Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa La quota di mercato delle auto elettriche in Germania

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

La quota di mercato delle auto elettriche in Germania, nel terzo trimestre del 2022, cala in modo significativo: si tratta del calo più marcato in Europa

9 Dicembre 2022 - 06:12

L’Europa ha oramai intrapreso la strada dell’elettrificazione con le auto elettriche che sono destinate a diventare il nuovo riferimento della mobilità nel corso dei prossimi anni. In attesa dello stop alla vendita di auto benzina e diesel del 2035, il programma di elettrificazione europeo procede a ritmi che cambiano in modo significativo tra Paese e Paese. Negli ultimi mesi, però, nonostante gli incentivi già attivi da tempo, in alcuni mercati europei si è registrato un calo del market share delle auto elettriche. Nel corso del terzo trimestre del 2022, in particolare, la Germania è il mercato che ha fatto segnare il calo più marcato in tal senso come confermano i dati degli analisti di Jato Dynamics. Ecco i risultati emersi dall’indagine:

SI RIDUCE IL MARKET SHARE DELLE AUTO ELETTRICHE IN GERMANIA

Come confermano i dati diffusi il mese scorso dall’analista Felipe Munoz di Jato Dynamics, la Germania deve fare i conti con il calo più marcato del market share delle auto elettriche tra tutti i Paesi europei nel corso del terzo trimestre del 2022. Nel confronto con lo scorso anno, infatti, le elettriche fanno segnare un netto calo sul mercato tedesco. Nel terzo trimestre del 2021, infatti, le auto elettriche avevano un market share del 13,95%. Quest’anno, invece, il terzo trimestre del 2022 si è chiuso con un market share del 9,68% e, quindi, un calo di 4,27 punti su base annua. Il dato è significativo soprattutto se si considera che la Germania è uno dei principali mercati europei per diffusione di auto elettriche, sia in termini di quota di mercato che, soprattutto, per volumi complessivi. Ricordiamo che la Germania prevede di tagliare gli incentivi alle auto elettriche dal 2023. Il piano del Governo tedesco include un dimezzamento dell’importo a sostegno dell’acquisto di modelli a zero emissioni oltre ad un azzeramento degli incentivi per le ibride plug-in. Per i prossimi mesi, quindi, la crescita delle vendite di auto elettriche in Germania potrebbe rallentare ulteriormente.

IL DATO DELLA GERMANIA SULLE AUTO ELETTRICHE È IN CONTRO-TENDENZA CON IL RESTO DEL NORD EUROPA

Tra i dati emersi dall’analisi di Jato c’è la conferma di una vera e propria suddivisione tra Nord e Sud Europa. I Paesi del Nord Europa stanno guidando la transizione verso le auto elettriche mentre quelli del Sud Europa, tra cui c’è l’Italia, arrancano, con volumi e market share decisamente ridotti per le BEV. Il dato della Germania è, quindi, in contro-tendenza rispetto a mercato “simili”. Gli altri “big market” del Nord Europa, infatti, fanno segnare una crescita della quota di mercato per le auto elettriche. Ecco alcuni esempi:

– la Finlandia passa da 10,45% a 20,05% con un incremento di 9,6 punti

– la Svezia passa dal 24,91% al 30,13% con un incremento di 5,22 punti

– i Paesi Bassi passano dal 18,91% al 23,54% con un incremento di 4,63 punti

– la Francia passa dal 10,2% al13,93% con un incremento di 3,74 punti

– il Belgio passa dal 7,6% al 10,03% con un incremento di 2,43 punti

– il Regno Unito passa da 12,6% a 14,84% con un incremento di 2,25 punti

– l’Austria passa da 15,73% a 17,53% con un incremento di 1,8 punti

La classifica completa, che potete consultare nell’immagine allegata qui di seguito, vede la Germania nettamente all’ultimo posto.

auto elettriche quota di mercato

UN’EUROPA A DUE VELOCITA’ PER LA DIFFUSIONE DELLE AUTO ELETTRICHE

Oltre al netto (e per certi versi sorprendente) calo della quota di mercato delle elettriche in Germania, ci sono altri elementi da considerare per valutare lo stato del mercato delle quattro ruote a zero emissioni in Europa. Di fatto, il mercato Europeo segue due velocità diverse per l’elettrificazione. Jato Dynamics divide, infatti, l’Europa in due gruppi:

– il Nord Europa ha chiuso il terzo trimestre del 2022 con un market share del 15% per le auto elettriche

– il Sud Europa (in cui sono racchiusi diversi Paesi dell’Est Europa) ha chiuso il terzo trimestre del 2022 con un market share del 3,8% per le auto elettriche

La differenza è sostanziale. Il gruppo dei Paesi del Nord Europa (Germania, Regno Unito, Francia, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svizzera, Austria, Svezia, Finlandia, Danimarca, Norvegia, Islanda e Irlanda) segue un programma di elettrificazione decisamente più veloce del resto del continente. I Paesi del Sud e dell’Est dell’Europa, infatti, sono ancora molto indietro.

COME VANNO LE COSE IN ITALIA PER LE AUTO ELETTRICHE

Gli ultimi dati ufficiali, aggiornati al mese di novembre 2022, ci offrono una fotografia chiara della diffusione delle auto elettriche in Italia. Nel corso dei primi 11 mesi dell’anno, infatti, le auto a zero emissioni in Italia hanno fatto segnare un netto calo. Nonostante gli incentivi statali, infatti, le elettriche sono in calo del -26,7%. In totale, le vendite sono state poco meno di 45 mila unità. Il calo delle BEV è sensibilmente più marcato del calo del mercato (-11,4%). Il calo è persino più marcato di quello delle auto benzina (-18,1%) e diesel (-22,4%) prive di elettrificazione.

1 Commento

sh320833@gmail.com
08:12, 12 Dicembre 2022

Tedeschi che abituati di andare +200km/h, come fanno con le elettriche?

X