Scadenza olio motore: quanti anni si può conservare?

Quanto tempo si può conservare l’olio motore e quando scade? Ecco cosa dicono i produttori sulla data di scadenza dell’olio e come conservarlo

7 agosto 2020 - 13:22

La data di scadenza dell’olio motore è un argomento che continua a tenere banco tra gli appassionati di tecnica e fai da te. Ma sono molti anche gli automobilisti che si chiedono dopo quanti mesi l’olio motore conservato in garage non è più buono. Sull’argomento c’è molta confusione, quindi cerchiamo di fare un po’ di chiarezza con le informazioni ufficiali dei produttori. Dopo quanti anni scade una tanica di olio motore sigillata?

L’OLIO MOTORE HA UNA DATA DI SCADENZA?

Sulla scadenza dell’olio motore la logica induce a pensare che, se la tanica di olio è sigillata, è superfluo porsi tanti problemi. Diversamente se la tanica è stata aperta e l’olio per il rabbocco è avanzato dall’ultimo tagliando. Come spesso accade, la verità sta nel mezzo, anche se bisogna scoprirla dal velo di mistero che avvolge una delle domande più interessanti sulla manutenzione auto. L’olio ha davvero una data di scadenza? Bisogna distinguere i casi in cui si parla di:

– scadenza del tagliando olio (l’olio è stato messo nel motore, a prescindere dai km percorsi);

– scadenza dell’olio motore non ancora utilizzato (quindi nella tanica sigillata o già aperta e conservata per fare rabbocchi di olio).

QUANTO DURA L’OLIO MOTORE NELLA TANICA?

Le informazioni che le aziende petrolifere forniscono sulla durata dell’olio lubrificante non sono molte, anche perché in genere è il Costruttore del motore che stabilisce un piano di manutenzione. La durata dell’olio, infatti, può cambiare molto in base alle caratteristiche e agli stress termici che l’olio subisce. Luce (raggi UV solari) e temperatura sono gli stessi fattori da cui bisogna proteggere anche l’olio non ancora utilizzato e conservato in garage. Riguardo alla data di scadenza però i pareri dei produttori si dividono:

Total afferma che in condizioni ottimali (conservato nei contenitori originali non aperti a temperature moderate), l’olio motore di solito rimane stabile per un periodo di tempo prolungato. Non dovrebbero esserci depositi sul fondo del contenitore poiché è impossibile “riattivare” i depositi semplicemente scuotendo il contenitore. In tal caso l’olio deve essere sostituito. In genere però le proprietà di un olio motore sono migliori se viene utilizzato entro due anni.

ExxonMobil consiglia una durata massima di cinque anni per gli oli motore.

SCADENZA DELL’OLIO MOTORE E TAGLIANDO

I riferimenti sulla durata dell’olio motore qui sopra sono chiaramente indicativi e non vanno considerati dopo aver aperto la tanica. In genere, anche se non è semplice mostrare una diminuzione delle proprietà dell’olio motore, i suoi legami chimi cambiano per effetto dell’ossidazione all’aria (anche quella contenuta nella confezione già aperta). Lo stesso discorso vale per il cambio olio a un’auto che fa poca strada. I chilometri consigliati dal Costruttore quando si guida poco l’auto non fanno testo e bisogna riferirsi alla scadenza temporale: in genere da 1 a 2 anni. Leggi qui molte altre curiosità sul perché l’olio si degrada nel tempo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sensore MAF: cos’è e come funziona

Ammortizzatori auto: come funzionano e quando vanno sostituiti?

Tagliando auto: cosa comprende e quanto costa