Pulizie di primavera: controlli e manutenzione auto in tempi Covid

Hai mai pensato a come fare le pulizie di primavera alla tua auto da cima a fondo? Ecco i consigli principali su controlli e manutenzione

9 marzo 2021 - 17:00

Le pulizie di primavera a cui si ricorre per ridare lustro alla casa andrebbero fatte ancora con più attenzione alle auto provate dall’inverno. I controlli auto in primavera sono ancora più urgenti se la tua auto è stata a lungo ferma o usata solo per far la spesa. L’errore più frequente in tempi di Covid è trascurare i controlli e la manutenzione dell’auto che invece in questo periodo va coccolata per evitare noie e guasti futuri. Ecco una breve guida utile da seguire per rimettere in perfetta efficienza l’auto dopo l’inverno.

PULIZIE DI PRIMAVERA: ESTERNI AUTO E LAVAGGIO SOTTOSCOCCA

Dopo il primo lockdown tantissimi automobilisti hanno dovuto sostituire la batteria scarica, ed è esattamente ciò che rischia di ripetersi con il nuovo DPCM e le limitazioni fino a Pasqua. Oltre a controllare e ricaricare la batteria auto poi si sommano diverse piccole attenzioni da dedicare soprattutto alle auto che passano l’inverno in strada. La guida alle pulizie di primavera auto si basa sui consigli dell’Automobile Club Tedesco, sempre puntuale in fatto di prevenzione dei rischi più frequenti di panne in ogni stagione. La prima delle operazioni più importanti riguarda la pulizia esterna dell’auto, ma come ricorda l’ADAC, non serve lavare l’auto solo se è stato cosparso del sale sulle strade. Pulire la vernice da polvere e particolato metallico che si accumula in strada dovrebbe essere la regola. Mentre lavare il sottoscocca dal sale con trattamenti ad alta pressione, oltre il normale lavaggio auto, potrebbe creare problemi. In generale bisogna ricordare che:

– il lavaggio sottoscocca di auto più vecchie potrebbe accelerare fenomeni di corrosione poiché l’umidità può penetrare nel pavimento dell’auto se la vernice protettiva è già rovinata. Il lavaggio auto dovrebbe essere sempre seguito dall’ispezione dell’auto, per ritoccare o verniciare parti della carrozzeria graffiate o ripristinare zone ossidate;

– nelle auto moderne il lavaggio sottoscocca  è superfluo se l’auto è già dotata di una protezione in plastica.

PULIZIE DI PRIMAVERA DENTRO L’AUTO E CAMBIO TAPPETINI

Per le pulizie di primavera in auto non basta sbattere i tappetini, ma andrebbero lavati, asciugati e sostituiti con i tappetini estivi. Hai capito bene, l’ADAC consiglia di usare un set di tappetini auto per l’inverno (di gomma, che non si inzuppano e non puzzano di muffa) e tappetini auto per l’estate (più eleganti e rifiniti con moquette). La zona bassa dell’abitacolo è sicuramente la parte a cui dedicare più tempo con aspirapolvere e, se necessario, un lavaggio della moquette anche a secco. E’ importante anche cambiare il filtro antipolline, si può sostituire con facilità sulle auto più diffuse con queste indicazioni.

PULIZIE DI PRIMAVERA: I CONTROLLI FONDAMENTALI

Durante l’inverno tutto ciò che ha a che fare con la visibilità di guida si usura di più: tergicristalli azionati anche quando il vetro è molto sporco, luci in funzione per molte ore e lavavetri a secco. Ecco come procedere:

– Può sembrare superfluo ma sappi che le luci non funzionanti possono comportare la bocciatura alla revisione auto o una multa. Ricorda che la spia di avaria luci della tua auto potrebbe non segnalarti una lampadina bruciata davanti oppure le luci ausiliarie (fendinebbia o targa) fulminate. Quindi accendi le luci con l’auto ferma e il motore spento e verifica che tutte le lampade siano funzionanti, eventualmente con l’aiuto di un tuo amico.

– Tergicristalli usurati lasciano fastidiose striature, saltellano e fanno rumore. Sappi che il freddo in inverno deteriora i tergicristalli tanto quanto il caldo in estate poiché la gomma si irrigidisce. Se sono vecchio tipo e hanno oltre 12 mesi puoi sostituire i tergicristalli con i più moderni ed efficienti flat blade;

Il liquido lavavetri non ha molto a che fare con le pulizie di primavera dell’auto, visto che la sua utilità è prioritaria tutto l’anno. Approfitta di questi controlli per verificare gli ugelli e se otturati sturali con questi consigli e rabbocca il liquido lavavetri preferendo prodotti professionali a quelli casalinghi;

Un ultimo consiglio riguarda il controllo della pressione delle gomme che in inverno tende a diminuire per i motivi che spieghiamo qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test estintore per auto: qual è il migliore?

Test Frenata di emergenza AEB: in retromarcia nessun sistema è perfetto

Tergicristalli auto: come riconoscere e scegliere i migliori