Crash Test MINI Cooper

2014

Autovettura valutata secondo il protocollo euroncap 2009

2 maggio 2014 - 11:54

Protezione adulti

Vengono valutate: la protezione offerta agli occupanti adulti nei crash test frontali e laterali, la prevenzione dal colpo di frusta nei tamponamenti a bassa velocità e la funzionalità del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per evitare incidenti urbani.

79%

protezione bambini

Viene misurata la protezione offerta ai bambini seduti sugli appositi seggiolini (posizionati nei sedili posteriori) nei crash test frontale e laterale con speronamento. Viene verificata anche la funzionalità della disattivazione dell’airbag passeggero, la sua segnalazione e la compatibilità di installazione a bordo di un variegato numero di seggiolini.

73%

protezione pedoni

Viene valutata, tramite appositi crash test, la compatibilità del frontale in caso di investimento di un pedone a 40 km/h. Inoltre viene verificato il corretto funzionamento del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per pedoni e ciclisti in vari scenari di prova.

66%

Safety Assist

Viene verificata la presenza e la funzionalità dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS), tra i quali: avvisatori per le cinture slacciate (SBR), avviso del limite di velocità, limitatori di velocità, sistema di mantenimento della corsia (LKA e LDW) e frenata d’emergenza autonoma per scenari extraurbani (AEB).

56%

EQUIPAGGIAMENTI

  • Airbag lato guida
  • Airbag lato passeggero
  • Airbag laterale torace
  • Airbag laterale a tendina
  • Pretensionatori anteriori
  • Limitatori di carico anteriori
  • Controllo elettronico della stabilità ESC
  • Limitatore di velocità impostabile
  • Protezione attiva pedoni

Protezione Adulti

L'abitacolo della Mini regge bene l'impatto frontale. Mini ha dimostrato che la buona protezione offerta alle ginocchia è valida anche per persone con corporatura diversa. Nell'impatto laterale col carrello la spinta non è stata diretta sulle costole, ma su una parte del manichino non esistente nel corpo umano, che ha ridotto il carico sul torace. E' stata assegnata una penalità, da buona la protezione è stata degradata a mediocre. Il carico sull'addome è abbastanza elevato. Nel crash test laterale del palo la protezione del torace e dell'addome è stata accettabile. Buona la prevenzione dal colpo di frusta sia per i posti anteriori che per quelli posteriori. E' disponibile come optional un sistema di frenata autonoma a basse velocità.

Protezione Bambini

Nell'impatto frontale, il bambino di 18 mesi seduto in un seggiolino contromarcia, fissato al veicolo con le cinture di sicurezza, ha registrato una pressione sul torace di media entità. Il bambino di 3 anni ha registrato pressioni elevate su torace e collo. L'airbag del passeggero è disinseribile, ma lo stato di attivazione non è segnalato al pilota, quindi il sistema non è stato valutato. Tutti i seggiolini sono stati installati correttamente, ad eccezione del Maxi-Cosi Cabriofix. Il seggiolino si installa correttamente sul sedile posteriore, ma non mancano le difficoltà a causa del poco spazio. Il sedile del passeggero regolabile in altezza è disponibile come optional, senza questa dotazione installare il sedile richiede troppe azioni difficili e scomode.

Protezione Pedoni

La Mini Cooper è dotata di un cofano attivo. Il sistema funziona correttamente ed è stato testato in posizione regolarmente alzata. La protezione offerta alle gambe è buona, tuttavia il bordo del cofano anteriore è troppo rigido per proteggere il bacino. I risultati della testa sono molto buoni, ad eccezione della zona dei montanti del parabrezza.

Safety Assist

Le Mini sono equipaggiate di ESC e avvisatori per le cinture slacciate anteriori e posteriori. Optional il limitatore di velocità e il sistema di frenata autonoma

TEST FRONTALE 14.6 pt.
TEST LATERALE PALO 6.1 pt.
TEST TAMPONAMENTO 2,0 pt.
Bambino 18 mesi 10.4 pt. ND pt. 2 pt.
Bambino 3 anni 11.0 pt. ND pt. ND pt.
Dotazioni di sicurezza per i bambini 4.0 pt.
  • Buona
  • adeguata
  • marginale
  • scarsa
  • insufficiente

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Daimler annuncia la prima fabbrica connessa in 5G

Guidare con i tacchi, le infradito e a piedi nudi: la normativa

La Peugeot 301 e il logo usato illegalmente in Iran