Strisce blu Milano

Strisce blu Milano 2021: orari, tariffe e norme

Tutte le informazioni sulle strisce blu a Milano nel 2021: orari, tariffe e norme che regolamentano la sosta a pagamento su strada nel capoluogo lombardo

15 aprile 2021 - 18:00

Come funziona nel 2021 il sistema delle strisce blu a Milano? Come molti sanno in vaste aree del capoluogo lombardo la sosta dei veicoli è sottoposta a regolamentazione mediante pagamento o destinazione esclusiva degli spazi ai residenti e ad altre categorie che ne hanno diritto. Nelle prossime righe illustreremo le principali norme che riguardano le strisce blu a Milano, con orari, tariffe, sanzioni e quant’altro.

Importante: le informazioni presenti in questo articolo si riferiscono alla situazione pre-Covid che sarà presumibilmente ripristinata al termine della pandemia. Attualmente, infatti, il pagamento della sosta sulle strisce blu e gialle di Milano è sospeso su tutto il territorio cittadino fino a nuovo ordine.

SOSTA A MILANO SU STRADA: COM’È ORGANIZZATA

A Milano gli spazi di sosta su strada soggetti a regolamentazione sono facilmente riconoscibili perché contrassegnati da strisce colorate:

Strisce bianche: indicano i parcheggi liberi e gratuiti;

Strisce gialle: riservati ai residenti e ad altri aventi diritto che espongono il contrassegno rilasciato dall’amministrazione comunale, oppure per le operazioni di carico e scarico;

Strisce blu: riservati per la sosta a rotazione soggetta a pagamento di tariffa oraria, in base all’ambito di sosta di appartenenza. Ogni ambito ha tariffe, orari e durate diverse, riportati dalla segnaletica verticale posta in corrispondenza degli stalli.

STRISCE BLU MILANO: ORARI E TARIFFE

La sosta a pagamento nelle strade di Milano è regolamentata dal sistema Sosta Milano gestito da ATM per conto del Comune. Come detto, gli spazi in cui è possibile lasciare l’auto a pagamento sono delimitati da strisce blu, con orari e prezzi differenti a seconda dell’ambito territoriale di appartenenza. Ovviamente gli ambiti più vicini al centro sono anche i più cari. Ricordiamo che chi circola a Milano deve anche tener conto delle limitazioni che riguardano le zone a traffico limitato di Area B e Area C (la prima è momentaneamente sospesa a causa della pandemia). Di seguito gli orari e le tariffe delle strisce blu a Milano, mentre cliccando sulla mappa potete verificare l’ubicazione dei vari ambiti.

Area C (centro storico e bastioni, ambiti 1-3-4-5-6-7):

A pagamento tutti i giorni: dalle 8 alle 19 (3,00 euro l’ora le prime 2 ore di sosta, 4,50 euro le ore successive) e dalle 19 alle 24 (3,00 euro l’ora le prime 2 ore di sosta, gratuito le ore successive).

Corona filoviaria (area compresa tra il perimetro di Area C e la cerchia filoviaria, ambiti 2-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23):

Filoviaria standard: a pagamento nei giorni feriali, dalle 8 alle 19 (2 euro l’ora);
Fil. Aree commerciali: a pagamento nei giorni feriali + festivi di dicembre, dalle 8 alle 19 (2 euro l’ora);
Fil. Cenisio: a pagamento nei giorni feriali, dalle 8 alle 24 (2 euro l’ora);
Fil. Ospedale Buzzi: a pagamento tutti i giorni, dalle 8 alle 19 (2 euro l’ora);
Fil. Fascia critica: a pagamento tutti i giorni, dalle 8 alle 24 (2 euro l’ora).

Ambiti Extra-Filoviari (area esterna alla cerchia filoviaria, ambiti 25-30-31-34-35-36-40- 42-43):

Extra-Filoviaria standard: a pagamento da lunedì a venerdì (esclusi festivi), dalle 8 alle 13 (1,20 euro l’ora);
Extra-Fil. Ambito 34 San Siro: a pagamento da lunedì a venerdì (esclusi festivi), dalle 8 alle 13 (1,20 euro l’ora); nei giorni feriali in caso di eventi presso lo Stadio Meazza o all’Ippodromo di San Siro, dalle 8 alle 24 (1,20 euro l’ora oppure 10 euro di tariffa giornaliera); nei giorni festivi in caso di eventi presso lo Stadio Meazza o all’Ippodromo di San Siro, dalle 12 alle 24 (1,20 euro l’ora oppure 10 euro di tariffa giornaliera);
Extra-Fil. Ambito 38 Interscambio, Via Impastato: a pagamento tutti i giorni, dalle 6 all’1 con tariffa a fasce orarie (1,50 euro fino a 5 ore, 2 euro da 5 a 10 ore, 2,50 euro da 10 a 15 ore, 4 euro da 15 a 19 ore).

Ambito San Siro 8

San Siro standard: a pagamento nei giorni di manifestazione presso lo Stadio Meazza o all’Ippodromo di San Siro, dalle 12 alle 24 (1,20 euro l’ora oppure 10 euro di tariffa giornaliera);
San Siro – Piazzale dello Sport: a pagamento tutti i giorni per 24 ore, escluse le giornate con eventi sportivi allo Stadio Meazza (1,20 euro l’ora oppure 10 euro di tariffa giornaliera).

Aree ospedaliere (poste in prossimità di istituti ospedalieri, ambiti San Carlo 8, San Paolo 25, Niguarda 43, Istituto Tumori 31):

San Carlo 8: a pagamento tutti i giorni, dalle 8 alle 19 (1,20 euro l’ora); nei giorni di eventi allo Stadio Meazza o all’Ippodromo di San Siro, dalle 8 alle 24 (1,20 euro l’ora oppure 10 euro di tariffa giornaliera);
San Paolo 25, Istituto Tumori 31, Niguarda 43: a pagamento tutti i giorni, dalle 8 alle 19 (1,20 euro l’ora).

Per sostare sulle strisce blu a Milano sono disponibili anche abbonamenti mensili, annuali e agevolati per particolari categorie di lavoratori che utilizzano il veicolo privato per gli spostamenti di lavoro, qui maggiori informazioni.

STRISCE BLU MILANO: COME E DOVE SI PAGANO

La sosta sulle strisce blu a Milano può essere pagata tramite app (MyCicero, EasyPark, Telapass Pay), sms (numero 48444 digitando “CodiceAreadiSosta.Targa”. Il codice area di sosta è visibile sui cartelli di segnaletica verticale della sosta a pagamento) e attraverso i numerosi parchimetri che accettano monete o carte bancarie. Non è necessario esporre un contrassegno sul cruscotto dell’auto, gli operatori dedicati al controllo della sosta verificano la regolarità del pagamento in modalità digitale.

SOSTA GRATUITA SULLE STRISCE BLU MILANO

Ricordiamo infine la sosta sulle strisce blu a Milano è gratuita per:

– i veicoli di residenti ed equiparati (ma solo se indicato esplicitamente dalla segnaletica verticale);

– i veicoli muniti di contrassegno per invalidi;

– veicoli delle Forze dell’ordine;

– i veicoli per i quali sono previste deroghe particolari, muniti di apposito contrassegno;

auto elettriche e ibride con emissioni di CO2 inferiori a 50 g/km in possesso del pass per sostare nelle strisce gialle e nelle strisce blu.

Inoltre le strutture ricettive possono richiedere la realizzazione di stalli di sosta destinata a carico e scarico di bagagli e passeggeri e l’emissione dei relativi pass per la sosta gratuita temporanea.

STRISCE BLU MILANO: SANZIONI

Chi sosta sulle strisce blu senza pagare la relativa tariffa viola l’articolo 7 comma 1 lettera f) del Codice della Strada che prevede una multa da 42 a 173 euro.  Contro questa sanzione è sempre possibile fare ricorso, qualora ci siano degli elementi a favore, ecco le casistiche più comuni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Limite neopatentati

Limite neopatentati in autostrada: regole e sanzioni

Isofix auto: cos’è e come funziona

Segnaletica orizzontale

Segnaletica orizzontale: significato delle strisce e delle scritte