Spostamenti tra regioni in zona gialla

DPCM Draghi 2 marzo 2021: testo delle regole fino a Pasqua [PDF]

Arriva il nuovo DPCM 2 marzo 2021: ecco il testo PDF con le regole di Draghi che resteranno in vigore fino a dopo Pasqua

2 marzo 2021 - 22:00

Come promesso dal premier Draghi, il nuovo DPCM 2 marzo 2021 [Testo PDF + allegati] con le regole per contenere la pandemia da Covid-19 è stato presentato con qualche giorno d’anticipo rispetto all’entrata in vigore, tanto che la bozza quasi definitiva del provvedimento circolava già dalla serata di venerdì 26 febbraio. Diciamo subito che per quanto riguarda gli spostamenti e la circolazione delle persone e dei veicoli non ci sono particolari novità, con la conferma delle tre fasce di rischio, rossa, arancione e gialla, ma con la piacevole sospresa dell’ingresso della Sardegna in quella bianca.

DPCM 2 MARZO 2021: LE NORME SUGLI SPOSTAMENTI

Il nuovo DPCM firmato da Draghi il 2 marzo 2021 è valido da sabato 6 marzo a martedì 6 aprile 2021 e comprende, quindi, anche i giorni di Pasqua e Pasquetta (per i quali, in base all’andamento dei contagi, il Governo potrebbe riservare un’attenzione particolare, come è avvenuto a Natale). Tra le misure previste, resta il divieto di spostamento tra le regioni, fino al 27 marzo, se non per motivi di necessità, lavoro o salute, oppure per tornare al proprio domicilio, residenza o abitazione (incluse le seconde case). E restano le restrizioni delle varie fasce:

1) Zona rossa: divieto di spostamento anche all’interno del proprio comune se non per ragioni di lavoro, necessità e salute, per svolgere attività motoria/sportiva o per usufruire di attività non sospese. Cancellata la deroga che consentiva, dalle 5 alle 22 e per una sola volta al giorno di recarsi verso un’altra abitazione privata all’interno del proprio comune.

2) Zona arancione: divieto di spostamento verso un altro comune se non per ragioni di lavoro, necessità e salute. Ammessa la deroga, per chi abita nei comuni fino a 5.000 abitanti, di spostarsi verso un’altra abitazione privata entro 30 km dal confine del proprio comune (anche in un’altra regione o provincia autonoma), con divieto di spostarsi verso i capoluoghi di provincia.

3) Zona gialla: divieto di spostamento verso un’altra regione o provincia autonoma se non per ragioni di lavoro, necessità e salute. Ammessa la stessa deroga sui Comuni fino a 5.000 abitanti delle zone arancioni.

4) Zona bianca: non si applicano le limitazioni delle altre zone. Restano tuttavia sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto (fiere, congressi, attività che hanno luogo in discoteche e locali simili, partecipazione del pubblico alle competizioni sportive). Rimane inoltre l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e nei luoghi chiusi.

DPCM 2 MARZO 2021: COPRIFUOCO

In tutte le zone, tranne che nella bianca, resta valido il coprifuoco dalle ore 22 alle 5 del giorno successivo. Sono comunque consentiti, a prescindere dalla zona e dall’orario, gli spostamenti per tornare al proprio domicilio, residenza o abitazione. Qualsiasi spostamento in deroga alle restrizioni dev’essere motivato mediante autocertificazione.

DPCM 2 MARZO 2021: LE REGIONI IN ZONA ROSSA, ARANCIONE E GIALLA

In base al monitoraggio settimanale della pandemia in Italia, da lunedì 15 marzo 2021 alcune regioni e province autonome italiane hanno cambiato ‘colore’. Ecco la nuova suddivisione in fasce:

Zona rossa: Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Puglia e Veneto

Zona arancione: Abruzzo, Toscana, Provincia autonoma di Bolzano, Umbria

Zona gialla: Calabria, Liguria, Sicilia e Valle d’Aosta (dal 15 marzo al 6 aprile in zona gialla si applicano le stesse regole della zona arancione)

Zona bianca: Sardegna.

In presenza di focolai del virus alcune città o province possono finire in zona rossa o arancione ‘scuro’ (ossia con regole da zona arancione ma con maggiori limitazioni) anche se fanno parte di regioni o province autonome collocate in una fascia di rischio più moderata.

DPCM 2 MARZO 2021: PRINCIPALI NOVITÀ

Ricordate tutte le regole sugli spostamenti, riepiloghiamo brevemente quali sono le principali novità del DPCM 2 marzo 2021 (valido dal 6 marzo al 6 aprile).

– Riapertura di cinema, teatri e sale concerto dal 27 marzo, ma solo in zona gialla. E nel rispetto di specifici protocolli di sicurezza (posti a sedere, preassegnati e distanziati);

– Chiusura di barbieri e parrucchieri in zona rossa;

– Accesso nei musei anche nel fine settimana e nei festivi, sempre dal 27 marzo, solo in zona gialla e previa prenotazione obbligatoria;

– Nelle zone rosse sospensione dell’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Nelle zone arancioni e gialle i presidenti delle regioni possono disporre la sospensione dell’attività scolastica: nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti; nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100.000 abitanti nell’arco di 7 giorni; nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.

Ricordiamo che il DPCM 2 marzo 2021 deve coordinarsi con le norme del nuovo decreto-legge n. 30 del 13 marzo 2021.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici invernali

Pneumatici invernali sulle statali: ordinanze ANAS 2021-2022

Migliori pneumatici invernali 2021 – 2022: lista dei test

Nuova Ber 2022

Nuova Ber 2022: cosa cambia per concessionari e clienti