Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

Nel caso si subisca un urto o un tamponamento da un'auto sconosciuta, chi copre i danni subiti dalla vettura? Vediamo tutte le possibili soluzioni

27 ottobre 2020 - 14:05

Come affrontare il tamponamento da un’auto sconosciuta? È capitato chissà a quante persone di lasciare l’auto parcheggiata in una strada o in un posteggio pubblico e di ritrovarla dopo qualche ora, o al mattino seguente, danneggiata dall’urto di una vettura non identificata, il cui conducente ha pensato ‘bene’ di svignarsela senza lasciare i propri dati (numero di telefono e/o targa) come avrebbe dovuto correttamente fare. Anticipiamo subito che in situazioni del genere ottenere un risarcimento è molto difficile, vediamo che margini ci sono.

TAMPONAMENTO DA AUTO SCONOSCIUTA: QUALI TUTELE?

Inutile, ai fini di ricevere un indennizzo per il tamponamento da un’auto sconosciuta, contare sulla RC auto obbligatoria. Che, ricordiamolo, copre solo i danni causati a terzi, non quelli subiti. Superfluo pure sperare nella garanzia kasko, che sebbene copra i danni subiti dal veicolo assicurato in conseguenza di collisione con altro veicolo a prescindere dalle responsabilità, oppure in caso di urto, ribaltamento o uscita di strada senza il coinvolgimento di altre vetture, nella maggior parte dei casi non opera se il danno è provocato da un’auto sconosciuta. E anche l’arcinoto Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, chiamato spesso in causa in ipotesi del genere, risarcisce i sinistri con veicoli non identificati per i soli danni alla persona, e indennizza i danni materiali soltanto se risultano anche lesioni gravi alle persone (insomma, non interviene se ci sono danni materiali e basta).

DANNI DA AUTO SCONOSCIUTA: L’OPZIONE ATTI VANDALICI

Alla luce di questa scrematura quali possibilità ci sono per tutelarsi da un incidente provocato da un veicolo sconosciuto che abbia causato danni a un’automobile parcheggiata in un luogo pubblico? Una piccola ancora di salvataggio potrebbe essere rappresentata dalla polizza accessoria atti vandalici, che tutela contro i danni totali e parziali alla vettura causati da episodi di vandalismo. Occorre però stabilire che cosa si intenda per ‘atti di vandalismo’, e per rispondere è necessario rifarsi alle clausole contrattuali di ciascuna compagnia di assicurazione, ognuna delle quali è libera di comprendere nella definizione la tipologia di eventi che preferisce. Ed è ben difficile che un tamponamento o più generalmente una collisione, anche se di un veicolo sconosciuto, possano definirsi ‘atti vandalici’. Mentre è molto più probabile che lo siano una strisciata delle chiavi sulla carrozzeria o la foratura delle gomme mediante una lama.

TAMPONAMENTO DA AUTO NON IDENTIFICATA: COSA FARE PER TROVARE IL RESPONSABILE

Informarsi presso la propria compagnia di assicurazione e leggere con estrema attenzione il contratto (ovviamente sempre PRIMA e mai dopo averlo firmato) è sempre la miglior soluzione per sapere cosa tutela, fin nei minimi dettagli, una determinata polizza assicurativa. Detto questo, una via alternativa per provare a ottenere un risarcimento in caso di urto o tamponamento da un’auto sconosciuta consiste nell’identificare il responsabile, presentando denuncia contro ignoti alle Forze dell’ordine. A tal fine potrebbero tornare utili eventuali telecamere di sorveglianza poste nei pressi del luogo della collisione (o la telecamera della propria vettura, per chi ce l’ha) o le dichiarazioni di altrettanto eventuali testimoni oculari. Potrebbe servire pure farsi un giretto nelle carrozzerie della zona. Impresa difficile ma non impossibile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni in stato di ebbrezza: il 27% viene ucciso mentre cammina in strada

Guidare drogati e poi ubriachi

Guidare drogati e poi ubriachi: per la Cassazione non c’è recidiva

Autostrade Tech: la svolta tecnologica farà guadagnare più dei pedaggi?