Sensore Temperatura Motore difettoso: sintomi e cause di malfunzionamento

Come accorgersi se il sensore temperatura motore è difettoso: i sintomi e le cause di malfunzionamento più frequenti e la diagnosi passo-passo

6 luglio 2020 - 15:00

Il sensore temperatura motore è tra i guasti più costosi in caso di malfunzionamento. Nella maggior parte dei casi, infatti, un motore che si scalda porta sempre a una guarnizione della testata bruciata. In questo articolo vediamo sintomi e cause di malfunzionamenti di un sensore temperatura motore difettoso.

SENSORE TEMPERATURA MOTORE: COME FUNZIONA

Dietro la lancetta della temperatura motore c’è un sensore (o più di uno) che aiuta a capire quando il motore si è riscaldato e si può “alzare il tiro” o quando ci sono problemi di raffreddamento. Il sensore della temperatura del motore è anche più conosciuto come bulbo temperatura motore” ma non serve solo a capire quanto è caldo il motore. La funzione del sensore di temperatura motore è misurare la temperatura del liquido di raffreddamento e informare la centralina del motore. Man mano che aumenta la temperatura, il sensore di temperatura motore riduce la resistenza interna e restituisce un valore di tensione alla centralina più basso. In base a questi valori, la ECU regola i tempi di apertura degli iniettori e l’angolo di accensione più idonei.

SENSORE TEMPERATURA MOTORE DIFETTOSO: SINTOMI

Molti automobilisti si accorgono del sensore temperatura motore difettoso o di un problema all’impianto di raffreddamento solo quando si accende qualche spia di avaria. In realtà i sintomi di un malfunzionamento al sensore temperatura motore si possono riconoscere anche da indizi attribuiti in genere a guasti molto vari (candele, bobine, aspirazione sporca, batteria scarica, ecc.). I sintomi da non sottovalutare di un sensore temperatura motore difettoso sono:

– Minimo accelerato;

– Aumento del consumo di carburante;

– Difficoltà di avviamento.

Quindi quando la lancetta della temperatura ha un comportamento strano, non sempre la colpa è della valvola termostatica difettosa.

SENSORE TEMPERATURA MOTORE DIFETTOSO: DIAGNOSI

La diagnosi di un sensore temperatura motore richiede conoscenze specifiche (valori teorici di funzionamento, sapere dov’è il sensore temperatura motore) e attrezzatura di prova. Trattandosi di manutenzione straordinaria che mette a rischio l’affidabilità del motore e la vostra sicurezza è meglio affidarsi a un’officina prima possibile. Non aspettate che sia accesa la spia della temperatura poiché come la spia avaria olio motore, il danno è dietro l’angolo. Ecco quali sono i passaggi per la ricerca delle cause di malfunzionamento di un sensore di temperatura:

–  Dopo una prima valutazione con una prova su strada, si cercano eventuali guasti in memoria legati alla “temperatura liquido di raffreddamento” con la diagnosi;

– Si verificano i cablaggi del sensore di temperatura motore difettoso, spesso interrotti (test continuità), spezzati o danneggiati;

Le verifiche elettriche da fare al sensore con multimetro riguardano:

Resistenza interna al variare della temperatura (in un range tra 2 Ohm a 20 °C e circa 300 Ohm a 80 °C);

Continuità in ogni cavo tra il sensore e la centralina motore;

– Misurazione tensione al sensore temperatura motore difettoso: se non si raggiunge la tensione di 5V bisogna controllare se il guasto è dovuto a un collegamento difettoso o alla centralina da sostituire.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sensore MAF: cos’è e come funziona

Ammortizzatori auto: come funzionano e quando vanno sostituiti?

Tagliando auto: cosa comprende e quanto costa