riparazione-e-manutenzione-dei veicoli

Cambio olio e filtri fai da te: il 50% degli italiani non l’ha mai fatto

1 italiano su 10 non ha mai fatto manutenzione alla propria auto, è quanto emerge da un’indagine sul tagliando auto e fai da te

26 novembre 2019 - 13:28

Quando si tratta di fare il tagliando auto fai da te, cambiare olio e filtri o le operazioni di manutenzione auto più diffuse, gli italiani alzano bandiera bianca. A distanza di 50 anni dall’arte di arrangiarsi con la Fiat 500, che è stata il laboratorio del fai da te per gli italiani motorizzati, oggi circa il 50% fa prima a rivolgersi in officina. Lo rivela un sondaggio online che svela qual è il rapporto tra gli italiani e la manutenzione auto fai da te al 2019.

MANUTENZIONE AUTO E TAGLIANDO FAI DA TE IN ITALIA

Secondo il sondaggio di ECU Testing almeno 1 italiano su 3 non è sicuro di come si controlla l’usura delle gomme, un dato relativo al campione di 1000 intervistati che è un importante indicatore della preparazione tecnica minima di chi conduce un veicolo. Non bisogna certo biasimare gli italiani se negli ultimi anni l’affidabilità delle auto e la complessità tecnologica sono notevolmente aumentate da inibire l’impulso di sporcarsi le mani. 1 italiano su 10 ha ammesso di non aver mai effettuato un lavoro di manutenzione in fai da te sulla sua auto. Il 49% degli intervistati non sarebbe in grado di cambiare l’olio motore, il 53% il filtro aria e il 54% il liquido del radiatore.

LE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE CHE GLI ITALIANI NON FANNO PIU’

Anche quando si tratta di fare i controlli di routine più semplici e i rabbocchi prima di un viaggio il timore di fare danni spaventa gli italiani. Il 17% non ha mai sostituito una gomma forata e il 15% non ha mai controllato il livello di carica della batteria auto. Passando alle operazioni più complesse, il 14% non ha mai effettuato un cambio di olio motore, Il liquido di raffreddamento (19%) e il filtro aria (15%) sono le altre operazioni che prudenzialmente si affidano all’officina.

MANUTENZIONE FAI DA TE, MEGLIO NON RISCHIARE

Cambiare una lampadina è forse una delle operazioni più alla portata di un automobilista smanettone, come cambiare la batteria scarica. E’ meglio quindi che altri interventi di manutenzione auto come il cambio olio, il filtro aria e il liquido di raffreddamento siano affidate a un autoriparatore. Innanzitutto per motivi legali, per questioni di sicurezza e di affidabilità dell’auto. In Italia l’attività di autoriparazione è regolata dalla legge 5 febbraio 1992, n. 122 che impone specifici adeguamenti all’autoriparatore. Inoltre si presenta il problema di smaltire i liquidi tossici, che potrebbero essere smaltiti nel modo sbagliato. E ultimo ma non meno importante è il fattore sicurezza: quanti prima di infilarsi sotto l’auto o nel vano motore conoscono esattamente le procedure tecniche per riparazioni e manutenzione a regola d’arte? Quindi meglio affidarsi al meccanico di fiducia ricordandosi dei 10 controlli da fare all’auto anche in garage per tenerla in efficienza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Deposito auto in officina

Tagliando auto in garanzia: il 46% lo fa alla rete ufficiale dopo 4 anni

Auto connesse liberalizzate: la proposta di legge dei produttori aftermarket

Accessori per seggiolini auto pericolosi: quelli non omologati da evitare