Consiglio acquisto auto GPL: budget fino a 20.000 euro

Le migliori auto Gpl da comprare con un budget di circa 20.000 euro (range da 18.001 a 23.000 euro), con i commenti e le caratteristiche di 14 vetture a doppia alimentazione benzina/Gpl.

2 maggio 2019 - 17:10

Ultimamente ci siamo occupati spesso di vetture a doppia alimentazione benzina/Gpl, presentandovi prima i modelli acquistabili con circa 12.000 euro e poi quelli in vendita a 15.000 euro o poco più. Stavolta invece, per assecondare le aspettative dei nostri lettori più esigenti, alziamo ulteriormente il budget con i consigli per l’acquisto di auto Gpl sui 20.000 euro (la forbice precisa è tra 18.001 e 23.000 euro). Nella nostra nuova guida trovate soprattutto suv e crossover, ma non mancano berline, compatte e pure qualche citycar. Intanto le vetture con impianto Gpl continuano a volare nelle classifiche delle auto più più vendute in Italia, con 47.531 nuove immatricolazioni da gennaio ad aprile 2019, in aumento del +5,73% rispetto all’anno precedente. Guida aggiornata il 2 maggio 2019.

COME SCEGLIERE L’AUTO GIUSTA

Tutti sappiamo quanto sia difficile scegliere l’auto giusta. Quanti acquirenti hanno optato per un determinato modello senza pensarci troppo, salvo rendersi conto dopo qualche mese di aver sbagliato clamorosamente automobile? A questo proposito vi consigliamo di focalizzare la scelta prima di tutto sulle vostre necessità. A parte il budget, è importante sapere l’uso che si farà dell’auto: casa-lavoro, viaggi, tempo libero, gite offroad? Pensateci bene prima di decidere su quale vettura valga la pena indirizzarsi (e investire). E valutate con attenzione anche altri aspetti, come per esempio il numero di km che pensate di percorrere in un anno. Perché da questo dipende la scelta di un’auto benzina, diesel, gpl o con alimentazione a bassi o bassissimi consumi. Detto questo, leggete con attenzione i parametri da considerare per scegliere l’auto giusta e poi passate alla nostra guida con i consigli per l’acquisto di un’auto GPL da 20.000 euro.

DR6 GPL

Il suv molisano DR6 è in vendita dal 2017, deriva dalla cinese Chery Twiggo 5 e ha già conquistato una piccola fetta di appassionati, attratti dalle forme moderne ed elaborate della vettura e dal prezzo tutto sommato contenuto per la categoria. Appena 21.000 euro, sia per la versione 1.5 Turbo GPL Cross che per la 1.5 Turbo GPL Sport. DR6 è lunga 450 cm e dispone di un bagagliaio da 370 litri, espandibili fino a 1.000. Il motore è un buon 4 cilindri 1.5 turbo da 150 CV/110 kW, mentre i dati dichiarati su consumi ed emissioni segnano rispettivamente 10,0 l/100 km e 165 g/km, soggetto quindi ad Ecotassa. Non è stata ancora testata dall’Euro NCAP.

FIAT 500 GPL

Riesumata nel 2007 dopo decenni di oblio, la Fiat 500 è la vettura che ha rilanciato il marchio torinese a livello mondiale dopo qualche anno di crisi. Lunga 357 cm, ha 4 posti e 3 porte con un volume minimo del bagagliaio di 185 litri. Rinnovata nuovamente nel 2015, ha beneficiato di un gran numero di modifiche, volte soprattutto a migliorare il comfort a bordo. In riferimento al nostro budget 18-23.000 euro, la Fiat 500 dispone di tre versioni con alimentazione bifuel benzina/Gpl: la 1.2 69cv EasyPower Mirror da 18.350 euro, la 1.2 69cv EasyPower Collezione da 18.600 euro e la 1.2 69cv EasyPower 120 da 19.250 euro. Montano tutte un propulsore 4 cilindri 1.2 da 69 CV/51 kW, consumano 5,6 l/100 km ed emettono 115 g/km di CO2. Testata nel 2017 da Euro NCAP, la Fiat 500 ha ottenuto solo 3/5 nel crash test.

FORD FIESTA GPL

La settima generazione della compatta Ford Fiesta è stata lanciata 2017, a ben nove anni dal debutto del precedente modello. Rispetto a prima è più lunga di 7 cm (ora si è attestata 404 cm), ha 5 porte, 5 posti e un bagagliaio da 292/1093 litri. Chi predilige le vetture bifuel benzina/Gpl e vuole spendere sui 20.000 euro può scegliere tra la 1.1 75CV GPL Plus da 18.200 euro e la 1.1 75CV GPL Titanium da 20.150 euro. Entrambe sono equipaggiate con un 3 cilindri 1.000 cm3 e 75 CV/55 kW, che consuma 6,6 l/100 km ed emette 106 g/km di CO2. Il crash test di Ford Fiesta effettuato da Euro NCAP nel 2017 ha ottenuto il massimo punteggio di 5/5.

HYUNDAI I20 GPL

L’ultimo modello della compatta Hyundai i20 è lungo 403 cm, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 326 litri. Viene proposto, oltre che nella variante 5 porte, in allestimento coupé e crossover, quest’ultima denominato Active. Nel nostro range di spesa rientra una versione Gpl della i20: la 1.2 MPI Econext 75cv GPL 75cv Connect Line da 18.350 euro. A spingerla c’è un 4 cilindri da 73 CV/54 kW, con consumo dichiarato nel ciclo misto di 7,1 l/100 km e 129 g/km di emissioni di CO2. Nel 2015 il crash test di Hyundai i20 by Euro NCAP ha dato come esito 5/5.

KIA CEED GPL

La versione berlina della sudcoreana Kia Ceed è giunta alla terza generazione. Lunga 431 cm, ha 5 posti (ma si viaggia meglio in 4) e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 395 litri. L’unica versione Gpl che rientra nella nostra forbice di spesa è la 1.4 GPL Pure, spinta da un 4 cilindri da 100 CV/73 kW, con consumo dichiarato nel ciclo misto è di 8,9 l/100 km e 137 g/km di emissioni di CO2. Prezzo di listino 21.750 euro. Nel 2012 Kia Ceed è stata testata da Euro NCAP ottenendo 5 stelle.

KIA CEED SPORTSWAGON GPL

Nel 2018 è atterrata sul mercato italiano anche la nuova Kia Ceed Sportswagon, rivelatasi subito uno dei modelli più richiesti del brand asiatico. Le misure sono ovviamente imponenti: 460 cm di lunghezza e bagagliaio che parte da 625 litri ma si spinge fino a 1.694. Insomma, a capienza massima potete metterci dentro qualsiasi cosa. La versione a doppia alimentazione 1.4 GPL Pure dispone di un motore a 4 cilindri da 96 CV/70 kW di potenza, con consumi dichiarati di 9,1 l/100 km ed emissioni a 137 g/km di CO2. Il crash test di Kia Ceed Sportswagon è lo stesso della berlina.

KIA STONIC GPL

Kia Stonic è una crossover giunta in Italia nel 2017 che rispetto a molte concorrenti è meno alta e più slanciata, oseremmo dire quasi sportiva. 414 cm, 5 porte e 5 posti, offre un capiente bagagliaio da 332 litri espandibili fino a 1100. Le versioni Gpl sono ben tre, con prezzi che oscillano anche sensibilmente. Abbiamo la 1.4 GPL Urban da 18.750 euro, la 1.4 GPL Style da 20.250 euro e la 1.4 GPL Energy da 22.750 euro. Il motore però è sempre lo stesso: un 4 cilindri da 1400 cm3 di cilindrata e 96 CV/71 kW di potenza, che consuma 7,9 l/100 Km ed emette 121 g/km di CO2. Il crash test Euro NCAP di Kia Stonic effettuato nel 2017 è andato così così: solo 3/5.

KIA VENGA GPL

Sottoposta a restyling nel 2015, la monovolume compatta Kia Venga ha finalmente conquistato quel pizzico di grinta e originalità che le erano sempre mancate. Lunga 407 cm, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 440 litri. Nella versione 1.4 CVVT Eco GPL Cool è spinta da un 4 cilindri da 90 CV/66 kW di potenza, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 8,5 l/100 km con 137 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 18.950 euro. Testata nel 2010 da Euro NCAP, Kia Venga ha ottenuto 5 stelle nel crash test.

LANCIA YPSILON

La citycar Lancia Ypsilon continua a tenere alto il glorioso marchio torinese fondato da Vincenzo Lancia nel 1906, ultimamente un po’ sbiadito. L’ultimo restyling del 2015 ha aggiornato carrozzeria, abitacolo e interni, introducendo nuovi materiali. La Ypsilon è lunga 383 cm, ospita comodamente 4 persone e dispone di un bagagliaio dal volume minimo di 245 litri. Nella nostra guida con i consigli per l’acquisto di auto Gpl da 20.000 euro circa rientra la versione 1.2 69cv GPL Ecochic Platinum, in vendita da 18.100 euro. Monta un propulsore 4 cilindri con 69 CV/51 kW. Il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 7,2 l/100 km con 117 g/km di emissioni di CO2. Purtroppo il crash test Euro NCAP del 2015 ha bocciato la Lancia Ypsilon, assegnandole appena 2/5.

MITSUBISHI ASX

Due anni fa Mitsubishi ASX è stata rinnovata col model year 2017 che ha apportato un significativo rinnovamento estetico, avvicinando il suv giapponese alle migliori sport utility medio-piccole sul mercato. ASX è lunga 436 cm, può ospitare anche 7 persone ed è equipaggiata con un bagagliaio da 406/1.206 litri. L’unica versione Gpl che rientra per poco nel nostro budget è la 1.6 GPL Inform 2WD, con motore 4 cilindri da 117 CV/86 kW, un consumo dichiarato di 8,8 l/100 km e 128 g/km di emissioni di CO2. Prezzo 22.600 euro. L’ultimo crash test di Mitsubishi ASX risale al 2011 e all’’epoca Euro NCAP ha promosso la vettura con 5 stelle.

NISSAN JUKE

La Nissan Juke è una delle crossover compatte più vendute e di fatto il modello che ha inaugurato il segmento. Sottoposta a un ultimo restyling nel 2014, ha beneficiato di numerose migliorie sia tecniche che estetiche. Juke è lunga 413 cm, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 354 litri. Avendo a disposizione un budget di spesa sui 20.000 euro si possono scegliere tre versioni Gpl della Nissan Juke. La 1.6 GPL Visia da 19.700 euro, la 1.6 GPL Acenta da 21.250 euro e la 1.6 GPL Business da 22.215 euro, tutte dotate di un motore 4 cilindri da 108 CV/79 kW, con consumi dichiarati di 8,4 l/100 km e 135 g/km di emissioni. Testata nel 2011 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle su 5.

NISSAN MICRA

La berlina 2 volumi Nissan Micra esiste addirittura dal 1982 ed è arrivata oggi alla quinta generazione, per la gioia dei tantissimi appassionati della vettura nipponica. È lunga 399 cm, ha 5 posti e bagagliaio da 300 litri di capacità minima. Insieme alle consuete motorizzazioni propone anche l’interessante versione con alimentazione benzina/Gpl, denominata IG‐T 90 GPL Max. Prezzo di listino a partire da 18.800 euro. Il propulsore è un 900 cm3 da 87 CV/64 kW, con 7,8 l/100 km di consumi dichiarati e 125 g/km di emissioni di CO2. Nel 2017 il crash test Euro NCAP di Nissan Micra è stato valutato 4/5.

RENAULT CLIO

Come la Micra la Renault Clio è un’altra automobile storica del segmento compatte. Con i suoi 406 cm di lunghezza Clio offre un’abitabilità valida per quattro passeggeri (anche se è omologata per cinque), mentre il bagagliaio che parte da 300 litri è ai vertici della categoria. Chi preferisce i motori Gpl e dispone di un buon portafoglio può scegliere tra la versione 0.9 TCE 90cv LPG Moschino Zen (18.200 euro), e la versione 0.9 TCE 90cv LPG Moschino Intens (19.300 euro). Montano entrambe un 3 cilindri 900 cm3 da 90 CV/66 kW che consuma 6,9 litri ogni 100 km ed emette 109 g/km di CO2. Il crash test di Renault Clio del 2012 ha ottenuto 5/5.

SSANGYONG TIVOLI

La SsangYong Tivoli è uno dei modelli della rinascita del brand sudcoreano, rilevato e rilanciato dal colosso indiano Mahindra & Mahindra. Con uno stile gradevole e spazi interessanti, nonostante le dimensioni (420 cm di lunghezza, bagagliaio da 423 litri), può essere un’alternativa convincente ai soliti suv compatti. La lunga lista di accessori a pacchetti permette poi un alto livello di personalizzazione. La versione Gpl che ci interessa per la nostra guida all’acquisto è la 1.6 GPL Free. Motore 4 cilindri da 128 CV/94 kW, un consumo dichiarato di 9,0 l/100 km ed emissioni di CO2 entro i 153 g/km. 4/5 il punteggio di SsangYong Tivoli nel crash test Euro NCAP del 2016.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE

Auto senza chiavi: un’app risolverà i problemi più frequenti?