RC auto: il tacito rinnovo e tolleranza

Passaggio di proprietà dell’auto: aggiornamento carta di circolazione

A seguito del assaggio di proprietà di un'auto è obbligatorio procedere all'aggiornamento della carta di circolazione, altrimenti si rischia una severa sanzione

27 luglio 2021 - 20:00

È necessario e soprattutto obbligatorio provvedere all’aggiornamento della carta di circolazione nel momento in cui si effettua un passaggio di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi. La richiesta di aggiornamento dev’essere inoltrata entro 60 giorni dall’atto notarile (autenticato) o dalla sentenza (giudizialmente accertata) attestante il trasferimento di proprietà. Il mancato aggiornamento della carta di circolazione determina l’applicazione, in caso di controllo su strada, di sanzioni pecuniarie oltre al ritiro del documento ai sensi dell’articolo 94 del Codice della Strada.

Aggiornamento del 27 luglio 2021 con la nuova procedura in seguito all’introduzione del Documento Unico che ha accorpato carta di circolazione (libretto) e certificato di proprietà dell’auto.

AGGIORNAMENTO CARTA DI CIRCOLAZIONE PER PASSAGGIO DI PROPRIETÀ: DOCUMENTI

Per fare la richiesta di aggiornamento della carta di circolazione a seguito di passaggio di proprietà, con rilascio contestuale del certificato di proprietà, occorre presentare la domanda, su apposito modello TT 2119 (scarica qui) compilato e sottoscritto, rivolgendosi a uno STA (Sportello Telematico dell’Automobilista). Gli STA sono ubicati presso le unità territoriali dell’ACI (PRA), gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile, le delegazioni ACI e le agenzie pratiche auto abilitate al servizio. Al modulo compilato occorre allegare:

– Carta di circolazione o Documento unico in originale più fotocopia integrale;

– Certificato di proprietà in originale con atto di vendita autenticato (se il certificato è digitale bisogna portare solo il libretto; chi è già in possesso del Documento unico deve portare solo il DU);

– Tre fotocopie di un documento d’identità in corso di validità più la fotocopia del codice fiscale dell’acquirente;

– Una fotocopia di un documento d’identità in corso di validità ed una fotocopia del codice fiscale del venditore;

– Nel caso di società: autocertificazione precisando il numero di iscrizione alla Camera di Commercio.

AGGIORNAMENTO CARTA DI CIRCOLAZIONE PER PASSAGGIO DI PROPRIETÀ: COSTI

Al modulo TT2119 bisogna inoltre allegare le attestazioni dei seguenti pagamenti:

– Attestazione del versamento di 10,20 euro sul bollettino postale precompilato n. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri; oppure sul bollettino postale precompilato n. 5462288 intestato alla regione Valle D’Aosta (per le pratiche richieste in Valle D’Aosta); sul bollettino postale precompilato n. 400382 intestato alla Provincia Autonoma di Trento (per le pratiche presentate alla Motorizzazione Civile di Trento);

– Attestazione del versamento di 16,00 euro sul bollettino postale precompilato n. 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;

– Attestazione del versamento sul bollettino postale precompilato n. 25202003 intestato a ACI Automobile Club d’Italia Economato Generale servizi di tesoreria via Marsala 8, 00185 Roma. In questo caso l’importo viene comunicato direttamente allo sportello in quanto varia in funzione della provincia di residenza dell’intestatario della carta di circolazione, delle caratteristiche tecniche del veicolo e dei kW.

A seguito della procedura descritta, se la documentazione risulta completa e corretta, al richiedente viene rilasciato il nuovo Documento Unico di circolazione e proprietà del veicolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Proprietà di un veicolo

Visura Pra: a cosa serve, quanto costa e come richiederla

Omologazione e approvazione

Contestare una multa: i motivi per impugnare la contravvenzione

Scadenza assicurazione auto

Scadenza assicurazione auto: verifica e multa