Catene da neve omologate: come riconoscerle?

Catene da neve omologate o ragni: come si riconosce l’omologazione e come fare in caso di gomme non catenabili o catene da neve per cerchi in lega

14 ottobre 2020 - 13:00

Il cambio gomme invernali non è un problema per chi sceglie di montare le catene da neve o i ragni da neve. Un’auto con catene da neve è perfettamente in regola se viaggia su una strada in cui sono in vigore le ordinanze invernali. Ma come si riconoscono le catene da neve omologate? La domanda è tutt’altro che banale e s’intreccia a doppio nodo con i dubbi sulle catene da neve per cerchi in lega e gomme non catenabili. Ecco un utile vademecum sulle catene da neve omologate e quando si possono usare.

CATENE DA NEVE OMOLOGATE E GOMME NON CATENABILI

Comprare le catene da neve online a un prezzo più conveniente dei negozi di accessori non è una cattiva idea, ma bisogna accertarsi dell’omologazione. Prima però di acquistare le catene da neve fermandosi alla misura delle gomme, bisogna verificare se l’auto ha gomme catenabili. In pochi sanno che per sapere se le gomme sono non catenabili o quali catene montare, bisogna cercare sul libretto d’uso e manutenzione dell’auto. Al capitolo dedicato (Pneumatici e Ruote o Catene da neve) il Costruttore auto specifica se si possono montare le catene, su quali ruote e qual è la sporgenza massima delle catene da neve oltre il profilo dello pneumatico. Ad esempio, su un’auto che tollera catene da neve con maglia fino a 12 millimetri, si possono montare anche catene da neve omologate con spessore inferiore, ma non maggiore, a prescindere dalle misure della gomma. Se invece l’auto ha pneumatici non catenabili è probabile che il Costruttore abbia accertato due potenziali rischi:

– rischio di contatto tra la catena e sospensione sul lato interno degli pneumatici. Quindi si può verificare la compatibilità dei ragni da neve a montaggio frontale, eventualmente consigliata dal libretto;

– rischio di contatto tra la catena e la carrozzeria nella parte frontale/superiore. In tal caso la strada più sicura sarebbe montare pneumatici All season.

OMOLOGAZIONE DELLE CATENE DA NEVE: COME SI RICONOSCE

Prima di comprare le catene da neve o i ragni da neve, è opportuno verificare la conformità all’omologazione. Anche se può sembrare solo una marcatura, le catene da neve omologate devono essere costruite a regola d’arte. Come si riconosce l’omologazione delle catene da neve? Basta accertarsi che siano riportate chiaramente e ripetute le rispondenze alla norma UNI 11313 (rif. CUNA NC178-01 – Decreto 10 maggio 2011, Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza degli autoveicoli). Per le catene da neve acquistate in ambito europeo vale ugualmente l’omologazione secondo la norma austriaca ON v.5117. Non bisogna poi dimenticare che l’omologazione delle calze da neve è equivalente a quella delle catene, ma la faccenda è ferma dalla burocrazia. I simboli nelle immagini qui sotto sono generalmente presenti sulle confezioni delle catene da neve omologate.

CATENE DA NEVE NON OMOLOGATE: QUALI RISCHI

Le catene da neve sono soggette al Decreto 13 marzo 2002, a quelli successivi e alle norme tecniche di riferimento nel paragrafo precedente. I rischi di guidare con catene non omologate, oltre a quelli relativi alla sicurezza di guida sono:

– multa e fermo del veicolo se sorpresi a un controllo su strada sottoposta a obbligo di gomme invernali o catene a bordo. A seconda delle condizioni, la contestazione può riguardare il mancato rispetto dell’obbligo oppure l’alterazione delle caratteristiche costruttive dell’auto (con catene da neve senza omologazione);

rivalsa dell’assicurazione in caso di incidente stradale provocato dal mancato utilizzo di dispositivi antisdrucciolevoli (le catene da neve) o gli pneumatici adatti all’inverno.

OBBLIGHI E CONSIGLI CON LE CATENE DA NEVE

Ecco di seguito alcune accortezze, obblighi e consigli da rispettare durante la guida con catene da neve:

– Viaggiando su fondo innevato con le catene da neve montate può essere utile disinserire l’ASR. In questo modo lo slittamento delle ruote motrici migliora la trazione;

– Catene da neve per ruotino di emergenza: non è possibile montarle. Se si fora su una ruota anteriore (motrice), spostare la gomma posteriore davanti e montare il ruotino al posteriore;

– Durante la guida con catene da neve è assolutamente vietato superare i 50 km/h, ma è anche sconsigliato prendere buche, salire sui marciapiedi e gradini o guidare su asfalto privo di ghiaccio o neve.

Leggi tante altre utili informazioni nella Guida sulla scelta e il montaggio delle catene da neve.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più

Multa sconto 30%

Notifica multe: come si calcolano i 90 giorni per l’annullamento

Auto nuove in Europa: +1% le immatricolazioni a settembre 2020