ZF Aftermarket Green: i ricambi per auto saranno a zero emissioni

Non solo le auto nuove ma anche i ricambi auto saranno Carbon Free: ecco il piano di ZF Aftermarket ad Automechanika Frankfurt 2021

14 settembre 2021 - 14:51

ZF Aftermarket si prepara al cambiamento che le auto elettrificate porteranno nel mondo della riparazione e della distribuzione di componentistica e ricambi. In occasione della conferenza stampa live di apertura dell’evento Automechanika Frankfurt 2021, quest’anno online, abbiamo partecipato all’evento virtuale Next Generation Mobility di ZF. Ecco il piano Aftermarket Green orientato alla neutralità del carbonio attraverso ricambi ecologicamente più sostenibili.

AUTO ELETTRIFICATE: UNA SFIDA ANCHE PER I PRODUTTORI DI RICAMBI

Secondo le stime di ZF entro il 2040 2/3 di veicoli venduti nel mondo sarà a batterie e ci sarà maggiore richiesta di componenti che contengono materie prime che già oggi scarseggiano. In molti ambiti le auto elettriche fanno già da volano e laboratorio reale di test per connettività, sharing mobility e guida autonoma. “Queste tecnologie hanno il potere di rivoluzionare il nostro intero settore perché offrono un’alternativa convincente al nostro attuale panorama incentrato sui veicoli, conservando le risorse e riducendo le emissioni”, ha detto Philippe Colpron, responsabile della divisione Aftermarket di ZF. Dopo avervi raccontato la trasformazione digitale della distribuzione dei ricambi in Europa, vi diremo come ZF si sta preparando alla Next Generation Aftermarket. La neutralità al carbonio sarà l’aspetto centrale di tutti i processi attraverso cui si costruisce la value chain di ZF Aftermarket.

ZF AFTERMARKET GREEN: OBIETTIVO ZERO CO₂ DAI RICAMBI

Rispetto all’accordo di Parigi sul clima che propone la neutralità entro il 2050, ZF sta lavorando in diversi ambiti per neutralizzare le emissioni di CO₂ entro il 2040 e vuole riuscirci anche nell’Aftermarket. I ricambi aftermarket per veicoli sono e saranno prodotti con processi sempre più sostenibili. “Ciò significa ridurre le emissioni di CO₂ in tutte le fasi e nei processi di produzione”, spiega ZF. “Ad esempio controllando le macchine utensili in base alla domanda o sostituendo processi che utilizzano gas come quelli per l’indurimento dei materiali”. Le pastiglie freno TRW ad esempio sono prodotte con il 100% di energia rinnovabile in Europa per il mercato globale. “Ciò equivale a risparmiare 15 mila tonnellate di CO₂ l’anno per cui sarebbe necessario ripiantare 730 mila alberi ogni anno”, spiega Philippe Colpron.

ZF AFTERMARKET: CON RICAMBI RIGENERATI SI RISPARMIA IL 90% DI ENERGIA

Oltre alla produzione di ricambi a zero emissioni di CO₂, ZF Aftermarket amplierà sempre di più la disponibilità di kit di revisione e ricambi rigenerati o ricostruiti. La rigenerazione delle pinze dei freni TRW ad esempio avviene già utilizzando il 95% dei materiali riciclati in Europa. La rigenerazione – spiega ZF – riduce la necessità di materiale fino al 90% rispetto alla realizzazione di un prodotto nuovo. Allo stesso tempo, si può risparmiare circa il 90% di energia. Oltre ai freni, ZF Aftermarket si occupa della ricostruzione di vasta gamma di componenti del veicolo, (trasmissioni, sistemi sterzo e convertitori di coppia) in oltre 20 sedi nel mondo, con gli stessi standard di fornitore OE.

RECUPERO MATERIE PRIME: IL FIORE ALL’OCCHIELLO DI ZF AFTERMARKET IN EUROPA

La conservazione delle risorse è il modo migliore per preservare il clima secondo ZF e raggiungere la neutralità climatica lungo l’intera value chain. Dalle materie prime al trasporto, includendo il prodotto, il veicolo stesso, il suo utilizzo e il suo smaltimento. Uno degli stabilimenti di riferimento in Europa per il recupero delle materie prime è l’impianto ZF a Frydlant in Repubblica Ceca dove ogni giorno vengono ricostruite anche circa 770 pinze freno al giorno e oltre 4 milioni dalla sua fondazione nel 1999.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marmitta catalitica: come funziona e quanti tipi

Spia olio motore accesa: cause e diagnosi

Batteria auto nuova: per quali Brand serve fare il reset