Guidare in Repubblica Ceca: limiti, norme e consigli per evitare multe

In Repubblica Ceca c'è tolleranza zero per alcool alla guida e farmaci pesanti: ecco gli altri limiti, le norme e i consigli per guidare in Repubblica Ceca in sicurezza

6 marzo 2020 - 9:00

Guidare in Repubblica Ceca rispettando limiti, norme e consigli utili. Il nostro itinerario alla scoperta dei codici stradali dei Paesi UE giunge a un’altra tappa, dopo avere scoperto le peculiarità delle norme che regolano la circolazione di Grecia e Ungheria (Scopri qui come guidare in Grecia in tutta sicurezza) approdiamo nella suggestiva Repubblica Ceca. La nazione boema vanta una storia secolare e la sua splendida Praga offre innumerevoli spunti di approfondimento per i milioni di visitatori che la raggiungono da ogni angolo del Mondo. Qualora si decidesse di noleggiare un’auto in Repubblica Ceca, e magari partire alla scoperta delle zone più remote del Paese, è importante conoscere i capisaldi del codice stradale ceco, evitando così multe e grattacapi.

LIMITI DI VELOCITA’ IN REPUBBLICA CECA

Nei centri urbani della Repubblica Ceca il limite di velocità è fissato in 50 km/h, salvo diverse indicazioni della segnaletica stradale. Sulle strade a scorrimento veloce non è possibile superare gli 80 km/h; di poco superiore è il limite imposto sulle strade statali, 90 km/h, mentre in autostrada è possibile viaggiare alla velocità massima di 130 km/h.

LIMITE ALCOL IN REPUBBLICA CECA

Nonostante in Repubblica Ceca sia particolarmente sentita la cultura della birra, le norme riguardo l’alcool alla guida sono molto severe e per nulla tolleranti. Il limite per qualsiasi ordine di guidatori è pari a zero, inoltre, se richiesto dalle autorità, è obbligatorio sottoporsi al test alcolemico il quale può anche comprendere un prelievo del sangue (Sai realmente quanto si può bere prima di guidare? Scoprilo qui).

GUIDA SOTTO L’EFFETTO DI DROGHE IN REPUBBLICA CECA

Al pari dell’alcool anche per le sostanze stupefacenti e gli psicofarmaci non è ammessa alcuna tolleranza; è fatto divieto assoluto di mettersi alla guida, anche di mezzi non a motore, se si è sotto l’effetto di droghe e farmaci che alterino lo stato psicofisico del conducente.

REPUBBLICA CECA: INFRAZIONI E MULTE

Come avviene in numerosi altri Paesi della UE anche in Repubblica Ceca è previsto il pagamento delle multe al momento stesso della contestazione dell’infrazione al codice stradale. Ad avvenuto pagamento l’autorità che ha incassato la sanzione deve rilasciare la ricevuta, bisogna inoltre sapere che come sanzione accessoria, in base al tipo di infrazione, è previsto il ritiro della patente di guida.

OBBLIGO CINTURE DI SICUREZZA E SEGGIOLINI IN REPUBBLICA CECA

L’uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio per tutti gli occupanti di una vettura; per quanto riguarda la sicurezza dei bambini a bordo la normativa prevede che i minori di statura inferiore a 150 centimetri devono essere assicurati a sedute e seggiolini idonei alla loro corporatura (Scopri tutto sulla sicurezza dei bambini con lo speciale #SicurEDU sui seggiolini).

GUIDARE IN REPUBBLICA CECA: ULTERIORI CONSIGLI

La dotazione di sicurezza obbligatoria per poter circolare nel Paese boemo prevede il triangolo, il giubbetto riflettente e la cassetta del pronto soccorso. È obbligatorio tenere le luci anabbaglianti accese anche di giorno. Dal 1 novembre al 31 marzo è in vigore la normativa invernale per l’uso delle gomme termiche.

VIAGGIO CON ANIMALI IN REPUBBLICA CECA

Chi viaggia con animali domestici al seguito deve avere con se il Passaporto Europeo, rilasciato dalle autorità veterinarie della propria nazione con vaccinazioni antirabbiche. Inoltre gli animali devono essere identificabili con microchip o tatuaggio, quest’ultimo apposto prima del 3 luglio 2011.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidente con patente scaduta

Incidente con patente scaduta: si può chiedere il risarcimento?

Come verificare il livello di usura del battistrada degli pneumatici

Dita chiuse nella portiera dell'auto

Dita chiuse nella portiera dell’auto: chi paga i danni?