10 controlli da fare all’auto prima di partire per le vacanze

Prima di caricare i bagagli siamo sicuri che tutto sia in ordine? Ecco il decalogo dei controlli da fare all'auto prima delle vacanze

7 maggio 2020 - 9:00

La partenza per le vacanze estive sarà per molti italiani un momento di liberazione ma anche di normalità, dopo l’emergenza Coronavirus. Tanti affronteranno un viaggio in auto per raggiungere località balneari, città d’arte o per tornare ai propri paesi d’origine. Ecco allora un decalogo dei controlli veloci da fare all’auto prima di partire per le vacanze

CONTROLLO DOCUMENTI PRIMA DI PARTIRE PER LE VACANZE

È buona consuetudine verificare l’efficienza della propria autovettura per partire sereni e non correre il rischio di rimanere appiedati o trovarsi in situazioni pericolose. La nostra automobile deve essere in perfetto ordine e in regola per quanto riguarda revisione e assicurazione. In quanti sanno esattamente quando scade la propria patente di guida? Darle un’occhiata non guasta di certo e può mettere al riparo da brutte sorprese e pesanti sanzioni.

1.CONTROLLO PNEUMATICI

Agli pneumatici affidiamo l’incolumità nostra e di chi ci viaggia attorno, una gomma in buone condizioni e gonfiata alla giusta pressione assicura tenuta di strada, spazi di frenata ridotti e comfort durante il viaggio. Controlliamo quindi la pressione, l’usura del battistrada e l’integrità della gomma; se percorriamo pochi chilometri l’anno potrebbe avere ancora un consistente spessore del battistrada ma, se installate da 3 o 4 anni, potrebbero essere presenti crepe e screpolature. Quindi un passaggio dal gommista in questi casi è d’obbligo e ricordiamo che non esiste una stagione ideale per cambiare gli pneumatici .

2.CONTROLLO RUOTA DI SCORTA E KIT GONFIAGGIO

Se la nostra vettura dispone di una ruota di scorta è consigliato verificarne le condizioni e la pressione di gonfiaggio. Controllare inoltre di avere tutti gli attrezzi per poter procedere alla eventuale sostituzione di uno pneumatico. Se l’auto invece prevede un kit di gonfiaggio non è una cattiva idea verificarne il funzionamento, anche per imparare ad utilizzarlo correttamente. Se disponiamo di una bomboletta per le riparazioni rapide bisogna controllare la data di scadenza.

3.CONTROLLO FRENI AUTO

Dischi e Pastiglie, così come le ganasce dei freni a tamburo, sono materiali di consumo e organi continuamente sottoposti a sollecitazioni. Il nostro stile di guida, il peso della vettura e il chilometraggio sono alcuni dei fattori che determinano l’usura dei componenti dell’impianto frenante. Un controllo dell’efficienza dei freni può essere fatta con una rapida ispezione dal meccanico, se quando freniamo avvertiamo stridii e rumori metallici c’è poco da controllare e bisogna provvedere al ripristino. Verificare il livello del liquido dei freni, o meglio ancora cambiarlo e spurgare l’impianto, è d’obbligo.

4.CONTROLLO SOSPENSIONI AUTO

Quando si parte per le vacanze spesso si viaggia al limite del carico sopportabile dalla vettura, la famiglia al completo e i bagagli mettono sotto stress le sospensioni dell’auto e se queste non sono efficienti potrebbero causare problemi, rompendosi o, nel migliore dei casi, riducendo il comfort a bordo. Un rapido controllo dal meccanico può fugare ogni dubbio come mostra il video qui sotto.

5.CONTROLLO MOTORE E LIVELLI

Se non abbiamo di recente sottoposto la nostra auto a tagliando o almeno ad un cambio olio e filtro è arrivato il momento giusto per farlo. Se il filtro dell’aria è datato con pochi euro si può sostituire, ne beneficeranno l’efficienza del motore e i consumi. Controllare il livello dell’olio prima di partire per le vacanze è un’operazione di pochi secondi, basta utilizzare l’apposita astina nel vano motore. Ricordiamoci di acquistare l’olio della giusta gradazione e adatto al tipo di motore della nostra vettura.

6.CONTROLLO IMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO

È fortemente consigliato verificare il liquido di raffreddamento e verificare il corretto funzionamento della ventola. Con le elevate temperature estive e l’alto rischio di dover stare incolonnati ai caselli avere un raffreddamento efficiente può scongiurare molti problemi al motore. Già che siamo con il cofano motore aperto, ecco come controllare l’efficienza della batteria.

7.CONTROLLO CLIMATIZZATORE

Le temperature estive sono mediamente alte in tutto il nostro Paese e al Sud non è raro dover affrontare picchi di calore elevati. In questi casi avere un impianto di climatizzazione efficiente, che possa garantire un rapido abbassamento della temperatura è fondamentale. Guidare “freschi” aiuta a mantenere attenzione e concentrazione alla guida, riducendo lo stress nei lunghi tragitti. Dovendo trascorrere lunghe ore in auto con il climatizzatore in funzione è opportuno sostituire il filtro abitacolo, assicurando una qualità dell’aria ottimale come spiega il video qui sotto.

8.CONTROLLO FARI E INDICATORI DI DIREZIONE

Spesso non ci si rende conto di avere un faro, specie quelli posteriori, o uno stop non funzionante. Controllare la funzionalità dei gruppi ottici richiede pochi secondi e cambiare eventuali lampadine funzionanti richiede una spesa esigua. Acquistare un kit di lampadine di scorta, ovviamente di tipo compatibile al nostro impianto è consigliato. Il video qui sotto mostra come cambiare le lampadine in fai da te.

9.SEGGIOLINI BAMBINI AUTO 

Se il nostro equipaggio è composto da bambini bisogna porre particolare attenzione alla loro incolumità. Ricordiamo che il Codice della Strada, e il buon senso, prevedono l’impiego di appositi seggiolini omologati le cui caratteristiche cambiano in base alla corporatura e l’età del bambino. L’obbligo di questi dispositivi cessa quando il bambino compie 12 anni di età o supera il metro e mezzo di altezza. Scopri di più sui seggiolini auto nel video qui sotto.

10.ULTIMI CONSIGLI PRIMA DI PARTIRE PER LE VACANZE

Facciamo attenzione alla distribuzione dei pesi nel carico dei bagagli, se disponiamo di un box sul tetto ricordiamoci che in esso non vanno stivati oggetti o valige pesanti. Bisogna tenere basso il centro di massa, fondamentale per garantire il migliore assetto e non guidare un toro da rodeo. Il box serve per oggetti voluminosi ma leggeri (leggi le indicazioni su come distribuire i bagagli) e ricordiamoci di fissare al meglio tutti quei bagagli che potrebbero muoversi durante la marcia. Ricordiamoci inoltre di avere a bordo il gilet ad alta visibilità e il triangolo; è consigliato portare a corredo dei guanti monouso è una torcia con pile cariche. Non dimentichiamo di avere a portata di mano acqua e snack per rifocillarci negli spostamenti più lunghi e di metterci alla guida soltanto se siamo in buone condizioni psicofisiche. Buon Viaggio!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidente con patente scaduta

Incidente con patente scaduta: si può chiedere il risarcimento?

Come verificare il livello di usura del battistrada degli pneumatici

Incidente in auto per errore umano: cosa significa?