Bollo auto Sardegna

Bollo auto Sardegna: calcolo, scadenza, esenzioni

Tutte le informazioni utili sul pagamento del bollo auto in Sardegna: calcolo, scadenza, esenzioni, riduzioni e altro ancora

10 marzo 2022 - 12:20

In questa guida troverete tutte le informazioni utili sul pagamento del bollo auto in Sardegna: calcolo, scadenza, esenzioni, riduzioni e altro ancora. Ricordiamo che in Sardegna la tassa automobilistica è gestita dall’Agenzia delle Entrate, di conseguenza per ogni assistenza in merito, ad esempio per chiedere un rimborso per pagamento errato, occorre rivolgersi agli uffici territoriali dell’AdE competenti per territorio (cerca qui) oppure scrivere agli indirizzi email dr.sardegna.sf@agenziaentrate.it e dr.sardegna.gtpec@pce.agenziaentrate.it (PEC).

BOLLO AUTO SARDEGNA: CALCOLO E SCADENZA

L’importo del bollo auto in Sardegna può essere calcolato consultando il tariffario 2022 della Regione oppure utilizzando il servizio online calcolo bollo auto dell’ACI. Il calcolo bollo auto va fatto in base a diversi parametri che cambiano a seconda della tipologia dell’automezzo: le vetture e i motocicli sono tassati in base alla potenza massima del motore espressa in kW, gli autocarri sono tassati in maniera differente a seconda della massa complessiva del veicolo.

Di solito il primo bollo deve essere pagato entro il mese di immatricolazione oppure, se questa avviene negli ultimi 10 giorni del mese, entro l’ultimo giorno del mese successivo. Il rinnovo del bollo va invece effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della scadenza del pagamento precedente. Infine per info sul versamento del bollo di un’auto acquistata usata da un privato vi rimandiamo alla nostra apposita guida. Precisiamo che tutti i pagamenti che scadono in un giorno festivo o di sabato sono prorogati al primo giorno feriale successivo.

Chi dimentica di pagare il bollo entro la scadenza può regolarizzare la sua posizione sanando il ritardo con l’applicazione di penalità abbastanza contenute.

BOLLO AUTO SARDEGNA: DOVE SI PAGA

Il pagamento del bollo auto deve necessariamente effettuarsi presso un prestatore di servizi aderente alla piattaforma digitale PagoPA. I versamenti si possono fare online utilizzando ad esempio pagoBollo on line, il servizio online di ACI integrato con la piattaforma PagoPA, l’home banking, il portale dei pagamenti della Regione Sardegna o altri servizi digitali autorizzati riconoscibili dai loghi CBILL o PagoPA. In alternativa si può pagare il bollo tramite numerosi canali fisici come gli sportelli bancari abilitati, i punti vendita aderenti alla piattaforma PagoPA quali Sisal, Lottomatica, Banca 5 e altri, gli uffici postali, gli uffici ACI e le agenzie di pratiche auto autorizzate e interconnesse a PagoPA. Ciascun prestatore di servizi individua gli strumenti di pagamento accettati (carta di credito, carta di debito, addebito in conto corrente, contanti, ecc.) e il costo del servizio offerto.

BOLLO AUTO SARDEGNA: ESENZIONI E RIDUZIONI

Godono dell’esenzione totale dal pagamento del bollo auto in Sardegna le seguenti categorie di veicoli (in aggiunta alle esenzioni valide in tutta Italia):

– autoveicoli, motocicli e ciclomotori a due, tre o quattro ruote azionati con motore 100% elettrico, esenzione per 5 anni a decorrere dalla data di prima immatricolazione. Alla fine di questo periodo, per gli autoveicoli elettrici si deve corrispondere una tassa pari a 1/4 dell’importo previsto per i corrispondenti veicoli a benzina, mentre per i motocicli e i ciclomotori la tassa automobilistica deve essere corrisposta per intero.

Godono invece di una semplice riduzione del bollo auto in Sardegna queste altre categorie di veicoli:

– autovetture e autoveicoli a uso promiscuo omologati per la circolazione esclusivamente con alimentazione del motore con gas di petrolio liquefatto (GPL) o gas metano, purché conformi alle direttive comunitarie in materia di emissioni inquinanti, sono soggetti al pagamento di 1/4 della tassa automobilistica prevista per i corrispondenti veicoli a benzina.

Inoltre per autocarri, trattori stradali e relativi rimorchi e semirimorchi è possibile richiedere un’esenzione temporanea dal pagamento del bollo auto Sardegna in caso di esportazione temporanea di tali mezzi al di fuori del territorio dell’Unione Europea: l’esenzione è riconosciuta per un periodo di permanenza all’estero non inferiore a 12 mesi. Non è invece più possibile richiedere l’esenzione temporanea in caso di esportazione all’interno del territorio UE.

Per ulteriori informazioni sul bollo auto in Sardegna nel 2022 potete consultare la specifica sezione sul sito dell’ACI.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Albero di Natale in auto: come fare a trasportarlo

Bollo auto a metano

Bollo auto acquistata usata da un privato: chi lo paga?

Assicurazione auto come fare reclamo all'IVASS

Assicurazione auto: come fare reclamo all’IVASS