Lucidatura auto: gli errori da evitare in fai da te

La lucidatura dell’auto è un lavoro pieno di insidie: ecco i principali errori da evitare quando si vuole proteggere la carrozzeria

17 settembre 2021 - 15:00

La lucidatura  auto è uno dei lavori più diffusi in fai da te, per la grande disponibilità di prodotti in commercio. Tuttavia sarebbe sempre opportuno informarsi su come si lucida l’auto per evitare non solo un effetto indesiderato, ma anche il rischio di danneggiare la vernice della carrozzeria. Ecco perchè abbiamo raccolto gli errori principali da evitare con la lucidatura auto.

LUCIDATURA AUTO AL SOLE: MEGLIO EVITARE

Il bel tempo invita ad uscire dal garage, dove generalmente ci si rinchiude in inverno per il fai da te auto, moto o altri hobby. Il consiglio principale, che può sembrare banale per i più esperti, ma non lo è, è non lucidare l’auto al sole. L’avvertenza che si trova anche sulle confezioni dei prodotti per auto non è da sottovalutare. Esattamente come per il lavaggio auto fai da te, che tra le altre cose è lo step preventivo alla lucidatura, l’auto deve essere sempre all’ombra e la carrozzeria fredda. Il sole infatti (o il calore) fa asciugare la cera o il prodotto lucidante e non permette la sua rimozione corretta nella fase successiva.

LUCIDARE L’AUTO A MANO, MA NON CON LA SPUGNA MULTIUSO

Fatta questa premessa, la lucidatura dell’auto è molto più veloce se si utilizza una macchina lucidatrice. Tuttavia bisognerebbe prima allenarsi con applicatori manuali di qualità. Questo perchè l’avanzamento del lavoro e il controllo è più sicuro step by step. Utilizzare una lucidatrice sull’auto senza avere esperienza può portare ad inestetici graffi. Lo stesso può accadere se si prova a lucidare l’auto con un panno qualsiasi o una spugna per lavare i piatti. Meglio non risparmiare quei pochi euro per un tampone da lucidatura professionale. Inoltre meglio mascherare le zone da non trattare con la lucidatura.

LUCIDATURA AUTO A TAPPE: COME EVITARE UN DISASTRO

La lucidatura dell’auto manuale è un lavoro che solo i più temerari ripeteranno più di una volta prima di rivolgersi a un professionista. Può capitare però anche di esaurire le energie a metà lavoro e lasciarlo incompleto o di fare una pausa. In questi casi, mai applicare troppo lucido su una zona estesa poichè, anche se non c’è sole diretto, l’aria tende a farlo asciugare in poco tempo. Il consiglio quindi è procedere per piccole zone che non richiedono sbracciate esagerate, ma limitati movimenti circolari.

COSA SERVE PER LA LUCIDATURA DELL’AUTO?

Comprare la migliore cera per la lucidatura auto serve a poco se poi non si abbina al prodotto, la tecnica (che si può acquisire anche guardando dei tutorial di professionisti), un po’ di esperienza, magari su qualsiasi altro oggetto verniciato, e soprattutto l’attrezzatura. Non pensate che acquistando una lucidatrice auto qualsiasi avrete garanzie su un risultato facile e impeccabile. E’ fondamentale conoscere e avere:

– una buona varietà di tamponi in durezza e forme specifiche;

– un platorello (dove si attacca il tampone) delle dimensioni giuste, meglio se varie;

– una lucidatrice che abbia la regolazione dei giri (min 500 g/min), per non scaldare la carrozzeria durante la lucidatura. Curate anche l’ergonomia delle impugnature, confrontandola con quelle più professionali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Accessori camper per l’inverno: quali sono quelli indispensabili

Antifurto garage: nuove tecnologie per proteggere il tuo box

Cerchi in lega: il 33% delle auto circola con danni alle ruote in UK