Esami patente e lezioni in zona rossa: cosa si può fare

Svolgimento degli esami patente e delle lezioni in aula in zona rossa: ecco cosa possono fare i candidati al conseguimento del documento di guida

22 marzo 2021 - 18:00

Il ritorno di buona parte dell’Italia in zona rossa, per lo meno fino a Pasqua 2021, ha un po’ scombussolato le carte riguardo lo svolgimento degli esami patente e delle lezioni in presenza nelle aule delle autoscuole. E pensare che la situazione era già molto complicata per via dell’accumulo degli esami arretrati. Facciamo un riepilogo spiegando cosa si può fare nelle varie aree del Paese in base alla normativa vigente.

LEZIONI PATENTE IN ZONA ROSSA

All’interno dei territori in zona rossa le autoscuole sono legittimate a svolgere in aula le lezioni di teoria concernenti tutte le tipologie di patenti e le abilitazioni professionali. Tuttavia le Regioni e le Province autonome possono adottare specifiche e ulteriori disposizioni restrittive di carattere locale: ad esempio la Campania, con apposita ordinanza, ha vietato le lezioni in presenza nelle scuole guida. Inoltre la circolare n. 36921/2020 del MIT (oggi MIMS) ha autorizzato l’utilizzo, anche per le lezioni teoriche di scuola guida, della FAD, ossia la formazione a distanza. In particolare l’autoscuola che ha la sede in un territorio in zona rossa può tenere lezioni a distanza per tutti i candidati che sono iscritti al corso patente B, rispettando gli orari e i giorni previsti per la normale lezione di teoria. È però richiesto che il docente sia fisicamente in aula presso la sede dell’autoscuola.

La FAD è stata autorizzata anche per le lezioni di teoria dei corsi CQC, dei corsi per l’accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e viaggiatori, dei corsi sul buon funzionamento del tachigrafo, e dei corsi per il conseguimento e per il rinnovo del patentino ADR, ma sempre con alcuni limiti e nel rispetto di specifiche condizioni. Suggeriamo di rivolgersi alla propria autoscuola o in Motorizzazione per dettagli più precisi.

ESAMI PATENTE IN ZONA ROSSA

Per quanto riguarda gli esami della patente in zona rossa la situazione è un po’ più complicata perché se le prove teoriche possono tenersi (senza però proiettare il video dell’autoistruzione al fine di accelerare le procedure), gli esami di guida della patente B sono sospesi. L’art. 44 del DPCM 2 marzo 2021 Capo V, riguardante le misure di contenimento del contagio che si applicano in zona rossa, dispone infatti la temporanea sospensione delle prove di verifica delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento delle patenti di categoria B, B96 e BE, con conseguente proroga dei termini. Possono invece regolarmente svolgersi gli esami delle patenti AM, A e di quelle superiori alla B, salvo specifiche ordinanze locali.

ESERCITAZIONI ALLA GUIDA IN ZONA ROSSA

Ammessa in zona rossa la possibilità di sostenere esercitazioni pratiche alla guida di un veicolo anche fuori dal Comune di residenza, purché a bordo di una vettura dell’autoscuola. Le esercitazioni a carattere privato con una persona avente funzione di istruttore devono invece rispettare le medesime regole disposte per gli spostamenti su veicoli privati. Ad esempio, visto che l’istruttore deve sedere a fianco del conducente col foglio rosa, e visto che in un’automobile tra passeggeri non conviventi dev’esserci la distanza di almeno un metro (distanza che non si può rispettare sui sedili anteriori), a fianco del conducente può accomodarsi in qualità di istruttore/accompagnatore solo un suo convivente.

REGIONI E PROVINCE AUTONOME IN ZONA ROSSA

In seguito all’ultima ordinanza del Ministro della Salute, e fino a domenica 28 marzo 2021 (poi ci sarà un nuovo aggiornamento), sono in zona rossa Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento. Sono invece in zona arancione Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e la Provincia autonoma di Bolzano. Ricordiamo infine che il DPCM attualmente in vigore ha disposto il passaggio automatico in zona rossa di tutte le regioni e province autonome nei giorni da sabato 3 a lunedì 5 aprile 2021, ossia il weekend di Pasqua.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Opel Corsa F con airbag difettoso: 93 mila auto da richiamare

Targhe nere italiane

Targhe nere italiane: le trasformazioni negli anni

Yamaha presenta il motore elettrico da 350 kW