Perdita olio motore Fiat: 5 errori da non fare in fai da te

Eliminare una perdita di olio motore: 5 errori da non fare in fai da te per evitare che un problema banale diventi più costoso da riparare

4 giugno 2020 - 15:41

Una perdita di olio motore è imprevedibile su alcune auto o quasi certa su altre. Chiunque abbia mai posseduto un’auto con Fire di qualsiasi generazione, sa bene quanto sia facile trovare il motore che trasuda olio o macchie di olio a terra. Come nel caso dei Fire, una perdita di olio motore è spesso poco costosa da riparare. Oggi vediamo 5 errori da non fare in fai da te con le perdite di olio motore più frequenti.

1.PERDITA OLIO MOTORE: IL RABBOCCO E’ SEMPRE NECESSARIO

Sottovalutare una perdita di olio motore non è mai una buona strategia. A lungo termine i costi di riparazione lievitano e se la perdita più copiosa raggiunge gli scarichi il rischio d’incendio è reale. Su alcuni motori la goccia di olio a terra proviene in genere dalla coppa, un paraolio usurato o da più in alto. E’ il caso del famigerato motore Fire, noto per la sua solidità se manutenuto con cura, ma anche per la tendenza a trasudare olio dalla guarnizione delle punterie. Anche se il problema può sembrare marginale, nel tempo l’olio andrebbe rabboccato. Sottovalutare il problema è il preludio di una ben più ingente spesa in officina.

2.PERDITA OLIO MOTORE: LA SOLUZIONE CHE RIMANDA IL PROBLEMA

Quando si scopre una perdita di olio motore che proviene dal coperchio punterie, la volontà a riparare tutto in fai da te non sempre va d’accordo con la soluzione ottimale. Uno dei metodi più diffusi per risolvere una perdita di olio dal coperchio punterie è semplicemente cementarlo con del sigillante. Se si usa del silicone acetico tradizionale, il problema non si risolve. Se invece si utilizza il sigillante ad alta temperatura più resistente bisogna mettere in conto i problemi di cui parliamo più avanti. La soluzione ideale? Sostituire la guarnizione punterie che perde con una nuova, ma senza esagerare con le viti o sarete punto e a capo.

3.PERDITA OLIO MOTORE: PEGGIORARE IL PROBLEMA

Stringere il coperchio punterie sperando di eliminare la perdita di olio può essere molto rischioso se la scarsa tenuta non è causata dalle viti lente. I motivi sottovalutati sono due:
– una filettatura mediamente piccola non sopporta coppie di serraggio troppo superiori ai 10 Nm per cui sono in genere progettate le viti M6.
– senza una chiave dinamometrica i 10 Nm di cui sopra si superano in un batter d’occhio stringendo a mano. Se non si rovina la filettatura delle viti, con ogni probabilità si rischia di deformare il coperchio in lega di alluminio e peggiorare la situazione.

4.PERDITA OLIO MOTORE: NON RICICLARE LE GUARNIZIONI USURATE

Rimettere una guarnizione vecchia è uno degli errori più frequenti che nella manutenzione dell’auto porta quasi sicuramente a una perdita. Soprattutto quando le guarnizioni, in particolare di gomma, sono sottoposte a sollecitazioni termiche e meccaniche. Lo stesso vale per la guarnizione del coperchio punterie che andrebbe cambiata ogni volta che è necessario accedere all’albero a camme.

5.PERDITA OLIO MOTORE: EVITARE IL FAI DA TE RISCHIOSO

Usare metodi bruti per smontare il coperchio punterie. E’ sbagliato, ma l’unica via d’uscita che spesso si presenta a un autoriparatore quando si è tentata la soluzione del sigillante a una perdita di olio motore, ma senza riuscirci. Il coperchio punterie tende a deformarsi, anche se impercettibilmente, già dopo il primo montaggio. Ecco perché nei casi più estremi si preferisce sostituirlo o tentare di rettificarlo se poggiandolo su un piano non tutti i lati aderiscono bene. Rimontandolo così com’è, anche con una nuova guarnizione, diventerà solo un’altra perdita di olio motore dal coperchio punterie.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rigenerazione filtro antiparticolato: quante volte si fa?

La dilatazione termica, la lubrificazione e i segmenti in un motore

Come sono fatti il cilindro e la canna