Cambiare batteria auto: come farlo nel modo corretto

Come cambiare la batteria auto senza commettere gli errori più frequenti: ecco i consigli degli esperti per evitare danni e problemi con il montaggio della batteria

14 settembre 2020 - 15:00

Cambiare la batteria auto è per molti appassionati di fai a te un gioco da ragazzi, ma non tutti gli automobilisti sono preparati a farlo nel modo corretto. In questo approfondimento vediamo con l’aiuto di uno dei maggiori produttori di batterie come sostituire la batteria scarica a un’auto e gli errori da non fare per evitare problemi con la garanzia.

BATTERIA SCARICA, MEMORIE E RESET SENSORE BATTERIA AUTO

Sulle auto dotate di sistemi Star&Stop e frenata rigenerativa, a differenza delle auto tradizionali, non sempre basta smontare la batteria scarica e rimontare la batteria nuova. Le auto più recenti, infatti, sono dotate di sensore di carica intelligente (IBS) generalmente sul morsetto, che controlla lo stato di carica della batteria. Dopo la sostituzione della batteria potrebbe essere necessario resettare il sistema di gestione della carica. Inoltre, è bene prepararsi a inserire nuovamente eventuali codici di sicurezza del sistema Infotainment o ripristinare i settaggi memorizzati dei comandi e dei retrovisori (se elettrici). Queste operazioni non sempre vanno ripetute se in officina viene utilizzata una batteria tampone che aiuta a mantenere le memorie delle centraline. Il video qui sotto invece mostra come collegare un’auto in panne  e farla partire con una batteria di emergenza.

COME SMONTARE LA BATTERIA AUTO

Poiché la batteria da sostituire è un’operazione che qualsiasi automobilista deve essere pronto a fare in emergenza, ecco i consigli di uno dei maggiori produttori di batterie. Vediamo prima le azioni necessarie allo smontaggio per cambiare una batteria:

– Azionare il freno di stazionamento, disattivare tutte le apparecchiature elettriche e rimuovere la chiave di accensione dal quadro. Sulle auto dotate di sistema keyless è consigliabile tenerle all’esterno dell’abitacolo.

– Individuare la posizione della batteria con l’aiuto del manuale d’istruzioni e considerare le eventuali raccomandazioni del costruttore del veicolo;

– Scollegare per primo il morsetto con segno (-) con la chiave apposita;

– Scollegare per secondo il morsetto con segno (+) con la chiave apposita o a mano se è a sgancio rapido;

– Rimuovere la staffa che blocca la batteria solo dopo aver svitato i morsetti.

PRIMA DI MONTARE LA BATTERIA AUTO NUOVA

La tendenza a cambiare la batteria auto convinti che quella nuova sia già carica è un errore molto diffuso: la tensione non dovrebbe mai essere inferiore a 12,4V. Ricaricare la batteria nuova prima del montaggio è sempre consigliato per evitare i rischi di una batteria in magazzino troppo a lungo. Inoltre è bene fare i seguenti controlli:

– Rimuovere dall’alloggiamento della batteria qualsiasi cosa, inclusi eventuali attrezzi utilizzati che potrebbero forare il cestello della batteria;

– Verificare e rimuovere segni di ossido e corrosione dai morsetti e sporco e foglie dall’alloggiamento della batteria;

Controllare la tensione della cinghia dell’alternatore se quando piove si sentono rumori di slittamento e fischi dal vano motore.

I PASSAGGI DA SEGUIRE PER IL CORRETTO MONTAGGIO BATTERIA AUTO

Dopo questi controlli preliminari e propedeutici per cambiare la batteria auto, vediamo i passaggi per il corretto montaggio della batteria. Ecco i consigli step by step e gli errori più frequenti che creano i danni non coperti dalla garanzia batteria:

– Montare il sistema di ancoraggio, bloccando la batteria ma senza serrare eccessivamente;

Avvitare per primo il morsetto (+). Verificare che il cavetto sia ben saldo provando a muoverlo e non stringerlo troppo o si rischia di spaccare il polo;

– Avvitare il morsetto (-) come fatto per il precedente;

– Rimontare sulla batteria nuova eventuali tubazioni, coperture e protezioni spostate o rimosse;

– Accendere il quadro e avviare il motore verificando che tutto funzioni regolarmente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sensore MAF: cos’è e come funziona

Come conservare le gomme in garage con o senza cerchioni

Ammortizzatori auto: come funzionano e quando vanno sostituiti?