Chiave keyless con batteria scarica: cosa fare per ripartire

Cosa fare in emergenza per aprire l’auto se la chiave keyless non funziona: ecco i vari casi e le soluzioni per una chiave keyless con batteria scarica

28 aprile 2020 - 16:56

Quando si acquista un’auto nuova con apertura e avviamento senza chiavi, l’entusiasmo è tutto per il sistema keyless che cambia nome in base alla marca. Pochi però sanno cosa fare quando la chiave keyless ha la batteria scarica. Aprire l’auto e ripartire con una chiave keyless che non funziona non è complicato e oggi vi spieghiamo cosa fare.

CHIAVE KEYLESS CON BATTERIA SCARICA: LA CHIAVE DI EMERGENZA

La maggior parte dei sistemi keyless go o keyless entry prevedono tutti un telecomando a radio frequenza senza chiave meccanica. O almeno così si crede guardando il telecomando utilizzato per aprire le porte e avviare il motore. Sfatiamo un primo mito rassicurando chi vorrebbe acquistare l’auto con sistema keyless ma si è fermato al timore di restare fuori per la batteria del telecomando scarica. Ogni Costruttore prevede una procedura di emergenza per aprire l’auto con una chiave keyless con batteria scarica o non funzionante. Sarebbe inconcepibile altrimenti, fermo restando che il malfunzionamento non sia provocato da un danneggiamento della chiave keyless, ad esempio finita in acqua. Vediamo quindi cosa fare per ripartire con una chiave keyless con la batteria scarica.

CHIAVE KEYLESS CON BATTERIA SCARICA: COSA FARE

La procedura più semplice per aprire l’auto con una chiave keyless con batteria scarica riguarda le auto che hanno la serratura sulla portiera del guidatore. Probabilmente l’avrete vista centinaia di volte quella serratura, ma solo ora che si è scaricata la batteria della chiave keyless potrete capire a cosa serve davvero. Aprire il manuale dell’auto sarebbe impossibile se è riposto nel bauletto e non avete la possibilità di recuperare la chiave di scorta o una batteria di ricambio. In questi casi sappiate che all’interno del telecomando è sempre nascosta una chiave meccanica di emergenza, riconoscibile da un colore diverso dal guscio del telecomando.

Vediamo come procedere:
– se il telecomando ha un pulsante diverso da quelli per l’apertura dell’auto, come nella maggior parte dei casi, premerlo e provare ad estrarre la chiave meccanica (immagine sotto);
– inserire la chiave nella serratura sulla portiera ed aprire l’auto;
per ripartire basterà semplicemente avvicinare la chiave keyless anche con batteria scarica al pulsante per l’avviamento o il portaoggetti davanti al cambio.

CHIAVE KEYLESS CON BATTERIA SCARICA E SERRATURA NASCOSTA

Quando la chiave keyless ha la batteria scarica ma sulla portiera dell’auto non c’è serratura, scatta il panico. Niente paura, per ripartire con la chiave keyless che non funziona, la procedura è molto simile al punto precedente. Bisogna solo scoprire la serratura che il più delle volte è semplicemente nascosta nei pressi della maniglia. Vediamo come fare.
– Quasi sempre accanto alla maniglia sulla portiera lato guida c’è un tappino che si può scalzare usando la chiave di emergenza estratta dal telecomando e tenendo la maniglia sollevata. Dopodiché si tratta solo di ruotare la chiave in un senso o nell’altro per aprire la portiera (immagine qui sopra).
– Un po’ più difficoltoso è aprire l’auto quando la serratura è incassata, come nel caso specifico di molte Jaguar. Se la serratura è nascosta dalla maniglia, basta sollevare la maniglia delicatamente, quanto basta per riuscire ad inserire sotto la chiave meccanica di emergenza ed accedere all’abitacolo.

Ripartire in entrambi i casi con la keyless scarica richiede sempre la stessa procedura: posizionare la chiave in un punto preciso in modo che l’auto riconosca la chiave anche se la batteria è scarica.

CHIAVE KEYLESS CON BATTERIA SCARICA: IL “TRUCCO” PER APRIRE L’AUTO

Cosa fare se la chiave keyless ha la batteria scarica ma non c’è né serratura né chiave di emergenza meccanica nel telecomando? E’ una domanda che potrebbe sorprendere i clienti Tesla, ad esempio. In questi casi il Costruttore ha previsto sicuramente un punto esatto dove avvicinare la chiave keyless per aprire le porte anche se la batteria è scarica. Per la Tesla Model S, ad esempio, è la zona del tergicristallo lato passeggero. Ma è anche vero che la Tesla si può aprire e avviare utilizzando l’App su smartphone a patto che ci sia copertura di rete.

Il nostro consiglio è non aspettare che la batteria della chiave Keyless sia scarica. Meglio informarvi in anticipo leggendo il manuale dell’auto per viaggiare più sereni e sapere cosa fare per ripartire in emergenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedali auto: quando e come cambiarli

Rigenerazione filtro antiparticolato: quante volte si fa?

La dilatazione termica, la lubrificazione e i segmenti in un motore