Crash test Monopattino elettrico contro auto: il casco serve?

Cosa succede se un monopattino elettrico si scontra con un’auto? E il casco obbligatorio (ma non sempre) può servire? Scopriamolo nel video del crash test

18 giugno 2020 - 11:31

Indossare il casco sul monopattino elettrico è obbligatorio ma non per tutti. Visto che gli e-scooter fino a 25 km/h si stanno diffondendo sempre di più bisogna chiedersi se l’obbligo del casco ha senso fino ai 18 anni. Cosa può succedere se un monopattino elettrico si scontra con un’auto? La risposta è nel crash test da cui si capisce anche quanto in alcuni incidenti l’uso del casco può aiutare a salvarsi la vita.

IL MONOPATTINO ELETTRICO E L’OBBLIGO DEL CASCO

Il crash test del monopattino elettrico contro le auto è stato condotto dall’FKA, un ente tedesco di test e certificazione della sicurezza automotive. Scegliere il monopattino elettrico migliore e più sicuro può avere poco senso se poi un banale incidente contro un’auto diventa fatale. Per capire cosa succede quando un monopattino urta contro un’auto, l’FKA ha effettuato dei crash test sperimentali. Il test è stato effettuato con un manichino da crash test adulto ma privo di sensori per gettare le basi su cui sviluppare i prossimi crash test. Dal video qui sotto si può capire se il casco serve davvero in un banale incidente da città a 25 km/h.

CRASH TEST MONOPATTINO ELETTRICO CONTRO AUTO

Poiché i dati sull’incidentalità dei monopattini elettrici sono ancora pochi, ma si parla già di limitare i monopattini in città, l’ente ha scelto di effettuare un crash test a vettura ferma. Simulando diversi contesti di guida urbana, il monopattino è stato lanciato alla velocità di 25 km/h comune ai prodotti omologati. La dinamica di un incidente tra auto e monopattino può avere infinite configurazioni, ma tra gli scontri più frequenti, comuni anche con bici e auto è stato studiato:

– lo scontro trasversale tra monopattino a 25 km/h e auto ferma che sbuca all’improvviso e il manichino colpisce il montante centrale;

– il manichino che, nell’urto del monopattino a 25 km/h, colpisce il montante dell’auto nella posizione di svolta a destra;

– l’incidente tra monopattino a 25 km/h e il manichino che colpisce il montante e il parabrezza dell’auto nella posizione di svolta a sinistra.

INCIDENTE MONOPATTINO ELETTRICO CONTRO AUTO: COSA SUCCEDE

La natura sperimentale del crash test del monopattino contro l’auto non concede dati scientifici che normalmente i sensori registrano sui manichini. Non si conoscono quindi le accelerazioni e la forza d’impatto a carico della testa, delle vertebre del collo (test 1 e 3) e del torace (test 2). E’ possibile però ipotizzare che le conseguenze dell’impatto della testa e del volto sono compatibili con lesioni gravi o fatali in almeno uno dei 2 test. E già questo dovrebbe spingere chi va in monopattino ad indossare il casco a prescindere dall’obbligo. Il pre-crash test sui monopattini servirà ora a definire ulteriori standard di prova con manichini sensorizzati e “attivi”. Lo scopo della ricerca è considerare anche le reazioni del conducente sul monopattino (es. contrazione muscolare, reazione istintiva, ecc.) negli istanti che precedono l’incidente tra monopattino e auto. Restate collegati per scoprire i futuri aggiornamenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monopattini elettrici casco obbligatorio

Monopattini elettrici: casco obbligatorio anche dopo i 18 anni?

Tutti i manichini da crash test presenti nel mondo automotive

Monopattini elettrici: norme e divieti in Europa