Tecniche di soccorso

Tecniche di soccorso in caso di incidente stradale

Le tecniche di soccorso da eseguire in caso di incidente stradale nel settimo capitolo del nostro Manuale di Primo Soccorso

30 giugno 2020 - 11:30

Se dopo aver valutato la persona ferita in un incidente stradale ci accorgiamo che è incosciente ma respira, dobbiamo come prima cosa eseguire la posizione laterale di sicurezza. Tale posizione non è esente da rischi in caso di traumi, soprattutto se viene eseguita da soli, ma è indispensabile se l’infortunato si trova in stato di incoscienza. In tale condizione, infatti, la muscolatura si rilassa e la lingua tende a cadere all’indietro andando a ostruire le vie respiratorie. Ciò comporta il rischio di arresto respiratorio e il conseguente arresto cardiaco. La posizione laterale di sicurezza può essere eseguita su entrambi i lati e in ogni caso trascorsi circa 15-20 minuti deve essere ripraticata sul lato opposto.

TECNICHE DI SOCCORSO: COME ESEGUIRE LA POSIZIONE LATERALE DI SICUREZZA 

Partiamo di nuovo dall’inizio. Arriviamo sul luogo dell’incidente, ci accertiamo che non ci siano pericoli e soccorriamo la persona ferita scuotendole dolcemente le spalle. La persona non ci risponde. A questo punto la posizioniamo sdraiata supina (sulla schiena) e valutiamo la respirazione con la tecnica GAS (guardo-ascolto-sento). La persona respira. Siamo dunque in presenza di una persona incosciente che respira e quindi dobbiamo praticare la posizione laterale di sicurezza.

Se il ferito indossa gli occhiali li rimuoviamo, ci posizioniamo a lato del torace, allineiamo gli arti e portiamo il braccio dal nostro lato verso l’alto fino a ottenere tra braccio e avambraccio un angolo minore o uguale a 90°.

– Il braccio controlaterale viene invece posizionato con la mano sulla guancia del paziente dal nostro stesso lato.

– Pieghiamo la gamba controlaterale e, appoggiando una mano sul ginocchio e una sulla spalla insieme, ruotiamo la persona ferita verso di noi. A questo punto, delicatamente, iperestendiamo il capo come spiegato sopra e sistemiamo la mano sotto il mento.

LA CORRETTA POSIZIONE DEL FERITO

Tutti i movimenti vanno eseguiti lentamente per evitare ulteriori lesioni. Se non siamo da soli ci posizioniamo alla testa e facciamo eseguire la manovra a un’altra persona, in modo da ruotare l’infortunato ‘in asse’. In questa posizione la persona può respirare, è stabile, l’eventuale vomito può defluire dalla bocca, e noi possiamo nel frattempo, nel caso fossimo da soli, allontanarci e contattare il 118. La situazione va rivalutata a intervalli regolari. Infatti non dimentichiamoci che, in situazioni del genere, quello che accade in un determinato momento potrebbe radicalmente cambiare nel volgere di pochi minuti.

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO: TUTTI I CAPITOLI

Approfondisci qui la Guida al Primo Soccorso:

1) Manuale di Primo soccorso (Home)
2) Cosa fare in caso di incidente?
3) La chiamata al 118
4) Prime misure d’intervento
5) La messa in sicurezza della zona
6) La valutazione dell’infortunato
7) Tecniche di soccorso
8) Basic Life Support o rianimazione di base
9) I traumi possibili
10) Lo spostamento dell’infortunato e la rimozione del casco

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Si può guidare con la patente scaduta da pochi giorni

Noleggio auto per esame patente: quanto costa

Riparazioni in officina

Assicurazione guasti meccanici auto: come funziona

Vendere un’auto usata: 5 consigli per guadagnare di più