Spia Freni accesa: cosa fare in caso di avaria

La spia dei freni accesa e le cause più frequenti di un’avaria ai freni: cosa fare, diagnosi e soluzioni quando si accende la spia freni

22 giugno 2020 - 17:00

La spia freni accesa è un’avaria che può manifestarsi per cause e problemi molto diversi a seconda del modello di auto, dotata o meno di sistema ABS e indicatori di usura pastiglie. In questo articolo vediamo perché si accende la spia dei freni, diagnosi e soluzioni alla spia freni accesa.

PERCHÉ SI ACCENDE LA SPIA AVARIA FRENI

La spia freni accesa è da sempre una delle avarie più pericolose, a denotarlo è proprio il colore rosso, che richiama l’emergenza del problema, rispetto a quelle ambra sul cruscotto. Prima di affrontare i problemi più frequenti ma poco noti, facciamo chiarezza sul funzionamento della spia di avaria freni. Il simbolo del punto esclamativo all’interno di un cerchio tra parentesi tonde è la spia di avaria freni. Quando si accende la spia avaria freni quasi sicuramente c’è una pressione insufficiente nell’impianto frenante.

SPIA FRENI ACCESA: COSA FARE

La prima cosa da fare quindi se si accende questa spia è rallentare per fermarsi in un posto sicuro prima possibile, in modo da limitare l’uso prevalente dei freni, che sventolano bandiera bianca. Quando il livello del liquido freni scende al minimo, il galleggiante chiude il circuito che accende la spia di avaria. Un abbassamento del liquido improvviso potrebbe essere causato da una perdita lungo le tubazioni che andrà cercata con attenzione prima di rabboccare il liquido freni. Più raramente l’accensione della spia freni è causata da un falso contatto dell’interruttore del freno a mano, ma che comunque non andrebbe escluso dalle cause.

SPIA FRENI ACCESA E CONTROLLO USURA PASTIGLIE

Quando si accende la spia dei freni su un’auto che ha l’indicatore di usura delle pastiglie, il problema è quasi sempre legato allo spessore delle pastiglie ridotto al minimo. In assenza di ulteriori avarie, è sempre meglio fermarsi e procedere così:

– controllare se il livello di liquido freni è tra il minimo e il massimo (aiutarsi con il manuale dell’auto per localizzare la vaschetta con il punto esclamativo sul tappo; in genere di colore giallo);
– assicurarsi che il pedale del freno sia duro a motore spento e che avviando l’auto diventa più morbido, ma senza sprofondare.

Se i controlli precedenti danno esito negativo allora la causa della spia freni accesa può essere legata all’usura delle pastiglie freni. Sulle auto più prestigiose il conducente riceve un avviso più chiaro ma in genere bisogna raggiungere l’officina guidando con attenzione per un controllo approfondito. Nel video qui sotto parliamo dei trucchi per allungare la vita dei freni.

SPIA FRENI ACCESA E AVARIA ABS

Quando la spia freni si accende insieme alla spia ABS, l’ipotesi delle pastiglie arrivate al limite passa in seconda battuta. È più probabile che la causa dell’avaria sia dovuta a uno o più sensori difettosi che leggono i giri delle ruote dal giunto omocinetico o direttamente dai dischi freno. In genere la diagnosi della spia freni accesa con avaria ABS cerca d’isolare prima un possibile falso contatto. Quindi si smonta il sensore, si pulisce e si testa con oscilloscopio. Se è difettoso perché interrotto non resta che cambiare il sensore ABS rotto. Altrimenti si cercando le cause di un cattivo/errato segnale di lettura della velocità ruota con una pulizia accurata del gruppo ruota e nella ricerca di danni agli organi in movimento su cui sono montati i sensori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Manutenzione auto online: il tagliando Hyundai si prenota sul web

Avaria ABS: perché si accende la spia antibloccaggio dei freni

Test filtro olio motore: come si capisce se è di qualità