Riparazioni in officina

Assistenza auto e Coronavirus: poco lavoro per il 90% delle officine

Il bilancio di marzo su assistenza auto e Coronavirus: 9 officine su 10 dichiarano che l’attività è in forte calo

28 aprile 2020 - 8:20

L’effetto Coronavirus sull’assistenza auto ha provocato un forte calo dell’attività di officina. Nonostante siano tra le attività che possono restare aperte, le limitazioni agli spostamenti dei cittadini hanno ridotto notevolmente l’attività di autoriparazione. Ecco cosa dichiarano le officine nel sondaggio su assistenza auto e Coronavirus.

ASSISTENZA AUTO E CORONAVIRUS: ATTIVITA’ IN CALO A MARZO

L’emergenza Coronavirus in Italia colpisce duramente anche il settore dell’assistenza auto, che in marzo registra un forte calo per ciò che riguarda l’attività delle officine di autoriparazione. È quanto emerge dal Barometro sul sentiment dell’assistenza auto elaborato dall’Osservatorio Autopromotec. Come mostra il grafico, a marzo ben il 90% degli autoriparatori dichiara che l’attività si è mantenuta su livelli bassi, mentre solo il 10% segnala un normale livello di attività. Nessun autoriparatore indica alti livelli di attività. Gli automobilisti che possono spostarsi per le ragioni previste dal DPCM del 10 aprile 2020, scelgono di recarsi in officina solo per le emergenze e rimandano tutti gli interventi non urgenti.

ASSISTENZA AUTO E CORONAVIRUS: I PREZZI IN OFFICINA

Dal sondaggio su assistenza auto e Coronavirus, emerge anche la situazione per ciò che riguarda il livello dei prezzi di officina, che in marzo vede una spiccata tendenza alla diminuzione. La maggioranza degli autoriparatori (66%) dichiara che i prezzi si sono mantenuti su livelli normali. Coloro invece che segnalano un basso livello dei prezzi sono quasi il triplo di chi segnala un alto livello dei prezzi (25% contro 9%). Il Barometro sul sentiment del settore dell’assistenza auto traccia infine anche un quadro previsionale per i prossimi mesi. Per il volume delle attività di autoriparazione, secondo i giudizi degli interpellati espressi nel mese di marzo 2020, si prevede ancora un forte calo delle attività per l’effetto Coronavirus. Ecco le previsioni in dettaglio sull’aftermarket automotive e quali servizi e ricambi saranno più richiesti.

ASSISTENZA AUTO E CORONAVIRUS: LE PREVISIONI DEGLI AUTORIPARATORI

La maggioranza degli autoriparatori (il 62%) dichiara di attendersi una diminuzione dell’attività nei prossimi 3/4 mesi, contro appena il 10% di chi ritiene che vi possa essere un aumento. Il 28% prevede una situazione di stabilità. Per i prezzi viene confermata la tendenza alla diminuzione. Coloro che si attendono un basso livello dei prezzi nei prossimi mesi sono quasi 6 volte di più di coloro che si attendono un alto livello dei prezzi (40% contro 7%), seppur in un quadro in cui prevalgono di poco i giudizi complessivi di stabilità (53%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus viaggiare in auto in Europa

Coronavirus: viaggiare in auto in Europa. Quali frontiere chiuse?

DPCM 24 ottobre 2020

DPCM 24 ottobre 2020: spostamenti ‘sconsigliati’ (ma non vietati). Testo PDF

Frizione che slitta dopo cambio olio: cause e soluzione