Assicurazione animali a bordo

Assicurazione animali a bordo: come funziona la copertura

Per i danni subiti dai cani e dai gatti trasportati in un'auto, esiste la possibilità di un'assicurazione animali a bordo. Scopriamo perciò come funziona la copertura per i nostri amici a quattro zampe.

3 ottobre 2019 - 20:15

Quando si trasporta un animale a bordo di un’auto, ci riferiamo principalmente ad animali domestici come cani, gatti & co., bisogna rispettare determinate regole per garantire sia la sicurezza del conducente e degli eventuali passeggeri, che la comodità della stessa bestiola. Il comma 6 dell’articolo 169 del Codice della Strada dispone infatti il divieto di trasportare animali domestici in condizioni che costituiscano impedimento o pericolo per la guida, mentre è consentito farlo purché detti animali “siano custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo”. Purtroppo, nonostante queste cautele (e facendo i debiti scongiuri), gli animali sono molto vulnerabili in caso di incidente stradale e rischiano di riportare danni molto seri. Con l’assicurazione animali a bordo c’è però quanto meno la possibilità di ottenere un risarcimento per le lesioni subite.

ASSICURAZIONE ANIMALI A BORDO: INCIDENTE SENZA COLPA

L’eventuale risarcimento per i danni subito da un animale domestico a bordo di un’auto contempla due diverse possibilità. La prima riguarda i sinistri senza colpa, ovvero quando la responsabilità è dell’altro conducente. In questo caso l’indennizzo spetta di diritto perché l’assicurazione RCA risarcisce i danni causati a terzi, animali compresi. Quindi se un cane o un gatto trasportato in un’auto subisce delle lesioni a causa di un incidente provocato da un’altra vettura, il conducente responsabile è tenuto a risarcire anche i danni sofferti dall’animale. Non è previsto però il risarcimento diretto: in questo caso paga la compagnia del responsabile del sinistro. Ovviamente per ottenere l’indennizzo è necessario che al momento del sinistro l’animale viaggiasse custodito correttamente, secondo i dettami dell’art. 169 CdS. Altrimenti l’assicurazione potrebbe rifiutarsi di risarcire, o stabilire un rimborso ridotto.

ASSICURAZIONE ANIMALI IN AUTO: INCIDENTE CON COLPA

La situazione estremamente favorevole al padrone dell’animale si capovolge se il sinistro con cane o gatto a bordo viene causato dal conducente dell’auto su cui viaggiava la bestiola. La copertura per la responsabilità civile non prevede infatti alcun indennizzo per i danni subiti da un animale che si trovava a bordo della vettura che ha provocato l’incidente, non rientrando nella definizione di ‘terzi trasportati’. Chi non vuole correre rischi può però ricorrere ad alcune garanzie accessorie che coprono questo ‘vuoto’ della RCA, assicurando un risarcimento anche in seguito a un incidente con torto. In particolare risultano molto interessanti i prodotti ad hoc di Genertel e Quixa.

L’ASSICURAZIONE ANIMALI A BORDO DI GENERTEL

Operativa da circa due anni, la garanzia accessoria ‘4 zampe a bordo’ di Genertel comprende, oltre all’indennizzo delle lesioni subite dal cane o dal gatto in caso di incidente stradale con colpa, anche un rimborso su tutte le spese mediche necessarie e richieste dal veterinario fino a un massimale di 2.000 euro. Tra le spese mediche ammesse ci sono sala operatoria, degenza in clinica veterinaria, cure fisioterapiche e rieducative, medicinali e tutori. In caso di malaugurato decesso dell’animale è previsto un ulteriore rimborso, al netto delle spese di cura. La garanzia è pensata per tutelare solo cani e gatti da compagnia, ed è valida soltanto se gli animali sono trasportati a norma di legge e registrati presso l’anagrafe canina o felina (per accertarne la proprietà).

LA PROTEZIONE ANIMALI A BORDO DI QUIXA

Anche Quixa, compagnia online del gruppo AXA, ha pensato per i suoi clienti una garanzia a tutela degli animali a bordo in caso di sinistro con colpa. La protezione si chiama ‘Pet on board’ e prevede un rimborso di tutte le spese medico-veterinarie sostenute dall’assicurato per la cura di lesioni riportate dal proprio animale domestico trasportato a bordo del veicolo, in seguito ad un incidente con torto, fino a un massimale di 500 euro. La garanzia è offerta gratuitamente come estensione della copertura obbligatoria RC auto. Naturalmente per entrambi i prodotti invitiamo a leggere le dettagliate schede informative sui siti di riferimento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come si stipula un contratto RC auto

Come si stipula un contratto RC auto e documenti necessari

assicurazione atti vandalici

Assicurazione atti vandalici: come funziona la garanzia

Fondo di garanzia per le vittime della strada

Fondo di garanzia per le vittime della strada: a cosa serve?