10 errori da non fare durante un sorpasso

Il Sorpasso, uno dei momenti più critici e potenzialmente pericolosi quando si è alla guida. Scopriamo gli errori durante un sorpasso da evitare

28 febbraio 2020 - 16:00

Il sorpasso è una manovra che quotidianamente eseguiamo più volte durante i nostri spostamenti in auto; anche se la compiamo in maniera praticamente automatica, spesso perdiamo di vista che il sorpasso è, per una serie di motivi, una delle manovre più rischiose in assoluto (Leggi qui, le cose che non sai sul sorpasso). Vuoi perché necessariamente acceleriamo e acquistiamo una velocità superiore alla media delle auto che ci precedono, vuoi perché in molti casi siamo costretti, ad esempio lungo le strade extraurbane con linea discontinua, a sconfinare dalla nostra corsia per effettuare il sorpasso. Le condizioni che possono rendere pericoloso un sorpasso sono comunque tante, vediamo quali sono i 10 errori da non fare durante un sorpasso.

1.SORPASSO A DESTRA, È QUASI SEMPRE VIETATO

I sorpassi devono essere effetti a sinistra, salvo alcuni casi ben precisi, a questa regola non si transige. Il classico esempio è l’autostrada con più di 2 corsie e i mezzi lenti che, erroneamente, occupano le corsie centrali. La tentazione di sorpassare i mezzi lenti da destra può essere forte, ma è vietato; bisogna quindi attendere che questi si spostino sulla destra e procedere a sorpassarli da sinistra.Non va fatta confusione con il superamento da destra, lecito e che si verifica quando in autostrada ci si viaggia nella corsia più a destra e ci si ritrova a superare veicoli più lenti che viaggiano sulle corsie centrali (Questi ultimi violano in questo caso il cod.143 del nuovo CdS). Il sorpasso da destra è consentito soltanto quando si è incolonnati su file parallele, se il veicolo da sorpassare sta svoltando a sinistra o se si sorpassa un tram che viaggia sulla corsia centrale. Inoltre bisogna ricordare che il superamento da destra

2.SOTTOVALUTARE IL DIVIETO DI SORPASSO

Dando per scontato che tutti i patentati sappiano riconoscere il cartello stradale che indica il divieto di sorpasso, ribadiamo che questi vengono collocati lungo tratti di strada nei quali la manovra di sorpasso può rivelarsi seriamente pericolosa per la sicurezza stradale. Capita spesso, specie in autostrada, di vedere automobilisti, all’approssimarsi di un restringimento di carreggiata prima del quale è apposto il cartello di divieto, accelerare proprio per superare i mezzi che precedono e avere strada libera una volta nella strettoia. Questa è una pratica pericolosa perché ci si potrebbe ritrovare prima del previsto alle barriere ed essere costretti a frenare bruscamente o mettere in difficoltà gli altri automobilisti ripiegando nell’altra corsia (Leggi le sanzioni per sorpasso irregolare).

3.SORPASSARE ALLA CIECA

Quando decidiamo di sorpassare il mezzo che ci precede il primo gesto da compiere è quello di guardare negli specchietti per verificare di avere strada libera ed essere certi che un altro veicolo non stia sopraggiungendo. Numerosi incidenti si verificano proprio per la poca prudenza nel sorpasso o perché, pur avendo visto un’auto in avvicinamento, si calcola male la reale distanza e velocità di quest’ultima.

4.LE FRECCE DURANTE IL SORPASSO

Prima di iniziare il sorpasso bisogna sempre attivare gli indicatori di direzione, in questo caso a sinistra, per segnalare sia ai veicoli dietro che a quelli che intendiamo sorpassare, la nostra intenzione di compiere il sorpasso. Anche se la motivazione è ovvia, l’indicatore serve ad allertare le auto circostanti ed evitare che altri guidatori impegnino la corsia ostacolandoci o che decidano di sorpassare noi stessi.

5.NIENTE SORPASSI DA FORMULA 1

Anche quando ci si accinge ad effettuare un sorpasso deve essere rispettata la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede. Dimentichiamo quindi i sorpassi in scia e viaggiare incollati al paraurti di chi abbiamo davanti. Dovendo osservare gli specchietti per verificare la via libera a sinistra, siamo costretti a distogliere lo sguardo per qualche istante dalla strada e se troppo vicini al mezzo che abbiamo davanti, qualora questo frenasse improvvisamente, il rischio di un tamponamento diverrebbe davvero alto (Leggi in Svizzera si sorpassa solo da 100 km/ in su).

6.VISIBILITA’ E SORPASSO

Abbiamo visto che è necessario calcolare lo spazio tra noi e i veicoli che sopraggiungo, così come è importante tenere sufficiente spazio tra la nostra vettura e quella che dobbiamo sorpassare. Un altro e forse più importante spazio da verificare con attenzione è quello che avremo una volta iniziato il sorpasso, soprattutto se ci si approssima a una curva, un incrocio o un dosso; potremmo trovarci esposti e diventare un pericolo per chi incrociamo (nelle strade a doppio senso).  Il sorpasso deve iniziare e concludersi nello spazio di visibilità.

7.SORPASSI A PASSO DI LUMACA

Come abbiamo più volte ribadito, il sorpasso è una manovra che può presentare delle criticità, proprio per questo motivo deve essere effettuata e conclusa con estrema rapidità e ritornare a marciare nella corsia libera a destra. Sorpassare lentamente un veicolo lento che ci precede rischia di trasformarci in un ostacolo marciante per chi sopraggiunge e sarà costretto a rallentare. Quindi prima di sorpassare, se la nostra auto non dispone di un motore particolarmente elastico e potente, valutare se è il caso di innestare un rapporto più basso e, dopo i controlli di rito e la freccia, effettuare rapidamente il sorpasso.

8.LA CORSIA DI SORPASSO NON È CORSIA PREFERENZIALE

Viaggiare costantemente nella corsia di sorpasso, magari lampeggiando insistentemente a tutti gli automobilisti che a loro volta stanno effettuando un sorpasso, è vietato. Come recita l’art. 148 al comma 3° del Nuovo Codice della Strada dopo aver effettuato il sorpasso l’automobilista deve portarsi “appena possibile” a destra, senza creare pericolo o intralcio. Quindi in definitiva, si sorpassa con le dovute accortezze e si rientra rapidamente, senza ovviamente tagliare la strada alla vettura che abbiamo superato.

9.SORPASSARE CHI SI È FERMATO A DARE PRECEDENZA

Uno dei momenti “stradali” nei quali è vietato compiere un sorpasso è quando il veicolo che ci precede si è fermato per dare una precedenza, ad esempio pedoni, ciclisti o in prossimità di un incrocio. Riguardo ai pedoni, soprattutto se il mezzo che sta dando loro precedenza è voluminoso, potrebbero non essere immediatamente visibili a chi azzarda il sorpasso; le conseguenze, tragiche, sono facilmente immaginabili.

10.OSTACOLARE IL SORPASSO DI ALTRI AUTOMOBILISTI

L’ultimo comportamento a rischio che vogliamo affrontare riguarda chi viene sorpassato. Se un veicolo si accinge a superarci non dobbiamo ostacolarlo, magari accelerando. Dobbiamo invece agevolarlo, se necessario, magari in strade non particolarmente ampie, lasciando spazio a sinistra o, qualora l’altro automobilista abbia calcolato male gli spazi, consentirgli di rientrare, dimostrando responsabilità e senso civico.

2 commenti

Andrea
13:51, 29 giugno 2017

Grazie per la spiegazione, ma mi premane un dubbio che da tempo mi assilla: fino a che punto si può considerare “incolonnamento per file parallele”. Per es. se in autostrada col limite a 130 km/h, a causa del traffico, tutte le corsie scorrono a 100 km/h, si può sorpassare a destra?

Redazione
22:32, 1 luglio 2017

Sig.r Andrea,
considerando il sorpasso in senso stretto una manovra che si applica con lo spostamento laterale di un'auto rispetto ad un'altra, il caso da lei proposto trova un'applicazione controversa del CdS, come riporta “laleggepertutti (https://www.laleggepertutti.it/127498_sorpasso-a-destra-e-consentito)” e incolliamo di seguito;

La Cassazione si è espressa in modo alterno. Una prima volta [2] ha detto che il divieto di sorpasso a destra è operante anche quando il conducente del veicolo, che sta davanti, violi le regole della mano da tenere prescritte dal Codice della strada. Successivamente, la stessa Cassazione [3] ha cambiato indirizzo affermando che il sorpasso a destra può essere lecito quando il veicolo, che precede, si mantenga ostinatamente a sinistra e non accenni a portarsi sulla parte destra della carreggiata.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni

Autobus a fuoco: l’80% si incendia a causa del motore

Monopattini elettrici a numero chiuso

Monopattini a Milano: troppi incidenti, arrivano gli steward