L’auto non parte: controlli e soluzioni per accendere il motore

Cosa fare quando l’auto non parte: ecco i controlli e le soluzioni per accendere il motore o dare utili indizi a chi dovrà prestare soccorso

13 luglio 2020 - 15:20

Cosa fare quando l’auto non parte? La prima risposta scontata e logica è chiedere soccorso. Giustissimo. Ma quando dall’altra parte arrivano domande più precise sul problema, si brancola nel buio. Ecco quali controlli bisogna fare e le soluzioni per accendere il motore, quando l’auto non parte.

L’AUTO NON PARTE: COSA FARE PRIMA DI PERDERE LA CALMA

Se l’auto non parte non dobbiamo necessariamente vestire i panni del meccanico improvvisato. La prima regola quando l’auto non parte quindi è mantenere la calma e se si ha fretta, cercare una soluzione alternativa (auto in prestito, taxi, passaggio, ecc.). L’importante è ricordarsi di non lasciare la borsa nel bagagliaio o, peggio ancora, il bambino nel seggiolino posteriore. Trovato il modo per raggiungere l’ufficio, all’auto si potrà pensare al rientro o eventualmente lo farà l’officina per voi alla quale avrete nel frattempo lasciato le chiavi. Se invece l’auto non parte e vale comunque la pena fare qualche tentativo per accendere il motore, i controlli da fare sono essenzialmente tre: carburante, elettricità e batteria. Se andrà male ci penserà il soccorso stradale o il meccanico di fiducia a portarla in officina per una diagnosi auto più approfondita. Ecco di seguito le cause e le soluzioni più frequenti di un’auto che non parte.

L’AUTO NON PARTE: CONTROLLI E SOLUZIONI ALLA BATTERIA

La batteria scarica è una delle principali cause di un’auto che non parte e quasi sempre succede senza alcun preavviso. Se l’auto non parte per la batteria scarica, i sintomi, le cause e le soluzioni più frequenti sono:

– l’auto non parte e il quadro è spento: in genere può essere a causa di uno dei morsetti lenti sulla batteria che vanno stretti. Si può risolvere facilmente se si ha a disposizione una chiave della misura giusta;

– l’auto non parte e il quadro diminuisce d’intensità fino a spegnersi, senza alcun rumore dal motorino di avviamento. La batteria scarica è quasi sempre la causa del problema e basta trovare un’auto di soccorso per avviare il motore come mostra il video qui sotto;

– l’auto non parte ma il motorino gira molto lentamente fino a fermarsi. Anche in questa situazione l’avaria potrebbe essere causata dalla batteria scarica, che si risolve come mostra il video qui sotto.

L’AUTO NON PARTE: CONTROLLI E SOLUZIONI AI PROBLEMI ELETTRICI

Quando l’auto non parte ma la batteria è nuova o in buono stato non vuol dire che si possono escludere altri problemi elettrici. Sulle auto più recenti sicuramente qualche indizio viene dalle spie di avaria sul quadro. Se non c’è alcuna spia accesa, i sintomi, le cause elettriche e le soluzioni più frequenti sono:

– l’auto non parte ma il motorino gira. E’ probabile che non ci sia l’elettricità che fa innescare o aiuta la combustione. Se dopo alcuni tentativi si sente puzza di benzina dalla marmitta vuol dire che le candele non si accendono nonostante arrivi carburante al motore. Lo stesso si può intuire se dalla marmitta provengono sbuffi di fuliggine nera ma l’auto non parte. In genere l’avaria si risolve riparando il problema delle candele che non scoccano o delle candelette rotte.

L’AUTO NON PARTE: CONTROLLI E SOLUZIONI ALL’IMPIANTO DEL CARBURANTE

Un’ultima valutazione che si può fare per dare indizi utili a chi dovrà soccorrerci quando l’auto non parte è capire se il problema è legato al carburante. Il primo controllo da fare è sicuramente verificare se è finito il carburante e non ce ne siamo accorti. Quando non si risolve così facilmente il problema, i sintomi, le cause e le soluzioni più frequenti per il carburante sono:

– l’auto non parte e non si sente alcun ronzio quando si accende il quadro: il problema in questo caso potrebbe risiedere nell’alimentazione elettrica della pompa di mandata dal serbatoio (fusibile o relè) o nella pompa stessa fuori uso;

– l’auto non parte ma si sente solo un ronzio per qualche secondo e il motorino che gira a vuoto: vuol dire che la pompa manda carburante al motore. Il problema potrebbe essere nell’impianto di alimentazione ad alta pressione sul motore che non lo nebulizza correttamente. Il problema si risolve controllando se gli iniettori sono difettosi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usata: come comprarla al miglior prezzo

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Frizione che slitta dopo cambio olio: cause e soluzione