Ford: addio danni da buche. Arriva la tecnologia che aiuta a evitarle

Molte strade europee sono malridotte, Ford pensa a una soluzione per la sicurezza stradale e per mettere al riparo le auto da buche e dissesti

20 febbraio 2017 - 9:00

Le condizioni di tante strade italiane sono pessime, buche e dossi, causati spesso da una cattiva manutenzione e da pessimi interventi di ripristino, rendono spesso poco confortevole, se non pericolosa, la guida e rischiano di danneggiare i veicoli. In Europa non siamo i soli a dover patire questo disagio, nel Vecchio Continente infatti oltre un terzo degli incidenti stradali è causato proprio dalle buche presenti sul fondo stradale. A porre rimedio a questo diffuso e grave problema intende provvedere Ford, la Casa dell'Ovale sta mettendo a punto una nuova tecnologia che avviserà per tempo il guidatore della presenza di buche e dissesti non segnalati, provvedendo a condividere le informazioni anche con le altre vetture in transito.

BUCHE E DISSESTI IN AUMENTO PER IL FREDDO GELIDO L'inverno che stiamo attraversando si è rivelato particolarmente rigido e in tutta Europa le temperature sono spesso scese a medie eccezionalmente basse; le ripercussioni sul già martoriato asfalto di molte strade saranno evidenti con nuove buche e danni al manto stradale. Nel 2011 sulle strade europee sono state segnalate oltre 20 milioni di buche e soltanto metà di queste è stata in qualche modo riparata (Leggi qui cosa è e come funziona PlasticRoad). Si tratta di una situazione rischiosa per la sicurezza stradale mettendo inoltre a dura prova i veicoli, rischiando costosi danni a sospensioni, cerchi e gomme.

MAPPA VIRTUALE DELLE BUCHE AGGIORNATA IN TEMPO REALE Ford ha deciso di aiutare gli automobilisti fornendo loro strumenti per potere affrontare con maggiore sicurezza questa insidia permanente. La casa americana sta mettendo a punto una mappa virtuale di segnalazione delle buche basandosi sulla collaborazione degli stessi utenti della strada. La ricostruzione virtuale permetterà ai conducenti visualizzare in tempo reale, evidentemente sui display dei sistemi di infotainment, le reali condizioni della strada e l'esatta posizione delle buche o di altri pericolosi ostacoli (Sapevi che adesso anche tu puoi segnalare una strada dissestata o buche pericolose?)

INFORMAZIONI DIFFUSE E CONDIVISE VIA CLOUD Il centro ricerche Ford di Aachen in Germania sta lavorando a un sistema di telecamere e modem da integrare a bordo dei veicoli; l'obiettivo, come spiega anche Uwe Hoffman, research engineering dell'Ovale, è quello di raccogliere informazioni, avvisare il guidatore e condividerle nel cloud: “La tecnologia di mappatura virtuale delle buche potrebbe segnalarne immediatamente la presenza al conducente e subito dopo diffondere l'alert, sull'imminente insidia stradale, agli altri automobilisti alla guida”. Ford ha realizzato in Belgio il Proving Ground, un circuito “da incubo” lungo 1.9 chilometri nel quale sono state riprodotte le peggiori buche al Mondo (Scopri la soluzione Total-Erg all'asfalto spaccato).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Si possono trasportare passeggeri con il foglio rosa

Patente B: perché sempre più maggiorenni rimandano la scuola guida

Usare gli indicatori di direzione alla guida: 5 errori da non fare

Sconto RC auto Coronavirus

Scatola nera assicurazione auto: oltre il 23% ce l’ha in Italia