Coperture assicurative aggiuntive RCA

Coperture assicurative aggiuntive RCA: quali sono le più utili?

Secondo recenti ricerche le coperture assicurative aggiuntive della RCA piacciono a più della metà degli automobilisti: vediamo le più importanti

23 febbraio 2021 - 12:15

Chiamatele come volete: coperture assicurative aggiuntive RCA, o garanzie accessorie. Sono, in parole povere, polizze che vanno a sommarsi alla RC auto obbligatoria per legge. Quindi, restano facoltative sia per l’automobilista sia per le compagnie. Però sono considerate utili dalla maggior parte degli assicurati: secondo recenti ricerche, infatti, più del 50% degli italiani completa l’assicurazione auto con almeno una copertura aggiuntiva. Con preferenza soprattutto per la garanzia assistenza stradale, davanti a infortuni conducente, tutela legale e furto e incendio.

L’IMPORTANZA DELLE COPERTURE ASSICURATIVE AGGIUNTIVE RCA

In effetti le coperture aggiuntive assicurano il guidatore e il veicolo in un più alto numero di situazioni. E pazienza se fanno aumentare il premio: il trend maggiormente seguito sembra quello della prudenza e non del risparmio. Si spende una modica cifra oggi per evitare complicazioni domani. Ma quali sono le coperture più richieste dagli italiani? Abbiamo detto che va fortissima la garanzia assistenza stradale e il motivo è presto detto: con un parco macchine sempre più vecchio, il rischio di rimanere bloccati mentre si viaggia è dietro l’angolo. Da qui l’esigenza di prevenire un eventuale stop, evitando la spesa per il recupero del veicolo in caso di fermo. Ovviamente, la polizza è più che mai utile anche per chi possiede un’auto nuova di zecca, con il carro attrezzi che interviene nell’ipotesi di incidente o di avaria.

INFORTUNI AL CONDUCENTE: COPERTURA FONDAMENTALE

Se l’assistenza stradale è la più diffusa, la garanzia accessoria infortuni al conducente è probabilmente la più fondamentale di tutte. Molti ignorano che la normale RCA non tutela l’assicurato alla guida del veicolo responsabile del sinistro, ma si limita a coprire i danni causati a persone o altri mezzi. E talvolta, se causano un incidente, e subiscono lesioni personali, credono in buona fede che la RC auto copra anche i propri danni fisici, ma non è così. La ‘sorpresa’ è molto amara perché al danno delle lesioni si aggiunge la beffa del risarcimento che non c’è. Non a caso molti automobilisti attivano questa garanzia soltanto dopo aver avuto un incidente, ma sarebbe meglio farlo prima. Con una spesa di qualche decina di euro in più all’anno se ne risparmiano migliaia in cure mediche.

COPERTURE AGGIUNTIVE RCA: FURTO E INCENDIO

La polizza accessoria per eccellenza, anche se non la più diffusa, è quella contro furto e incendio. Attenzione però: a carico dell’assicurato resta sempre una franchigia, ossia un importo in euro, o uno scoperto, cioè una percentuale. Quindi chi assicura il mezzo, ad esempio, per 20.000 euro, e al momento del furto il valore del veicolo è quello, con una franchigia di 500 euro l’assicuratore ne rimborsa 19.500 euro. Con uno scoperto del 5%, restano a carico dell’assicurato 1.000 euro e il risarcimento è di 19.000. La garanzia furto risarcisce in caso di sottrazione, danneggiamento e distruzione del veicolo, o di sue parti, a seguito, appunto, di furto (totale o parziale) o rapina, anche se solo tentati. La garanzia incendio, invece, copre l’assicurato per i danni al veicolo derivanti dal fuoco sviluppatosi per cause esterne, come fulmini o esplosioni, e interne, come guasti alla vettura.

GARANZIA KASKO: EFFICACE MA COSTOSA

Una copertura aggiuntiva molto efficace, ma meno diffusa di altre perché parecchio costosa, è la garanzia kasko. Si tratta di una protezione con cui la compagnia assicurativa si impegna a rimborsare il cliente i danni materiali e diretti subiti dal veicolo in conseguenza di collisione, urto, uscita di strada non dovuti alla responsabilità di terzi. In pratica si ottiene un indennizzo anche per gli incidenti con colpa (ovviamente involontaria). Spesso sono compresi nella garanzia anche i danni dovuti ad atti vandalici o a eventi atmosferici, ma queste coperture sono offerte anche singolarmente. E poi c’è la minikasko o kasko collisione: la forma meno estesa della kasko che rimborsa solo i danni propri derivanti da collisione con un altro veicolo purché identificato, cioè di cui si possiedono i dati della targa.

TUTTE LE COPERTURE ASSICURATIVE AGGIUNTIVE RCA

Per chi vuole approfondire, una per una, tutte le coperture assicurative aggiuntive della RCA abbiamo preparato un capitolo per ciascuna garanzia.

1) Furto e incendio
2) Kasko
3) Kasko collisione o mini kasko
4) Infortuni al conducente
5) Assistenza stradale
6) Tutela legale
7) Cristalli
8) Eventi socio-politici
9) Atti vandalici
10) Eventi atmosferici
11) Patente
12) Grandine
13) Pneumatici
14) Animali a bordo
15) Guasti meccanici
16) Bonus protetto
17) Rinuncia alla rivalsa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto: per quanto tempo va conservata la ricevuta del pagamento?

Assicurazione auto mensile

Assicurazione auto mensile: come funziona

Rottamare auto

Rottamare auto: costo, tempi e dove rivolgersi