Incidente con auto sostitutiva: paga l’assicurazione

Incidente con auto sostitutiva: paga l’assicurazione

L’incidente con auto sostitutiva è un rischio concreto da valutare con attenzione, come spiega la Cassazione con una importante decisione

4 Maggio 2023 - 17:00

L’ipotesi di un incidente con auto sostitutiva non è affatto rara, specialmente quando il veicolo di proprietà richiede riparazioni che hanno bisogno di un lungo periodo di tempo. In questo caso, il conducente potrebbe incorrere in danni per cui la compagnia assicurativa può richiedere il rimborso. Ma fino a che punto si risponde dei danni in caso di sinistro con un’auto sostitutiva? Se si verifica un sinistro con l’auto sostitutiva, la responsabilità può essere attribuita al conducente, indipendentemente dal fatto che si tratti del veicolo di proprietà o di un veicolo sostitutivo. Dopodiché, in caso di incidente con un’auto sostitutiva, la compagnia assicurativa potrebbe richiedere al cliente il rimborso per i danni causati al veicolo sostitutivo stesso. Oltre a effettuare la rivalsa per i danni causati a terzi che fanno aumentare il premio assicurativo a causa dell’incidente provocato dall’assicurato. Ma c’è una importante ordinanza della Cassazione che ha fissato un punto importante.

CHI PAGA NEL CASO DI INCIDENTE CON AUTO SOSTITUTIVA

In caso di incidente con auto sostitutiva, sorge la questione del risarcimento dei danni e della responsabilità dell’assicurato. La regola generale è chiara. Se il sinistro non è stato causato dalla colpa dell’assicurato, la compagnia assicurativa non può rivalersi sul cliente ai sensi degli articoli 1218 e 2043 del Codice Civile. Se il sinistro è stato provocato dal cliente, sarà quest’ultimo chiamato a risarcire i danni dell’auto sostitutiva. Il risarcimento comprende i danni riportati dal veicolo e l’aumento del premio assicurativo che la compagnia dovrà pagare a sua volta. Questa regola generale si applica solo ai casi in cui l’auto sostitutiva è fornita dallo stesso assicuratore con cui è stata stipulata la polizza Rc auto. Nei casi di noleggio di auto sostitutiva in un concessionario automobilistico o altro fornitore, il risarcimento potrebbe includere il mancato guadagno sul successivo noleggio del veicolo, oltre agli interessi.

INCIDENTE CON AUTO SOSTITUTIVA, LA DECISIONE DELLA CASSAZIONE

L’ordinanza 27389 del 2022 della Corte di Cassazione ha chiarito la questione della polizza Rc obbligatoria in caso di incidente con auto sostitutiva. Secondo i giudici della Suprema Corte, la vittima del sinistro ha il diritto di fruire di un’auto sostitutiva a noleggio per alcuni giorni senza alcun costo a suo carico, anche senza dover dimostrare la necessità del mezzo sostitutivo. Il risarcimento del noleggio riguarda esclusivamente i giorni in cui il proprio veicolo è in fermo tecnico in carrozzeria, mentre eventuali giorni di noleggio successivi restano a carico del cliente. Questa ordinanza rappresenta una svolta significativa poiché in passato le compagnie assicurative richiedevano ai propri clienti di dimostrare la necessità dell’auto sostitutiva, presentando documentazione personale come orari lavorativi, attività svolta e composizione del nucleo famigliare.

1. COSA FARE IN CASO DI INCIDENTE CON AUTO SOSTITUTIVA: LA SOLUZIONE DEL CARROZZIERE INDIPENDENTE

Quando si è coinvolti in un incidente stradale e si necessita di un’auto sostitutiva, una prima opzione consiste nel rivolgersi a un carrozziere indipendente. Quest’ultimo può occuparsi della riparazione del veicolo danneggiato, nonché del noleggio breve di una vettura sostitutiva, se necessario. La procedura da seguire in questo caso si chiama cessione del credito. Il carrozziere indipendente si occupa di tutte le pratiche relative al risarcimento dei danni dell’auto e del noleggio dell’auto sostitutiva, e il debitore del rimborso sarà la compagnia assicurativa. Il cliente cede il proprio credito nei confronti dell’assicurazione al riparatore che si occuperà di ottenere il rimborso. Il carrozziere indipendente lavora secondo costi e regole liberamente scelti, garantendo così una maggiore flessibilità e una possibile riduzione dei costi. Il cliente non deve preoccuparsi di nulla poiché tutte le pratiche relative al risarcimento dei danni dell’auto e del noleggio dell’auto sostitutiva sono a carico del riparatore.

2. COSA FARE IN CASO DI INCIDENTE CON AUTO SOSTITUTIVA: LA SOLUZIONE DEL CARROZZIERE CONVENZIONATO

L’alternativa in caso di incidente con auto sostitutiva è rivolgersi a un carrozziere convenzionato con la compagnia assicurativa. Dopo aver denunciato il sinistro, la compagnia stima i tempi di riparazione e, se necessario, il cliente prende a noleggio un’auto sostitutiva a breve termine. Al momento della restituzione dell’auto riparata, il cliente può richiedere alla compagnia il rimborso dell’affitto del veicolo sostitutivo. Ricordandosi di allegare la documentazione che attesta il costo del noleggio. La compagnia assicurativa dovrebbe effettuare il bonifico entro 30 giorni.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X