Cresce il GPL: in Italia aumento delle immatricolazioni del 27%

Green ed economico, il GPL piace sempre più in Italia: le immatricolazioni sono cresciute del 27%, la quota di mercato tocca ora il 6,5%

21 marzo 2018 - 12:21

Mentre diesel e benzina lottano contro la forte ascesa delle elettriche, il GPL sbaraglia tutti e in Italia fa segnare numeri importanti, sia in merito alla produzione che per quanto riguarda il settore auto. Dai dati raccolti da Assogasliquidi sull'andamento del 2017 emerge una crescita del GPL pari al 27% rispetto al 2016, mentre la quota mercato sul totale sale dell'1% facendo registrare nel complesso 130.000 immatricolazioni. Avere un'auto GPL comporta una lunga serie di vantaggi in termini economici, i numeri emersi confermano quindi la forte voglia di risparmio degli italiani.

NUMERI IN CRESCITA L'analisi di Assogasliquidi parte dal fabbisogno di GPL, stimato dal Ministero dello Sviluppo Economico in 3,4 milioni di tonnellate totali equamente divise tra l'uso combustione e l'uso autotrazione; in questo caso non parliamo di numeri positivi, in quanto prendendo in esame il periodo gennaio-febbraio viene registrata una flessione del 5,5% tra il 2018 e il 2017. Restringendo però il cerchio al mondo dell'auto il trend è ampiamente invertito: in tutto il 2017 infatti si attesta  che le immatricolazioni di GPL sono state 130.000 in confronto alle 101.000 dell'anno precedente, con una crescita pari al 27%. Nel mercato italiano quindi i veicoli GPL coprono nel 2017 una quota del 6,5% sul totale, cresciuta di quasi un punto percentuale se consideriamo che nel 2016 è risultata pari al 5,6%. Dati forse in contrasto rispetto all'andamento generale del mercato italiano – vedi qui il calo dello scorso febbraio – ma che allineano l'Italia ad una tendenza europea sempre più green (qui puoi trovare i dati relativi all'Europa).

PERCHÉ IL GPL L'attenzione degli italiani verso il risparmio è in continua crescita, un'auto GPL può portare benefici notevoli in tal senso. Il primo riguarda la spesa per il rifornimento, un litro di GPL costa attualmente circa un terzo rispetto a un litro di benzina o diesel, a cui vanno aggiunti i risparmi derivanti da riduzioni o addirittura esenzioni sul pagamento del bollo (a seconda della Regione). Ci sono poi altri vantaggi da leggere in chiave ambientale, va considerato infatti che gli impianti GPL rientrano tra le motorizzazioni “Green” ed hanno quindi la possibilità di accedere nelle zone a traffico limitato, altro punto a favore in un periodo in cui le limitazioni aumentano a dismisura (ecco come si intende agire in Europa). Ma non è tutto oro ciò che luccica, bisogna guardare anche l'altra faccia della medaglia e qui scopriamo che comunque gli impianti GPL generano svantaggi in termini di prestazioni, manutenzione e sicurezza, come puoi leggere dal nostro approfondimento.

LE PIÙ VENDUTE A FEBBRAIO Se avete intenzione di acquistare un'auto GPL potete tranquillamente stanziare un budget e seguire i nostri consigli, di recente vi abbiamo fornito una guida se volete spendere meno di 12.000 euro mentre se volete osare di più potrete trovare qui indicazioni utili per acquistare una GPL a meno di 20.000 euro. Nel frattempo andiamo a vedere con l'aiuto dei dati UNRAE quali sono state le auto GPL più vendute in Italia lo scorso febbraio. In totale sono stati venduti 10.484 veicoli e ben quattro posizioni della top ten sono occupate da FIAT, che comanda inoltre la classifica con la Panda (820 immatircolazioni). Sul podio salgono Dacia Sandero (790 immatricolazioni) e Opel Corsa (788), seguono poi le francesi Renault Clio (679) e Citroen C3 (649); al quinto posto troviamo la FIAT Tipo (636 unità) e al sesto un'altra Dacia, la Duster (598), settima la Lancia Ypsilon (529) ed infine chiudono la classifica le FIAT 500X e 500L, rispettivamente con 494 e 432 immatricolazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

I fari a LED adattivi fanno l’86% di luce in più ma negli USA sono illegali

Guida autonoma: faremo il doppio dei viaggi in auto secondo uno studio

Nuova Nissan Micra 2019: per l’Italia arriva la versione GPL