Batteria auto scarica: 4 consigli per prepararla all'inverno

L'estate fa più danni alla batteria di quanto si crede, vediamo perché e i consigli per rimetterla in forze in inverno

17 dicembre 2018 - 15:05

Prima dell'inverno la maggior parte degli automobilisti è così focalizzata sulle ordinanze invernali degli pneumatici che dimenticano la causa più frequente di panne: la batteria. Secondo un'indagine dell'Automobile Club tedesco infatti il 40% dei guasti all'auto è causato dalla batteria e Johnson Controls, più conosciuta per il marchio Varta delle batterie, ha scoperto da un sondaggio che i miti e le convinzioni sulla batteria auto espongono 19 milioni di auto al rischio di panne. Vediamo quali sono i consigli degli esperti per prevenire gli imprevisti dell'inverno e gli effetti del freddo culla batteria auto.

1LA TEMPERATURA ESTIVA INFLUENZA LA BATTERIA IN INVERNO Secondo un'indagine realizzata da Johnson Controls e che ha coinvolto 67.000 vetture in cinque Paesi, in Italia il 32% delle batterie è in gravi condizioni e circa 19 milioni di auto potrebbero bloccarsi. “Molti automobilisti credono che sia solo il freddo a provocare danni alla batteria, ma è il caldo che inizia a deteriorala “, spiega Christian Rosenkranz, Vice President Engineering Johnson Controls Power Solutions. La temperatura ideale per la batteria infatti è 20°C – come spiega Johnson Controls – pertanto più è alta la temperatura media stagionale estiva rispetto a questo riferimento e maggiore sarà l'attenzione da dedicare alla batteria prima e dopo l'inverno. Vediamo come.

2 I CONTROLLI DURANTE L'ANNO Le temperature elevate causano l'autoscarica della batteria e provocano un invecchiamento precoce delle sue componenti elettrochimiche. “Questi effetti non provocano immediatamente il guasto della batteria, ma contribuiscono al suo deterioramento”, afferma Rosenkranz. Passano normalmente inosservati d'estate e d'autunno, ma i problemi cominciano a comparire d'inverno, quando il motore – per avviarsi – ha bisogno di più energia elettrica. Per questo motivo la batteria dovrebbe essere testata regolarmente tutto l'anno.

3 LA BATTERIA NON SI AUTO RIGENERA Se l'auto viene usata solo per brevi distanze, l'alternatore non è in grado di caricare completamente la batteria e, a maggior ragione d'inverno, quando il sole tramonta prima, si accendono più spesso tergicristalli, riscaldamento del lunotto posteriore e dei sedili, la batteria si scarica prima. Meglio quindi fare in modo di ricaricare la batteria durante la guida tenendo l'autoradio e le luci accessorie spente se non servono, o in alternativa ricaricare più spesso la batteria collegandola a un caricabatterie in garage.

4 SE L'AUTO RESTA FERMA Si dovrebbero evitare soste prolungate dell'auto in quanto, in molte auto moderne, la batteria deve fornire energia anche quando il motore è spento e scollegarla talvolta non è la cosa migliore da fare se è montato anche un antifurto satellitare o elettronico. Basta pensare che con la batteria dell'auto scarica sarà molto più difficile già solo accedere all'abitacolo con un sistema keyless, pertanto, come nel punto precedente è consigliabile guidare almeno una volta al mese per qualche ora e tenere l'auto in allenamento collegandola al mantenitore di carica in garage.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Hydrosilex: il kit per rivestire e proteggere la carrozzeria dal tempo

Guida autonoma: ZF porta in Cina lo sterzo by wire

Hyundai: la tecnologia laser abbatte il 99% di polveri in auto