Incentivi auto emendamenti Dl Rilancio

Incentivi auto: emendamenti al Dl Rilancio per ampliarli agli Euro 6

In arrivo nuovi incentivi auto per supportare il comparto auto: presentati vari emendamenti al Dl Rilancio per ampliarli all'acquisto di vetture Euro 6

5 giugno 2020 - 12:00

Tra i circa 8000 emendamenti al Dl Rilancio presentati in Commissione Bilancio alla Camera ce ne sono alcuni che puntano a sostenere la ripresa del settore automobilistico dopo la mazzata del Covid 19 (anche a maggio 2020 i dati sulle vendite sono risultati molto modesti). Un emendamento in particolare, avanzato dai partiti di maggioranza (esclusi i 5 Stelle per i quali esistono solo vetture elettriche e ibride) e che pare non dispiacere a quelli di opposizione, mira a predisporre nuovi incentivi auto per l’acquisto di veicoli Euro 6, anche benzina e diesel.

INCENTIVI AUTO 2020 PER L’ACQUISTO DI EURO 6: LA PROPOSTA

L’emendamento depositato congiuntamente da PD, LEU e Italia Viva a prima firma del deputato dem Gianluca Benamati, prevede un contributo di 4.000 euro per chi compra dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 un’auto Euro 6 con emissioni di CO2 superiori a 61 grammi per chilometro (quindi non cumulabile con l’attuale Ecobonus, che si ferma a 60 g/km), a fronte della rottamazione di una vettura con almeno 10 anni di vita. L’incentivo dello Stato sarebbe di massimo 2.000 euro, a patto che il rivenditore metta a disposizione uno sconto almeno pari alla misura statale (raggiungendo così i 4.000 euro promessi). Nel caso di acquisto senza rottamazione, il contributo scenderebbe a 2.000 euro (1.000 + 1.000).

INCENTIVI AUTO ANCHE NEL 2021 E PER L’USATO

Il testo dell’emendamento al Dl Rilancio contempla incentivi auto anche per il 2021, ma con alcune limitazioni: il bonus complessivo verrebbe infatti ridotto a 2.000 euro tra contributo statale e sconto del concessionario in caso di rottamazione, e a 1.000 euro senza rottamazione. E sarebbe valido solo per vetture Euro 6 con emissioni di anidride carbonica tra i 61 e i 95 grammi per chilometro. In programma, sia per il 2020 che per 2021, anche incentivi per l’acquisto di auto usate almeno Euro 5 con rottamazione di un veicolo da Euro 0 a Euro 3, più l’esenzione dal pagamento degli oneri fiscali sul passaggio di proprietà.

DL RILANCIO: EMENDAMENTI A FAVORE DELLE AUTO ANCHE DALL’OPPOSIZIONE

Verificheremo nei prossimi giorni il destino di questo emendamento ma, come anticipavamo, ci sono buone possibilità che passi. Sia perché è partito dai banchi della maggioranza e sia perché i partiti di opposizione sono anch’essi consapevoli della necessità di supportare il comparto auto con provvedimenti molto urgenti. Non a caso il gruppo Forza Italia della Camera ha presentato un emendamento molto simile nei contenuti, che prevede di acquistare un’auto meno inquinante con un incentivo fino a 4.000 euro con rottamazione e fino a 2.500 euro senza, più la sospensione dell’ecotassa per tutto il 2020. È possibile che alla fine giunga in Aula, per l’approvazione finale, una sintesi delle due (ed eventualmente di altre) proposte.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Batteria Telepass scarica o difettosa: come risolvere

Limiti di velocità: perché l’obbligo del sistema ISA sarebbe inefficace

Trasporto passeggino in auto: come fare e i modelli più comodi 2020