Camper noleggio o acquisto: cosa conviene per viaggiare

Il sogno di una vacanza all’aria aperta si concretizza con un camper. Ma conviene il noleggio o l’acquisto per viaggiare?

20 aprile 2021 - 9:00

Tutto il piacere di viaggiare e concedersi una vacanza in camper. Ma prima di studiare le migliori strategie è necessario sciogliere un nodo. È meglio il noleggio o l’acquisto di un camper (autocaravan)? Punto di forza di questa soluzione è la grande libertà d’azione per il conducente e i suoi ospiti. Nella prospettiva di viaggiare con la famiglia, con amici o anche da soli, cosa conviene tra il camper a noleggio o l’acquisto? La decisione non è affatto scontata perché sono numerosi gli aspetti da considerare e quasi sempre sono di carattere personale. Tuttavia l’analisi di alcuni parametri ci può aiutare a chiarire le idee ovvero a fare una scelta consapevole. Non solo dobbiamo sapere quanto costa noleggiare un camper per una settimana o anche più così per fare un confronto con l’acquisto. Ma è anche utile capire come funziona il noleggio del camper e se è preferibile comprarlo nuovo o usato. Approfondiamo tutti i dettagli.

CAMPER A NOLEGGIO O ACQUISTO PER VIAGGIARE?

La vacanza in camper non è una soluzione adatta a tutti e bisogna valutare con attenzione pro e contro. A iniziare dalla decisione se sia meglio il noleggio camper o l’acquisto di un camper. Una prima utile indicazione per orientare la scelta è l’esperienza. In pratica, se l’abbiamo già vissuta un’esperienza di questo tipo, conoscendone vantaggi e svantaggi, ecco che l’opzione dell’acquisto può essere contemplata. In caso contrario è generalmente preferibile verificare se la vacanza associata alla gestione del camper fa al caso nostro. Un’altra valutazione da fare riguarda la frequenza di utilizzo. Se è piuttosto ridotta ovvero limitata a pochi giorni all’anno, magari nel solo periodo estivo, affrontare la spesa d’acquisto di un camper può rivelarsi economicamente poco conveniente. Diverso è il caso in cui immaginiamo frequenti spostamenti nel corso dell’anno tra periodi festivi e weekend. La soluzione alternativa potrebbe essere l’acquisto di un camper usato, confrontando i prezzi dei portali online specializzati e dei concessionari.

NOLEGGIO CAMPER: PERCHÉ CONVIENE

Ci sono quindi ragioni ben precise per cui la formula del camper noleggio si rivela conveniente. Innanzitutto perché sotto il profilo strettamente economico, l’impegno di spesa è inferiore rispetto all’acquisto. I prezzi del noleggio camper variano in base al modello scelto, alla durata del contratto (alcune volte associato al chilometraggio percorso), al periodo e all’arbitrarietà della società di noleggio. A cui aggiungere i costi di gestione. Tre su tutti: quelli per la benzina o il gasolio, quelli per le aree di sosta e quelli per il pedaggio delle strade a pagamento. Tenendo conto di questi parametri, la forbice di prezzo per il camper noleggio varia in media da 90 a 140 euro circa al giorno. Il secondo motivo per cui conviene noleggiare un camper è la possibilità di avere tra le mani un mezzo attrezzato e subito pronto per partire. Non ci sono controlli da eseguire e fatta la scelta bisogna solo metterlo in moto senza troppi pensieri. E poi, altro aspetto positivo, è la disponibilità anche per poco tempo e per brevi percorrenze, con l’opzione aggiuntiva di scegliere tutte le volte un modello differente.

QUANDO CONVIENE COMPRARE UN CAMPER

L’alternativa al noleggio del camper è il possesso ovvero il suo acquisto. Ma quando conviene compiere questo grande passo? Non si tratta di un mezzo a buon mercato e la cifra finale può facilmente aumentare in base alle dimensioni e agli accessori. In media dobbiamo stanziare una cifra di partenza tra 38.000 e 42.000 euro. Dopodiché vanno messi in conto i costi di gestione, dal bollo auto alla revisione, dall’assicurazione camper alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Ecco quindi che comprare un camper conviene soprattutto nel caso in cui le prospettive di utilizzo siano continue. Anche e soprattutto se si pensa di farlo con una famiglia numerosa. In qualche modo viaggiare e trascorrere una vacanza in camper è una scelta di vita e l’acquisto è finalizzato al mantenimento nel lungo periodo. Al di là dell’aspetto economico, comunque centrale, avere un camper di proprietà permette di personalizzarlo nel tempo. Consente cioè di aggiornarlo e modificarlo a propria immagine e somiglianza, quasi come se fosse una seconda casa. Attenzione però a non trascurare la sicurezza di un camper messa a dura prova in questo crash test.

MEGLIO UN CAMPER NUOVO O USATO

La scelta di un camper nuovo o usato è legata essenzialmente al budget a disposizione. Allo stesso modo di quanto avviene con l’acquisto di una nuova auto con tutti i pro e i contro che ne conseguono in relazione alla garanzia, all’usura e alla possibilità di guasti meccanici. Aggiungiamo anche che il camper non è considerato un bene di lusso. Di conseguenza il proprietario non ha imposte supplementari da pagare. Ricordiamo infine un’ultima possibilità, quella di camperizzare un furgone. Si tratta dell’operazione di trasformazione del proprio veicolo in un camper. Le norme vigenti consentono questa possibilità, purché il veicolo sia regolarmente omologato. Altrimenti alloggiare in un furgone non camperizzato può diventare reato. Più esattamente, lo diventa in caso di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità in materia di giustizia, sicurezza pubblica, ordine pubblico o igiene.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Chiusura A24 ottobre 2021

Chiusura A24 ottobre 2021: quali sono le uscite consigliate

Preventivo assicurazione auto

Preventivo assicurazione auto: le cose fondamentali da controllare

Risarcimento diretto di un sinistro

Risarcimento diretto di un sinistro: quando si applica