Guida acquisto cabrio e spider: budget fino a 35.000 euro

Le 9 migliori cabrio e spider da comprare nel 2021 con un budget di 35.000 euro circa. Guida all'acquisto con schede tecniche, prezzi e crash test

19 gennaio 2021 - 16:00

È giunto il momento di pubblicare la nuova guida per l’acquisto di cabrio e spider con budget fino a 35.000 euro circa (sforeremo fino a 37.000, non di più). Le ‘scoperte’ piacciono a un pubblico selezionato di appassionati, e dopo i modelli da 25.000 euro e quelli da 30.000 euro, abbiamo deciso di alzare leggermente il tiro presentandovi 9 cabrio e spider dal prezzo un po’ più alto ma dalla qualità decisamente maggiore. Del resto chi compra questo tipo di vetture non si fa certo spaventare da una differenza di poche migliaia di euro… Come sempre per ogni auto cabrio e spider vi proporremo una breve scheda tecnica, il prezzo delle versioni acquistabili con il nostro budget e il crash test più recente. Perché per noi di SicurAUTO.it la sicurezza viene sempre prima di tutto. Guida aggiornata il 19 gennaio 2021.

COME SCEGLIERE L’AUTO GIUSTA

Tutti sappiamo quanto sia difficile scegliere l’auto giusta. Quanti acquirenti hanno optato per un determinato modello senza pensarci troppo, salvo rendersi conto dopo qualche mese di aver sbagliato clamorosamente automobile? A questo proposito vi consigliamo di focalizzare la scelta prima di tutto sulle vostre necessità. A parte il budget, è importante sapere l’uso che si farà dell’auto: casa-lavoro, viaggi, tempo libero, gite offroad? Pensateci bene prima di decidere su quale vettura valga la pena indirizzarsi (e investire). E valutate con attenzione anche altri aspetti, come per esempio il numero di km che pensate di percorrere in un anno. Perché da questo dipende la scelta di un’auto benzina, diesel, gpl o con alimentazione a bassi o bassissimi consumi. Detto questo, leggete con attenzione i parametri da considerare per scegliere l’auto giusta e poi passate alla nostra guida per l’acquisto di cabrio e spider con budget da circa 35.000 euro.

ABARTH 595C

Abarth 595C è la versione scoperta della serie speciale di modelli rielaborati sulla base della gemella Fiat 500. Lunga 366 cm, ha un bagagliaio da 185 litri ed è omologata per 4 posti. Per le possibilità delle nostre tasche è disponibile la 1.4 T-Jet 595C Esseesse 180cv: motore benzina 1.4 a trazione anteriore da 180 CV/132 kW, consumi 6,8 l/100 km, emissioni 161 g/km e prezzo 33.600 euro. Ancora nessun crast test Euro NCAP per la scattante Abarth 595C.

AUDI A3 CABRIO

La ruggente Audi A3 Cabriolet si è sempre contraddistinta per l’eleganza e il recente restyling l’ha resa ancor più accattivante. L’attuale modello è stato sviluppato sulla piattaforma MQB che ne ha ridotto il peso rispetto alla precedente generazione, grazie anche all’adozione del cofano motore in alluminio. Per quanto riguarda invece le misure, è lunga 442 cm, ha 4 posti, 2 porte e un volume minimo del bagagliaio di 320 litri. Con ‘soli’ 37.450 euro ci portiamo a casa la versione 35 TFSI COD, spinta da un motore 1.5 benzina a trazione anteriore da 150 CV/110 kW con cambio manuale. Il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 5,6 l/100 km con 124 g/km di emissioni di CO2. L’ultimo crash test Euro NCAP di Audi A3 con punteggio 5/5 risale al 2012 ma si riferisce al modello berlina.

BMW SERIE 2 CABRIO

La Bmw Serie 2 Cabrio ha debuttato durante l’ormai lontano Salone di Parigi 2014 per sostituire la Serie 1 convertibile, rispetto alla quale offre dimensioni superiori pur mantenendo la classica trazione posteriore. È lunga 443 cm, ha 4 posti e 2 porte con un volume minimo del bagagliaio di 280 litri. Per il nostro budget è disponibile solo il modello base 218i da 37.750 euro, con cambio manuale. Il motore è un 1.5 benzina da 136 CV/100 kW che consuma 7,3 l/100 km ed emette 168 g/km di CO2. 5 stelle il punteggio nel 2014 del crash test Euro NCAP della Bmw Serie 2 Active Tourer.

FIAT 124 SPIDER

Bel tuffo negli anni ‘60 con la Fiat 124 Spider, la due posti torinese nata da uno sviluppo congiunto con la Mazda (ricorda infatti la storica MX-5). Ha un look sportivo e moderno, linee morbide e interni che offrono comodità e comfort. Ma se volete saperne di più leggete con attenzione la nostra prova su strada della Fiat 124 Spider. È lunga 405 cm, ha 2 posti e 2 porte con un volume minimo del bagagliaio di 140 litri. Con un budget poco meno inferiore a 35.000 euro è disponibile la versione 1.4 MultiAir AT6 Lusso (32.340 euro), equipaggiata con un motore benzina a trazione posteriore 1.4 da 140 CV/103 kW, che consuma 6,6 l/100 km ed emette 153 g/km. Mai sottoposta a crash test Euro NCAP.

FIAT 500C ELECTRIC

Presentata nel 2020 nel bel mezzo della pandemia, la Fiat 500C elettrica non si discosta troppo, esteticamente, dal modello a motore endotermico, anche se guadagna 6 cm in lunghezza e in larghezza (ora sono rispettivamente 363 e 168) e 4 in altezza (153). Per il resto è dotata di un sistema di ricarica rapida da 85 kW: sono necessari 5 minuti di ricarica della batteria per avere un’autonomia di 50 chilometri e 35 minuti per ricaricarla fino all’80%. Nel nostro budget di riferimento rientrano le versioni Passion e Icon della 500C, che costano rispettivamente 32.900 e 34.400 euro (ma con i vari incentivi si può risparmiare parecchio). Il motore elettrico da 118 CV/87 kW, con cambio automatico, consuma all’incirca 14,7 kWh ogni 100 km. Emissioni ovviamente pari a zero. Testata ai crash test EuroNCAP nel 2017 ha ottenuto 3/5.

MAZDA MX-5

La spider giapponese Mazda MX-5 e una delle più vendute di sempre e si dimostra inossidabile essendo ormai giunta alla quarta generazione. Anche se il modello più recente ha portato design e comfort moderni, la MX-5 interpreta ancora il concetto di spider sportiva, esaltando il piacere di guida all’aria aperta. Come misure è lunga 392 cm, ha 2 posti e 2 porte con un volume del bagagliaio di 130 litri. Disponibile nelle versioni Skyactiv-G Polymetal 1.5 da 33.500 euroSkyactiv-G Sport 2.0 da 36.100 euro. Tutte a benzina e a trazione posteriore, sulla prima c’è un motore 1.5 da 132 CV/97 kW, mentre l’altra è spinta da un portentoso 2.0 da 184 CV/135 kW. Testata nel 2015 da Euro NCAP, Mazda MX-5 ha ottenuto 4 stelle di punteggio.

MINI CABRIO

Nel 2018 è sbarcata sul mercato il nuovo modello della Mini Cabrio, forse la più iconica tra le più iconiche cabriolet a livello internazionale, pari solo al leggendario Maggiolino. Lunga 382 cm, ha 2 porte, 4 posti e un bagagliaio da 215 litri, leggermente più capiente della media di categoria. Le versioni a disposizione del nostro portafoglio di riferimento sono davvero tante. Dalla Cooper S Cabrio da 32.150 euro alla Cooper S Cabrio Sidewalk da 36.500 euro. Quest’ultima ha il cambio manuale, la trazione anteriore e un motore benzina 2.0 da 178 CV/131 kW che consuma 6,3 l/100 km ed emette 145 g/km di CO2. Nel 2014 il crash test Euro NCAP di Mini Cabrio ha ottenuto un punteggio di 4/5.

SMART EQ FORTWO CABRIO

La Smart EQ Fortwo Cabrio è una citycar elettrica a trazione posteriore adatta all’uso cittadino. Tra i tanti pregi segnaliamo la maneggevolezza e la facilità di parcheggio (del resto è lunga appena 269 cm, con bagagliaio da 260 litri), mentre l’autonomia non supera i 160 km con una ricarica intera, sufficienti comunque per gironzolare a lungo in città. Fino a fine 2021 si può acquistare con gli incentivi dell’Ecobonus. Il prezzo di listino delle Smart Fortwo elettriche in linea col nostro budget è di 32.208 euro per la EQ 60kW Pulse e di 33.500 euro per la EQ 60kW Prime, tutte e due con cambio automatico. Su entrambe il motore ha una potenza di 82 CV/60 kW, la batteria agli ioni di litio una capacità di 17,6 kWh e la velocità massima è di 130 km/h. Nel 2014 il crash test ha dato come risultato 4/5.

VOLKSWAGEN T-ROC CABRIOLET

La Volkswagen T-Roc è un’’auto spaziosa che ospita comodamente sia chi siede davanti sia i passeggeri posteriori, in virtù soprattutto della larghezza generosa (181 cm). Anche il bagagliaio è discretamente capiente (da 280 litri). Con il nostro budget si possono acquistare le versioni cabriolet 1.5 TSI ACT Style e 1.5 TSI ACT Style DSG (costano 32.400 euro e 34.400 euro), spinte entrambe da un propulsore 1.5 cc da 150 CV/110 kW. La prima però ha il cambio automatico. Tra le dotazioni di serie l’avviso del cambio di corsia, i cerchi in lega, il controllo automatico adattivo della velocità, i sensori di parcheggio e il controllo attivo del mantenimento corsia. Il crash test della VW T-Roc, datato 2017, ha ottenuto il punteggio di 5/5.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione: danni da buca stradale, Comune non sempre responsabile

Auto senza assicurazione

Auto senza assicurazione: lo Stato perde 280 milioni all’anno

Ztl Torino orari

Ztl Torino: orari di oggi, mappa e proroga