Area B Milano

Area B Milano 2021: torna attiva dal 9 giugno

Area B Milano, sospesa nel 2021 per effetto delle restrizioni dovute al Covid, torna, insieme alle strisce blu, dopo la fine delle scuole

7 giugno 2021 - 16:00

Nel 2021 l’Area B di Milano è rimasta a lungo sospesa a causa della pandemia di Covid-19, ma l’amministrazione cittadina guidata dal sindaco Beppe Sala ha annunciato il ripristino, a partire da mercoledì 9 giugno, dell’enorme zona a traffico limitato che coincide con gran parte del territorio comunale. Non tanto “per fare cassa”, come sostengono i detrattori del primo cittadino, quanto perché, con lo stop a gran parte delle restrizioni e la ripresa del traffico a ritmi sostenuti, i dati sull’inquinamento in città sono tornati pericolosamente a salire.

Aggiornamento del 7 giugno 2021 con la data ufficiale del ripristino sia di Area B che della sosta regolamentata ea pagamento sulle strisce blu e gialle.

AREA B MILANO 2021 SOSPESA A LUNGO PER IL COVID

Area B di Milano è una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti e per quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci. Include la quasi totalità dell’area urbana del capoluogo lombardo, con esclusione del centro storico (la cosiddetta Cerchia dei Bastioni) che invece fa parte di un’altra ztl denominata Area C. Prima della pandemia Area B era attiva dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30, festivi esclusi, ma dallo scorso mese di ottobre, nel rispetto delle disposizioni finalizzate al contenimento del Covid-19, il Comune ha sospeso a tempo indeterminato il divieto di accesso e circolazione nell’area, riattivando in seguito solamente Area C, seppur con orario ridotto. Il Comune ha sospeso su tutto il territorio comunale anche il pagamento della sosta negli stalli contrassegnati dalle strisce blu e gialle. Ma dal 9 giugno 2021 si torna all’antico.

AREA B MILANO: RIATTIVATA DAL 9 GIUGNO 2021

Ora che per fortuna i dati sui contagi da Covid sono in discesa e buona parte delle limitazioni sono state cancellate, con conseguente ritorno del traffico a volumi pre-pandemia, l’amministrazione milanese ha deciso di ripristinare sia Area B che le strisce blu e gialle. In particolare:

– a partire dal 9 giugno 2021, con i consueti orari settimanali (lunedì-venerdì, festivi esclusi, dalle 7:30 alle 19:30), si riattivano le telecamere di Area B, la zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti. Sarà dunque vietato l’ingresso ai veicoli diesel euro 0, 1, 2 e 3, benzina euro 0 e 1 e a tutti i mezzi superiori a 12 metri di lunghezza (tranne quelli diretti alle proprie sedi).

– nel corso della stessa giornata torna a funzionare normalmente anche Area C (a pagamento quindi dalle 7:30 alle 19:30 e con i divieti di accesso per veicoli diesel euro 0, 1, 2, 3 e 4 e benzina euro 0 e 1), finora attiva con orario ridotto.

– e infine, sempre dal 9 giugno 2021, riprende la sosta regolamentata, con gli stalli gialli destinati ai residenti, e gli stalli blu che tornano a essere a pagamento (tranne che, dove previsto, per chi risiede o è domiciliato nei rispettivi ambiti in possesso del pass). Viene ripristinato anche il servizio di controllo del divieto di sosta in occasione della pulizia delle strade.

Il Comune di Milano precisa che resteranno comunque in vigore deroghe specifiche per persone che operano nel settore sanitario e sociosanitario dell’emergenza Covid. Inoltre si manterrà la sospensione di Area B per i diesel euro 4 fino a nuovo provvedimento.

I MOTIVI DEL RIPRISTINO DI AREA B A MILANO

Dall’entrata della Lombardia in zona gialla“, ha spiegato l’assessore alla Mobilità Marco Granelli commentando il ripristino di Area B e delle strisce blu e gialle, “i dati del traffico privato a Milano hanno subito un progressivo aumento: rispetto al 2019 l’indice di congestione è superiore del 47%, mentre gli ingressi in Area C dei veicoli soggetti a pagamento sono superiori del 37%. Riaccendendo Area B e ripristinando Area C alla conclusione dell’anno scolastico, si eviteranno conseguenze sul livello del trasporto pubblico. Con l’assenza degli studenti, infatti, diminuiranno i passeggeri nelle ore più critiche e, grazie al Patto sugli orari della città promosso dal Prefetto e dal Sindaco di Milano, si continuerà ad evitare la concentrazione dei passeggeri nelle ore di maggiore utilizzo, tra le 8 e le 9 del mattino“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sicurezza stradale: lo spettacolo “I Vulnerabili” va in DAD

Auto usata: le 5 truffe più diffuse da cui stare alla larga

Green Pass Covid

Green Pass Covid: come funziona e come ottenere la Certificazione verde