Stellantis: il 70% delle auto vendute in Europa sarà elettrico

Ecco il piano Stellantis che prevede di lanciare 4 piattaforme modulari e tagliare i costi delle batterie del 60% entro il 2030

9 luglio 2021 - 9:34

Stellantis ha presentato il suo piano di elettrificazione a lungo termine durante l’EV Day 2021. Sarà necessario un investimento da oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 per perseguire l’ambizioso piano spiegato da Carlos Tavares CEO di Stellantis. Il gruppo fondato dalla fusione di PSA e FCA, adotterà batterie allo stato solido dal 2026, dando spazio anche alla riparazione e al loro recupero per massimizzarne il valore e la vita utile. Ecco tutti i dettagli del piano Stellantis per le auto elettriche fino al 2030.

IL PIANO STELLANTIS PER LE AUTO ELETTRICHE IN BREVE

Entro il 2030 Stellantis punta a diventare leader europeo nella produzione di veicoli elettrici per trasporto leggero. Le auto elettriche assemblate da Stellantis cresceranno in Europa oltre il 70%, mentre negli Stati Uniti, auto e veicoli commerciali leggeri dovrebbe superare il 40%. Per attuare questa strategia, Stellantis prevede un investimento di 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo del software, oltre agli investimenti azionari effettuati in joint venture. Ecco il piano EV di Stellantis per punti di cui parliamo nei paragrafi successivi:

– Produzione veicoli elettrici per oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% negli USA entro il 2030;

Tutti i 14 brand sono impegnati ad offrire soluzioni totalmente elettrificate;

L’autonomia delle auto elettriche, in base al segmento arriverà a 500-800 km con capacità di ricarica rapida di 32 km al minuto;

– Ci saranno 4 piattaforme elettriche principali, una famiglia scalabile di tre moduli di propulsione elettrica e pacchi batterie standardizzati per tutti i marchi e i segmenti;

– Approvvigionamento globale delle batterie per oltre 260 GWh entro il 2030, da cinque “gigafactory” in Europa e in Nord America;

– Saranno commercializzate le auto con due tipi di batteria: una ad alta densità energetica e un’alternativa priva di nichel e cobalto entro il 2024;

– Le batterie allo stato solido saranno vendute a partire dal 2026.

COSTO BATTERIE AUTO ELETTRICHE STELLANTIS -60% ENTRO IL 2030

Ridurre il costo delle batterie è tra le priorità di tutti i costruttori: Stellantis prevede di tagliare i costi dei pacchi batterie di -40% tra il 2020 e il 2024 e di almeno -20% dal 2024 al 2030. Il costo delle batterie Stellantis dipenderà dall’ottimizzazione di questi fattori:

– l’ottimizzazione generale del pacco;

– la semplificazione del formato dei moduli;

– l’aumento delle dimensioni delle celle;

– i progressi nella chimica delle batterie;

Stellantis ha annunciato di voler massimizzare il valore delle batterie nell’intero ciclo di vita introducendo la riparazione, la rigenerazione, il riutilizzo e il riciclo delle batterie.

LA GAMMA ELETTRIFICATA STELLANTIS SU 4 PIATTAFORME

Le piattaforme dei veicoli elettrici Stellantis saranno 4 a formare l’ossatura portante. Le piattaforme saranno progettate con un alto livello di flessibilità (lunghezza e larghezza) e condivisione dei componenti per essere così suddivise:

Small, con un’autonomia fino a 500 km/300 miglia;

Medium, con un’autonomia fino a 700 km/440 miglia;

Large, con un’autonomia fino a 800 km/500 miglia;

Frame, con un’autonomia fino a 800 km/500 miglia;

La propulsione sarà affidata ad una famiglia di tre moduli di azionamento elettrico (EDM) che uniranno motore, cambio e inverter. Gli EDM saranno scalabili e configurabili per la trazione anteriore, posteriore, integrale e 4xe. “La strategia che oggi abbiamo definito assegna la giusta quota di investimenti alle tecnologie necessarie per arrivare sul mercato al momento giusto – ha spiegato Carlos Tavares, CEO di Stellantis – facendo sì che Stellantis possa rafforzare la libertà di movimento nel modo più efficiente, economico e sostenibile”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Top Employers: le migliori aziende automotive in Italia 2022

Mustang Mach-e: come non rimorchiarla in caso di panne

Green Pass per fare benzina

Green Pass per fare benzina? Cosa prevede il DPCM 21/1/2022