Auto ibride: il 60% degli italiani è favorevole all’acquisto

Gli italiani guardano l’acquisto di un’auto ibrida in modo diverso: ecco cosa cambierà (e cosa no) dopo l’emergenza Coronavirus

31 luglio 2020 - 10:09

L’emergenza Coronavirus non seppellirà le vendite di auto elettrificate, anzi con l’accentrata attenzione sulle emissioni durante il lockdown, gli italiani hanno avuto tempo per pensare all’auto nuova. Secondo un sondaggio è aumentata la propensione per l’acquisto di auto elettriche ed ibride. Il 60% le preferisce per ragioni di risparmio economico e minore inquinamento, ma un certo peso ce l’ha anche la disponibilità degli incentivi statali per auto Euro 6.

AUTO IBRIDE: ITALIANI CAMBIANO IDEA E LE VENDITE LO CONFERMANO

Complice la crescente offerta sul mercato di modelli ibridi aumenta in modo significativo la propensione all’acquisto di vetture elettrificate (ibride o elettriche). 6 automobilisti su 10 si dicono favorevoli all’acquisto di auto a basse emissioni. Il 55% degli italiani ne comprerebbe una per ragioni economiche, minori consumi e alla ridotta manutenzione. Il 43% crede di poter inquinare di meno. Il calo delle vendite di auto diesel è testimoniato anche dai numeri delle vendite di auto nuove: solo il 9% degli intervistati dice di voler procedere all’acquisto di una vettura a gasolio. Clicca l’immagine per vederla a tutta larghezza.

ACQUISTO AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE: 8 SU 10 IN CONCESSIONARIA

L’indagine rivela anche che 8 persone su 10 vogliono avviare la trattativa per l’acquisto di un’auto fisicamente in concessionaria. Lo smart working che ha intensificato l’uso dei social ha spinto anche il 50% degli intervistati a voler ricevere comunicazioni dal concessionario attraverso WhatsApp. Le fasce orarie preferite per questo tipo di contatti sono il pomeriggio e la sera, dopo le ore 20 – afferma il rapporto. Il 50% del campione preferisce essere contattato nei giorni lavorativi e 4 su 10 sono pronti a dedicare il sabato all’acquisto dell’auto nuova.

TEST DRIVE A DOMICILIO: COSI’ SI PROCACCERANNO NUOVI CLIENTI

Si conferma l’apprezzamento per il test drive a domicilio nel 60% dei casi, quindi è prevedibile che in futuro sarà adottato al di là delle ragioni sanitarie. Si tratta di uno strumento che potrebbe rivelarsi strategico soprattutto per avvicinare anche gli scettici alla guida di vetture ibride ed elettriche. Minore ma ancora stabile la propensione al noleggio auto. Il 10% degli italiani dichiara di voler rinunciare all’acquisto dell’auto per provare l’esperienza del noleggio a lungo termine: meno investimenti e costi auto fissi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa Roma

Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Incentivi auto elettrica

Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione