Consiglio acquisto crossover: budget fino a 21.000 euro

I nove migliori crossover da comprare con un budget di 21.000 ?, con commenti, pregi e difetti

1 gennaio 2018 - 9:30

Proseguono le guide all'acquisto di SicurAUTO.it. Dopo aver analizzato il mercato delle piccole, con i nostri consigli per i segmenti A e B e dopo aver esaminato quello delle berline compatte del segmento C, abbiamo iniziato a occuparci dei crossover, nelle fasce di prezzo 15.000 e 19.000 euro. Le proposte, a seconda del costruttore, sono molto diverse tra loro, con carrozzerie che, caso per caso, rappresentano un punto di incontro tra il mondo dei SUV e quello delle berline, tra l'universo delle station wagon e quello delle monovolume. In alcuni casi si può avere anche la trazione integrale, ma molto spesso è disponibile solo quella anteriore. Noi di SicurAUTO.it, con questa nuova guida, vogliamo aiutarvi a scegliere l'auto che si adatta di più alle vostre esigenze e al vostro budget, ovviamente senza mai dimenticare la sicurezza. Le guide sono strutturate per fascia di prezzo e si basano su un budget prestabilito, prendendo come riferimento il prezzo di listino dichiarato dalla casa automobilistica. Per ogni segmento abbiamo preso in considerazione i modelli più venduti del mercato. Gli sconti e le promozioni, quasi sempre rinnovati o modificati mese per mese, verranno debitamente segnalati. Tutte le guide che realizzeremo saranno costantemente aggiornate, tornate quindi spesso per scoprire le novità. Questa prima guida crossover partirà da un budget intorno a 21.000 euro. Guida aggiornata il 19/02/2018

LE VOSTRE ESIGENZE PRIMA DI TUTTO – Tutti sappiamo quanto sia difficile scegliere l'auto giusta, bilanciando tra le diverse esigenze, trovando la giusta motorizzazione, magari rendersi conto solo dopo qualche mese di aver sbagliato. A questo proposito vi consigliamo di focalizzare la vostra scelta prima di tutto sulle vostre esigenze. A parte il budget, è importante, anzi fondamentale, conoscere le proprie esigenze e avere ben chiaro l'uso che si farà dell'auto: casa-lavoro, viaggi, tempo libero? Per la stragrande maggioranza delle persone si tratta di un acquisto importante e impegnativo sotto il profilo economico, quindi bisogna sapere quanti km l'anno si percorrono e in che tipo di strade, perché anche se un diesel in assoluto consuma meno, il delta di prezzo con la versione benzina potrebbe comunque rendere sconveniente il suo acquisto. Alle vetture con alimentazione alternativa (GPL – Metano) dedicheremo una guida a parte.

BENZINA O DIESEL – Sulla scelta tra benzina e diesel vale la pena soffermarsi ancora un momento, ripassando anche un po' di storia. Fino al 1997 la scelta tra uno o l'altro era molto semplice: il diesel era per chi faceva tantissimi chilometri, la benzina per tutti gli altri. Questo accadeva per due motivi, il superbollo e le prestazioni piuttosto scarse (del diesel). Ma con l'invenzione del common rail e l'abolizione della sovrattassa le cose sono drasticamente cambiate. Il piacere di guida è aumentato esponenzialmente in pochi anni e il delta di prezzo è diminuito. Così il diesel ha superato di gran lunga il benzina nelle vendite, scelto da moltissime persone anche quando in realtà non ce ne sarebbe bisogno. Infatti il diesel costa comunque di più, ha una manutenzione più onerosa e costi assicurativi spesso più alti. Quindi, calcolatrice alla mano, bisogna fare bene i conti considerando la percorrenza media annuale, il consumo di carburante, i costi della manutenzione programmata e quelli della polizza, per stabilire a partire da qualche chilometraggio il diesel convenga rispetto al benzina.

IL CONCESSIONARIO E LA PROVA SU STRADA – Quando avete scelto il modello preferito, ma anche se avete un rosa di due o tre auto candidante o se perfino brancolate nel buio, una visita al concessionario può aiutarvi a schiarire le idee. Vedere un modello di presenza, accomodarsi al posto guida e magari sentire il rumore del motore, sembrano azioni banali, ma spesso si rivelano risolutive per capire l'auto. La foto migliore o il video più accurato non equivarranno mai a trovarsi la vettura di fronte, per quanto noi cerchiamo di descrivervi tutto nelle nostre prove su strada di lunga durata. Tuttavia la vostra prova su strada è importantissima. Sentire il volante tra le proprie mani e avere una prima impressione sul comportamento dell'auto può dirci molto e può farci scoprire caratteristiche che magari non ci piacciono o non ci aspettavamo. Bisogna sempre chiedere di provare un'auto prima di comprarla, se possibile nella motorizzazione desiderata; tutti i concessionari hanno a disposizione auto targate per il test drive ed è un vostro diritto provarle per saggiarne le caratteristiche. Se tergiversano, cambiate concessionario. Vuol dire che il venditore non ha nemmeno la minima idea di come si vende un'auto, se già si dimostra poco disponibile prima dell'acquisto figuriamoci quando tornerete per reclamare qualche problema. Passati in rassegna i consigli preliminari, ecco il nostro giudizio su ogni crossover con un budget intorno ai 19.000 euro disponibile sul mercato, in rigoroso ordine alfabetico.

CITROEN C4 AIRCROSS È lunga 4,34 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 442 dm3. Non è stata testata da Euro NCAP, ma la sua gemella Mitsubishi ASX, con la quale condivide la meccanica e la scocca, ha ottenuto 5 stelle nel 2011 (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 7 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 115 HDi è spinta da un 4 cilindri turbo diesel da 115 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 4,6 L/100 km con 119 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 24.350 euro.

La Citroen C4 Aircross è figlia di un progetto condiviso tra il Gruppo PSA e Mitsubishi, che ha dato vita anche alla ASX e alla Peugeot 4008, la quale, tuttavia, non viene importata in Italia. Proposta al momento con una unica motorizzazione e in variante a due e quattro ruote motrici, l'attuale C4 Aircross dovrebbe uscire di scena nel 2017, lasciando il posto a una versione nuova, totalmente progettata dalla Casa Francese. La futura auto dovrebbe derivare dalla Citroen Aircross Concept presentata al Salone di Francoforte dello scorso anno. 

FIAT 500X È lunga 4,25 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 350 dm3. È stata testata nel 2015 da Euro NCAP ed ha ottenuto 4 stelle (86%, 85%, 74%, 64%). Nella sua versione base è spinta da un 1.600 cc 4 cilindri turbo benzina da 110 cv, il suo consumo dichiarato nel misto è di 6,4 l/100km con 146 g/km di CO2. Il prezzo di listino parte da 19.000 euro. La terza declinazione della city car 500, si presenta con un design muscoloso e di carattere. Nonostante sia evidente la discendenza, la 500X riesce a differenziare la propria offerta, grazie al maggiore spazio a bordo. Tante le motorizzazioni disponibili, tra benzina, diesel e GPL, con ampio spazio alla personalizzazione. Con il My 2018 debuttano nuove colorazioni e nuove tecnologie a bordo, che permette piena connessione tra dispositivi Apple e Android con il sistema di infotainment. 

HONDA HRV È lunga 4,29 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 453 dm3. È stata testata nel 2015 da Euro NCAP ed ha ottenuto 5 stelle (86%, 79%, 72%, 71%). Nella sua versione base, la Honda HRV si presenta con un motore 1.500 cc da 130 cavalli, 4 cilindri turbo benzina con un consumo dichiarato nel misto di 5,6 l/100km e 130 g/km di CO2. Il listino parte da 21.600 euro. Disponibile con la sola trazione anteriore, la nuova HRV si presenta con un design dinamico e moderno. Disponibile il cambio automatico CVT (solo con motore benzina), punta forte sul piacere di guida su strada, mettendo da parte l'indole off road. La versatilità a bordo è garantita dalla possibilità di sollevare la seduta del divano posteriore, per poter ricavare una maggiore altezza per gli oggetti ingombranti. 

HYUNDAI TUCSON È lunga 4,48 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 513 dm3. Testata nel 2015 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle con punteggio 86%, 85%, 71%,71% (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 6 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.6 GDI è spinta da un 4 cilindri benzina aspirato con 132 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 6,3 L/100 km con 147 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 21.800 euro.

La Hyundai Tucson ha mandato in pensione la iX35, rispetto alla quale offre maggiore abitabilità e uno stile più grintoso e ispirato alla sorella maggiore Santa Fe. Rispetto al precedente crossover la Tucson offre una dotazione tecnologica più ricca e un abitacolo ben disegnato e attuale. Le motorizzazioni proposte sono due 1.6 benzina, aspirato e turbo, e due diesel da 1.7 e 2.0 litri, declinati con potenze da 116 a 185 cavalli. La motorizzazione da 1.7 litri è offerta anche con il nuovo cambio DCT a doppia frizione. Le motorizzazioni 1.6 turbo benzina 2.0 litri diesel sono abbinate alla trazione integrale. 

KIA SPORTAGE È lunga 4,48 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 503 dm3. Testata nel 2015 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle con i risultati 90%,83%,66%,71%  (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 6 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.6 è spinta da un 4 cilindri benzina aspirato con 135 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 6,8 L/100 km con 158 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 20.600 euro.

Il crossover coreano è stato recentemente rinnovato e adesso sfoggia il nuovo family feeling Kia, condividendolo con i modelli più recenti. Il MY2016 è accresciuto in lunghezza, sia totale che nel passo, offrendo così maggior spazio e comfort a bordo. Novità del nuovo modello è l'allestimento sportivo GT Line. Il crossover Sportage è proposto con motorizzazioni benzina, diesel e con l'interessante motorizzazione bi-fuel GPL Benzina. 

MITSUBISHI ASX È lunga 4,30 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 442 dm3. Testata nel 2011 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 7 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.6 è spinta da un 4 cilindri benzina aspirato con 117 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,8 L/100 km con 135 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 19.800 euro.

La Mitsubishi ASX, sigla che sta per Active Smart Crossover, è uno dei prodotti di maggiore successo della casa giapponese. Ha un sistema di trazione integrale molto efficiente e il retrotreno multilink. All'ultima edizione del Salone di Ginevra è stato presentato il restyling del crossover, il quale ha beneficiato di un frontale totalmente ridisegnato. L'arrivo previsto per il modello rinnovato è entro la fine dell'anno come MY2017. 

NISSAN QASHQAI È lunga 4,380 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 430 dm3. Testata nel 2014 Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 6 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.2 DIG-T Visia è spinta da un 4 cilindri turbo benzina con 116 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,6 L/100 km con 129 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 20.830 euro.

Dopo aver inventato, 10 anni fa il segmento dei crossover la Nissan Qashqai continua ad essere una delle best seller del segmento. E' stata aggiornata di recente e adesso offre più spazio in abitacolo grazie alle accresciute dimensioni. Tra gli altri primati è stata la prima vettura sviluppata sulla piattaforma CMF del Gruppo Renault-Nissan. L'offerta di motori prevede due benzina e due diesel, tutti turbo a quattro cilindri. Si parte con il 1.2 DIG-T da 116 CV e il 1.6 DIG-T da 163 CV e per arrivare ai 1.5 e 1.6 dCi, da 110 e 131 CV. Su quest'ultima è disponibile anche la trazione integrale ALL-MODE 4X4-i; in questo caso le sospensioni posteriori adottano uno schema multi-link. 

PEUGEOT 3008 È lunga 4,37 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 432 dm3. Testata nel 2009 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 6 airbag di serie, oltre a ESC e ASR. Nella versione base 1.3 è spinta da un 3 cilindri benzina, sovralimentato da 120 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,2 L/100 km con 115 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 24.830 euro.

La Peugeot 3008 si appresta ad essere profondamente rinnovata, il nuovo modello è atteso al debutto, probabilmente, al prossimo Salone di Parigi. La versione attualmente in commercio è offerta con una motorizzazione benzina e due a gasolio da 1.6 e 2.0 litri. Tra i crossover della sua categoria la francese è una delle poche offerte anche in variante ibrida diesel-elettrica con una potenza complessiva di 200 cavalli. 

AGGIORNAMENTO: Peugeot ha diffuso in queste ore le prime immagini ufficiali della nuova 3008, la commercializzazione è prevista per il prossimo ottobre dopo la presentazione ufficiale al Salone di Parigi

SKODA YETI È lunga 4,22 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 405 dm3. Testata nel 2009 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 6 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.2 TSI è spinta da un 4 cilindri turbo benzina con 110 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,5 L/100 km con 128 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 19.420 euro.

La Skoda Yeti è stata aggiornata l'ultima volta del 2014 e per il prossimo anno è previsto il debutto della nuova generazione di crossover. L'ultimo restyling la Skoda Yeti ha introdotto la versione Outdoor, un allestimento di ispirazione fuoristradistica dal design più accattivante rispetto alla variante standard. A listino anche le varianti 4×4, abbinate al 2.0 litri turbodiesel da 110 e 150 cavalli. 

SUBARU XV È lunga 4,45 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 330 dm3. Testata nel 2012 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 7 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.6 è spinta da un 4 cilindri benzina sovralimentato da 114 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 6,5 L/100 km con 151 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 19.990 euro.

La Subaru XV è stata rinnovata di recente, il restyling è stato presentato al Salone di Ginevra 2016. Il crossover delle Pleiadi è proposto con motorizzazioni benzina o bi-fuel 1.6 (114 CV) e 2.0 (150 CV), oppure diesel 2.0 (147 CV), è caratterizzata dall'architettura dei propulsori, tutti 4 cilindri boxer e dalla trazione integrale permanente. A richiesta il cambio automatico solo sulle versioni benzina o bi-fuel 1.6 e 2.0. Il sistema Symmetrical AWD impiega un differenziale centrale con giunto viscoso a slittamento limitato (LSD) e semiassi anteriori e posteriori di uguale lunghezza. 

SUZUKI S-CROSS È lunga 4,30 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 430 dm3. Testata nel 2013 da Euro NCAP ha ottenuto 5 stelle (qui la scheda del crash test con i risultati completi ed il video); ha 7 airbag di serie e l'ESC. Nella versione base 1.6 è spinta da un 4 cilindri benzina aspirato con 120 CV, il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,5 L/100 km con 127 g/km di emissioni di CO2. Il prezzo di listino parte da 18.700 euro.

La Suzuki S-Cross ha solo due motorizzazioni, il turbodiesel 1.6 Multijet da 120 CV di origine Fiat e un'unità a benzina aspirata con medesime cilindrata e potenza. A Ginevra 2016 è stato presentato il restyling della nipponica, la quale dovrebbe beneficiare anche di nuove motorizzazioni. Attualmente è disponibile anche con alimentazione a GPL e con la trazione a due ruote motrici, ha uno schema a trazione integrale con differenziale centrale, ripartizione della coppia attiva e regolabile in diverse modalità, tra cui una più dinamica che privilegia l'invio della trazione sull'asse posteriore.

VOLKSWAGEN T-ROC È lunga 4,23 metri, ha 5 posti e 5 porte con un volume minimo del bagagliaio di 445 dm3. È stata testata nel 2017 da Euro NCAP ed ha ottenuto 5 stelle (96%, 87%, 79%, 71%). Nella sua versione base è proposta con un motore 3 cilindri da 1.000 cc turbo benzina da 116 cavalli, con un consumo dichiarato nel misto di 5,1 l/100 km e 117 g/km di CO2. Il listino parte da 22.850 euro. Uno dei progetti più ambiziosi di Volkswagen, che vede nella T-Roc una delle auto che, potenzialmente, potrà vendere maggiormente nel nostro mercato. Cugina dell'Audi Q2, la T-Roc offre un'ottima dotazione tecnologica, con App Connect, Crusi adattivo, Frenata automatica, Lane Assit e l'Active Info Display. Inoltre è disponibile la trazione integrale 4×4, strizzando l'occhio alla guida off road.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Airbag difettosi ZF-TRW: l’indagine USA riguarda oltre 12 milioni di auto

Stanchezza alla guida: i consigli per i viaggiatori

Le auto connesse non potranno fare a meno di Amazon