Temperatura motore

Spia temperatura acqua: cosa fare quando si accende

Non sempre la spia della temperatura acqua accesa è il preludio di un disastro: ecco cosa fare (o non fare) se la lancetta della temperatura va oltre i 90 °C

3 agosto 2020 - 14:54

Se si accende la spia temperatura acqua, vuol dire che qualcosa non va e raggiungere subito l’officina potrebbe causare solo più danni. Quando si accende la spia rossa e la lancetta della temperatura va oltre i 90°C, la tentazione di continuare a guidare fino a una pompa di benzina potrebbe costarvi caro. In questo approfondimento vedremo cosa fare quando si accende la spia temperatura acqua motore e gli errori da evitare.

SE SI ACCENDE LA SPIA DELL’ACQUA NON TUTTO E’ PERDUTO

E’ diffusa l’idea che quando si accende la spia della temperatura acqua motore, il danno è ormai fatto. In realtà non è vero sempre, fino a verificare le cause della spia rossa in officina. Nella peggiore delle ipotesi la spia rossa della temperatura è accompagnata dalla lancetta che supera la metà della scala. In queste condizioni è molto probabile che il liquido di raffreddamento sia vicino al limite di ebollizione. In questo frangente non serve fasciarsi la testa, ma avere ben chiaro cosa poter fare per limitare i danni. Innanzitutto sembra chiaro che, se la spia temperatura motore si accende, l’unica soluzione è fare in modo che la temperatura scenda il più rapidamente possibile. Vediamo subito gli errori da non fare quando si accende la spia della temperatura acqua.

GLI ERRORI DA NON FARE CON LA LANCETTA DELLA TEMPERATURA OLTRE I 90

Poiché possono essere tante le cause di un’auto che va in ebollizione, è inutile precipitarsi nel vano motore. Gli errori più frequenti da non fare quando si teme che l’acqua del motore è in ebollizione sono:

– aprire la vaschetta dell’acqua, poiché c’è un elevato rischio di scottature;

– guidare in modo più veloce per raffreddare il motore: sbagliato, a meno che non si tratti di un motore raffreddato ad aria.

SPIA TEMPERATURA ACQUA: COSA FARE QUANDO SI ACCENDE

Cosa sarebbe meglio fare quando si accende la spia della temperatura motore durante la guida? Ci sono poche ma utili cose che si possono fare quantomeno per limitare (o non peggiorare) i danni a un motore in ebollizione. La lancetta della temperatura (salvo un sensore starato) è la vostra sentinella da cui non staccare gli occhi una volta raggiunto un punto dopo poter fermare l’auto in sicurezza. Le cose da fare sono:

– accendere il riscaldamento dell’abitacolo e apri i finestrini: sfrutta l’acqua calda del motore poiché questo aiuterà a dissipare meglio il calore del motore;

– non stressare il motore e modera la velocità fino a raggiungere un punto sicuro prima possibile;

– una volta fermo, lascia il motore avviato e controlla che non ci siano perdite di liquido. Indossa dei guanti per aprire il cofano: verifica che non manchi troppa acqua nella vaschetta senza aprirla;

– tenere il motore acceso aiuterà a mantenere attivo il flusso di acqua dal motore all’abitacolo e la lancetta della temperatura dovrebbe fermare la sua salita. Solo ora spegnere il motore e lasciar raffreddare il motore per un po’ prima di aprire la vaschetta con estrema cautela;

– in caso di perdite di refrigerante (tubi vecchi o danneggiati) è sconsigliabile rimettersi in marcia anche dopo aver rabboccato liquido refrigerante, poiché riscaldandosi si perderà in breve tempo. Piuttosto ripristinare il livello ma attendere l’intervento del carroattrezzi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sensore MAF: cos’è e come funziona

Ammortizzatori auto: come funzionano e quando vanno sostituiti?

Tagliando auto: cosa comprende e quanto costa