Germania: svolta cruciale per i test pubblici di guida autonoma

Le auto a guida autonoma hanno portato Case e governi ad un bivio in tema di test su strada: la Germania potrebbe dare l'ok definitivo ai prototipi

16 maggio 2017 - 12:05

Nell'iter di sviluppo della guida autonoma, che sta pian piano prendendo sempre più forma ed attenzione da parte dei Costruttori di tutto il mondo, uno dei grandi blocchi che rallentano in modo consistente lo sviluppo è la legge. Test di guida autonoma su strada non sono ancora permessi, perché potrebbero creare un pericolo per la circolazione l'incolumità degli altri utenti della strada. La Germania ha però intenzione di dare il via libera, invece, a questi test, con una legge che potrebbe essere punto di partenza per la liberalizzazione di questo genere di auto.

BLOCCO LEGISLATIVO Un'auto che si guida da sola non rientra nei parametri di valutazione delle attuali leggi. In nessuno stato il relativo Codice della Strada può anche solo lontanamente immaginare che un conducente tolga entrambe le mani dal volante e si distragga per fare altro, come riposare, leggere il giornale oppure controllare i social network (anzi!). Questo però è stato anche il grosso tallone d'Achille in tema di guida autonoma, perchè è stato sempre il classico bastone tra le ruote nel portare i prototipi di auto driverless a completare test su strade aperte al pubblico. Adesso qualcosa sta cominciando a muoversi nella direzione dello sviluppo di auto a guida autonoma.

LA GERMANIA APRE LA STRADA Tutti o quasi i Costruttori di auto stanno portando avanti il proprio modello di guida autonoma, quindi è ovvio pensare che ognuno di essi stia cominciando a portare pressioni sui governi affinchè si aprano le strade pubbliche ai test di auto senza conducente (leggi come anche le assicurazioni pressano per la guida autonoma e perché). Ai Costruttori classici si aggiungono poi colossi tecnologici che sono attivi con partnership per la fornitura di software e hardware adatti a far camminare l'auto in autonomia, che a loro volta spingono verso la possibilità di accumulare dati in condizioni di guida reali e non esclusivamente nelle piste dedicate ai test (leggi cosa cambia dal 2018 per i test delle auto a guida autonoma). Le Germania pare stia cominciando a rispondere alla chiamata, poiché grazie ad una legge che dovrebbe andare in vigore nel corso di poche settimane le auto a guida autonoma potranno circolare su strada, a patto che un conducente di sicurezza abilitato sia seduto dietro al volante e possa prendere il controllo dell'auto in qualsiasi momento (anche New York aprirà le strade ai test di guida autonoma, nel 2018).

I PRIMI PASSI Per vedere volante e pedali scomparire del tutto da un'auto dovremo aspettare ancora diversi anni (e non è nemmeno detto che scompariranno), poiché attualmente i driver che accompagneranno l'auto durante i test dovranno essere in grado di poter guidare l'auto in qualsiasi momento come un'auto tradizionale, anche perché la legge in corso di approvazione parla chiaro e chiede necessariamente comandi manuali. Ci sono non pochi dubbi sull'avvio di una sperimentazione su larga scala di questo genere di tecnologie, poiché in alcuni casi potrebbero risultare un pericolo per gli altri cittadini, ma le Case sono pronte a prendere tutte le precauzioni del caso ed a non rilasciare software che siano solo approssimativi o che spingano a credere che l'auto di guidi effettivamente da sola, generando un falso relax nel conducente. Uno dei casi è, ad esempio, lo Steering Assist, che gira il volante in autostrada per seguire in autonomia le corsie: in questo caso il conducente non può mai staccare le mani del tutto dal volante per un tempo prolungato, generalmente una manciata di secondi, altrimenti partono una serie di allarmi ed il sistema si disattiva in automatico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE

Auto senza chiavi: un’app risolverà i problemi più frequenti?