Acquisto dell’auto online: la concessionaria resta elemento centrale?

L'acquisto online dell'auto è un'opzione a disposizione degli automobilisti che, però, potrebbero ancora preferire i canali tradizionali.

31 ottobre 2022 - 19:15

Il mondo dell’auto sta cambiando ed oltre all’elettrificazione ci sono diverse altre tendenze che influenzeranno il futuro del mercato. Uno dei trend emersi negli ultimi anni, soprattutto come conseguenza della pandemia, è quello degli acquisti online di nuove auto. Molte case costruttrici sono state obbligate dai lockdown e dalle restrizioni a creare un sistema per agevolare gli acquisti online, mettendo in comunicazione concessionarie e potenziali acquirenti o bypassando del tutto le concessionarie per adottare un metodo di vendita diretta, potenzialmente in grado di garantire maggiori profitti. Oggi, con le limitazioni della pandemia che sembrano essere un lontano ricordo, i canali per l’acquisto online di nuove auto restano attivi. Sulla loro reale efficacia, però, emergono dei dubbi. In futuro, infatti, le concessionarie potrebbero continuare a rappresentare un riferimento per i potenziali acquirenti. Almeno questo è il punto di vista dei dealer che emerge dai dati diffusi in occasione dell’evento La Capitale Automobile Consumer.

L’ACQUISTO DELL’AUTO ONLINE SARA’ IL FUTURO DEL MERCATO?

Le case costruttrici hanno potenziato i canali per la vendita online di auto nuove. Si tratta di una conseguenza della pandemia che oggi rappresenta un’opzione concreta per tutti gli automobilisti alla ricerca di una nuova auto. Il sito della casa costruttrice può, quindi, diventare:

– un punto virtuale che mette in contatto la concessionaria e l’acquirente

– un canale per l’acquisto diretto della vettura con la casa costruttrice che ha la possibilità di bypassare la concessionaria

Il mercato delle quattro ruote presenta varie applicazioni differenti per la compravendita di auto online che, spesso, non viene scelta per ottenere un risparmio. Si tratta, in ogni caso, di uno dei trend più attuali del mercato. La fine delle restrizioni dovute alla pandemia e un ritorno alla “normalità” nelle procedure d’acquisto di nuove auto mette gli automobilisti di fronte ad una scelta. Da una parte, infatti, è possibile ritornare alle “vecchie abitudini” e, quindi, recarsi nelle concessionarie per scegliere e acquistare l’auto. Dall’altra, invece, si può valutare il ricorso ai nuovi canali di vendita digitali, sia per scegliere la vettura che per entrare in contatto con la concessionaria o completare l’acquisto in modalità digitale.

GLI AUTOMOBILISTI SONO INTERESSATI ALL’ACQUISTO ONLINE DELL’AUTO?

Tra i dati emersi nel corso dell’evento La Capitale Automobile Consumer, che ha toccato diversi argomenti legati al presente e al futuro del settore automotive, c’è un interessante focus sulla vendita e l’acquisto online di nuove autovetture. Secondo un sondaggio che ha coinvolto 280 operatori automotive e dealer, la concessionaria resta un elemento centrale nella vendita online di un’auto sul sito della casa costruttrice. In particolare:

– il 48% dei rispondenti si dice “quasi certo” che il cliente faccia comunque un passaggio in concessionaria prima di procedere all’acquisto

– il 45% dei rispondenti ritiene sia “molto probabile” che il che il cliente faccia comunque un passaggio in concessionaria prima di procedere all’acquisto

– solo il 7%, invece, ritiene “poco probabile” quest’eventualità

COSA SPINGE I CLIENTI VERSO LA CONCESSIONARIA

Una seconda parte del sondaggio evidenzia quelli che sono i fattori principali che spingono il cliente ad una visita in concessionaria nel processo di compravendita online di una nuova auto. Secondo i partecipanti all’indagine (che hanno avuto la possibilità di scegliere un massimo di 2 opzioni tra quelle proposte), i clienti sono attratti dalla concessionaria per:

– la possibilità di visionare e provare l’auto prima dell’acquisto (89%)

– la possibilità di effettuare la permuta o la cessione dell’usato (66%)

Oltre a questi due fattori, un ruolo secondario nella scelta del cliente di recarsi in concessionaria lo giocherebbero la possibilità di ottenere consigli sulle modalità di acquisizione (20%) e consigli sul prodotto da scegliere (14%) oltre alla possibilità di ottenere l’accesso a servizi accessori (10%). Alcuni fattori sono giocherebbero un ruolo di primissimo piano nel guidare le scelte degli acquirenti. Visionare l’auto dal vivo e permutare l’usato sono aspetti che l’acquisto dell’auto online non può ancora sostituire.

ACQUISTO ONLINE DELL’AUTO SENZA PASSARE IN CONCESSIONARIA: UNO SCENARIO POCO PROBABILE

Un altro punto dell’indagine riguarda la possibilità che il cliente eviti di andare in concessionaria, cercando tutte le informazioni utili sul sito della casa costruttrice o su siti terzi. Questo scenario altamente improbabile per i partecipanti al sondaggio che hanno dichiarato:

– il 64% dei rispondenti ritiene poco probabile la scelta del cliente di evitare un passaggio in concessionaria

– il 7% ritiene che uno scenario di questo tipo semplicemente “non accadrà

In totale, quindi, il 71% degli operatori del settore automotive coinvolti nel sondaggio ritiene che il passaggio in concessionaria sia da considerarsi molto probabile o addirittura quasi certo. In sostanza, quindi, per la maggioranza degli operatori del settore automotive il ruolo della concessionaria resta centrale nella fase di acquisto dell’auto, anche se questa avviene online. Alcuni fattori, come la possibilità di provare la vettura o anche solo di ottenere informazioni aggiuntivi, sono ancora troppo forti per poter passare ad un format di acquisto interamente digitale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 245/40 R19 auto sportive: la classifica Auto Bild

Mercedes: auto elettriche più veloci a pagamento, ma la sicurezza?

Apertura M4 Milano: mappa e fermate metro operative e future