Vacanze in camper

Come caricare il camper nel modo corretto: consigli ed errori da evitare

Caricare un camper a noleggio non è una cosa scontata: ecco i consigli degli esperti e gli errori da non fare durante una vacanza in camper

12 luglio 2022 - 8:30

Noleggiare un camper e sapere come si guida un camper sono solo una fetta del bagaglio che si porta dietro chi passa le vacanze su ruote, anche senza un mezzo di sua proprietà. È soprattutto chi opta per il noleggio del camper per le vacanze che rischia si sorvolare su come distribuire i pesi. In questo articolo vedremo quali sono gli errori da non fare, cosa e come caricare il camper nel modo corretto.

Aggiornamento del 12 luglio 2022: miglioramento della leggibilità e contenuti più utili e attuali

IL CARICO DI UN CAMPER INFLUENZA LA SICUREZZA DI GUIDA

L’allestimento del camper per le vacanze e la disposizione del carico sono fondamentali, poiché influenzano la dinamica di guida. Non a caso un recente crash test ha mostrato in un video le devastanti conseguenze di un incidente con camper. Uno dei principi da ricordare è che gli oggetti tendono a muoversi facilmente se non sono ben fermi e riposti correttamente. In genere esistono diverse categorie di camper in base al tipo di allestimento, dai camper VAN (la struttura del furgone è quasi inalterata) ai camper semi integrali o integrali (del veicolo di partenza si mantiene il pianale e la parte anteriore ma la carrozzeria è profondamente rivista).

COME CARICARE UN CAMPER: LE REGOLE PRINCIPALI

Avere tanto spazio a disposizione per caricare un camper non è sempre un vantaggio se lo si sfrutta nel modo sbagliato. Vale lo stesso anche per i più compatti camper VAN, in cui lo spazio è molto limitato. Vediamo allora come caricare il camper nel modo corretto con i consigli del Touring Club Svizzero e dell’Automobile Club Tedesco:

– la regola principe da ricordare quando si carica un camper o un’auto normale è sempre la stessa: gli oggetti pesanti in basso, quelli più leggeri in alto. Di conseguenza è consigliabile mettere anche i vestiti (più leggeri ma voluminosi) in una borsa a parte per poterla riporre negli armadietti più alti;

– per caricare il camper correttamente bisogna ricordarsi di stabilizzare i carichi più pesanti oltre a metterli in basso, ma senza superare la massa a pieno carico sul libretto;

– assicuratevi che gli armadietti abbiano le chiusure funzionanti, ma non fidatevi troppo: utilizzate tappetini di gomma per tenere fermi gli oggetti al loro interno. Oggetti più pesanti come stoviglie di porcellana o vetro pesano e potrebbero essere pericolosi in caso di caduta. Si potrebbe optare per stoviglie con materiali leggeri e compostabili evitando così anche la plastica non riciclabile;

– bevande, alimenti pesanti e oggetti simili è meglio riporli in un box apposito nel vano bagagli, ricordandosi di ancorarlo con cinghie agli anelli di ritenuta (se presenti). Nello spazio abitativo non ci deve essere quasi nulla.

GUIDARE UN CAMPER A NOLEGGIO: GLI ERRORI PIÙ FREQUENTI

Le difficoltà di guidare un camper per chi è alle prime armi non riguardano solo le misure e le manovre, ma anche lo stile di guida, i controlli e le regole di sicurezza valide anche per i passeggeri:

– evitare manovre brusche e preferire piccole correzioni al volante. Meglio anticipare l’uso dei freni e del cambio rispetto al flusso del traffico;

– durante la guida il tavolo da pranzo e i divanetti devono essere riposti, bloccati o richiusi;

il piano cottura deve essere sgombro da oggetti e non in uso durante la guida. Anche se un sistema di sicurezza disattiva l’erogazione del gas in caso d’incidente, il rischio di lesioni e ustioni è alto;

– in viaggio ogni passeggero deve sedere al posto previsto con cintura allacciata (o nel seggiolino per bambini). Utilizzare i letti e la cucina solo quando il veicolo è parcheggiato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023