 840.04.21.21 (con addebito di un solo scatto alla risposta, senza limiti di tempo), sempre attivo 24 ore su 24, o il CCISS al numero 1518 (gratuito e 24/7).

Prima di partire assicuratevi di essere in regola con le norme sull’obbligo delle gomme invernali. Al seguente link ci sono tutte le strade statali italiane che prevedono l’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo, mentre qui c’è invece l’elenco delle autostrade.

Infine per la viabilità in tempo reale sulle autostrade italiane più frequentate, trovate tutte le informazioni ai seguenti link:

– A1 Milano – Napoli (Autostrada del Sole)

– A4 Torino – Trieste (Serenissima)

– A6 Torino – Savona (la Verderame)

– A7 Milano – Genova (dei Giovi)

– A10 Genova – Ventimiglia (dei Fiori)

– A12 Genova – Roma 

– A14 Bologna – Taranto (Adriatica)

– A22 del Brennero

– A24 – A25 Roma – Teramo – Pescara (Strada dei Parchi)

– A26 Genova – Gravellona Toce

– A35 BreBeMi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV