Sorpasso autobus fermo

Sorpasso autobus fermo: quando si può fare?

A volte ci capita di effettuare il sorpasso di un autobus fermo per la salita e la discesa dei passeggeri. Ma questa è sempre permessa?

2 luglio 2020 - 19:30

Ultimamente ci siamo occupati spesso di sorpassi (a proposito, ecco i 10 errori da non fare durante un sorpasso) visto che si tratta di una manovra frequentissima e che va eseguita con molta attenzione. Abbiamo visto, tra gli altri, quando si può fare un sorpasso a destra in autostrada, quando è possibile il sorpasso nei centri abitati e quando si può sorpassare ai semafori. Oggi poniamo invece la nostra attenzione sul sorpasso di un autobus fermo, nella situazione in cui il mezzo pubblico (ci mettiamo anche tram e filobus) accosta per la salita e la discesa dei passeggeri.

IL SORPASSO DEGLI AUTOBUS E IL CODICE DELLA STRADA

Cominciamo col dire che il Codice della Strada non vieta espressamente il sorpasso di un autobus fermo per le operazioni di salita e discesa dei passeggeri. Autobus e filobus sono veicoli a motore a tutti gli effetti e sono pertanto soggetti alle medesime regole degli altri. Situazione leggermente diversa per i tram, che sono veicoli su rotaie e pertanto devono talvolta sottostare a norme differenti. Il ‘vangelo’ del sorpasso sul CdS è l’articolo 148 e tutto sommato basta seguirne le indicazioni per avere un quadro abbastanza chiaro sui sorpassi agli autobus fermi.

SORPASSO AUTOBUS FERMO: QUANDO È POSSIBILE

Vediamo pertanto quando è possibile sorpassare un autobus fermo. Innanzitutto (comma 3 dell’art. 148) “se la carreggiata o semicarreggiata sono suddivise in più corsie, il sorpasso deve essere effettuato sulla corsia immediatamente alla sinistra del veicolo che si intende superare”. Quindi niente sorpassi a destra, come del resto conferma il comma 9: “Qualora il tram o il filobus siano fermi in mezzo alla carreggiata per la salita e la discesa dei viaggiatori e non esista un salvagente, il sorpasso a destra è vietato”. Il comma 11 ricorda poi che “è vietato il superamento di veicoli fermi […] quando a tal fine sia necessario spostarsi nella parte della carreggiata destinata al senso opposto di marcia”. Sono inoltre vietati:

– “il sorpasso in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni (comma 12) anche se sono previste alcune eccezioni;

– “il sorpasso di un veicolo che si sia arrestato o abbia rallentato in corrispondenza di un attraversamento pedonale per consentire ai pedoni di attraversare la carreggiata” (comma 13);

– infine “il sorpasso ai conducenti di veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t, oltre che nei casi previsti, anche nelle strade o tratti di esse in cui il divieto sia imposto dall’apposito segnale”.

LE REGOLE PER SUPERARE GLI AUTOBUS FERMI

Facendo quindi una ‘summa’ delle norme appena descritte, il sorpasso di un autobus fermo si può fare se c’è la possibilità di spostarsi sulla corsia immediatamente alla sinistra del veicolo, a meno che questa non sia destinata al senso opposto di marcia. Si possono sorpassare a destra (e ovviamente anche a sinistra) tram e filobus fermi in mezzo alla carreggiata solo in presenza di un ‘salvagente’ per la salita e discesa in sicurezza dei passeggeri. In tutti gli altri casi sarebbe meglio soprassedere arrestandosi dietro al bus e aspettando pazientemente che riparta, facendo molta attenzione ai pedoni scesi dall’autobus stesso che potrebbero attardarsi sulla carreggiata o provare ad attraversare la strada.

SORPASSO BUS E TRAM FERMI: ATTENZIONE AI PEDONI

Una situazione, quest’ultima, molto delicata tant’è che l’articolo 190 CdS, oltre a vietare ai pedoni di sostare o indugiare sulla carreggiata salvo i casi di necessità, vieta pure di effettuare l’attraversamento stradale passando anteriormente ad autobus, filobus e tram in sosta alle fermate (a meno che ci siano le strisce pedonali e l’attraversamento sia regolato da semaforo). Una manovra, questa, decisamente pericolosa perché i veicoli sopraggiungenti potrebbero non accorgersi della presenza dei pedoni in procinto di attraversare la strada, essendo questi coperti dal bus. A tal proposito torna sempre utile il comma 1 dell’art. 141 CdS che obbliga i conducenti a “regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo […] alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione multa col rosso

Cassazione: multa col rosso valida anche se apparecchio non tarato

ruota di scorta

La ruota di scorta è obbligatoria?

Passare con il rosso: l’hanno fatto 3,5 milioni di americani nel 2019