Sconto RC auto Coronavirus

Quanto tempo ha l’assicurazione per liquidare un sinistro

Spieghiamo quanto tempo ha l’assicurazione per liquidare un sinistro dopo la richiesta di risarcimento di un automobilista danneggiato

20 novembre 2020 - 19:03

Uno dei maggiori dubbi di una persona che ha subito danni da un incidente stradale è quasi sempre il seguente: quanto tempo ha l’assicurazione per liquidare un sinistro? Non è una domanda di poco conto e diciamo subito che sapere come chiedere il risarcimento dei danni è fondamentale per ottenere la liquidazione dalla compagnia in tempi relativamente brevi.

COME CHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI

La premessa d’obbligo è che per ottenere il risarcimento del danno subito in un incidente esistono due procedure: la procedura ordinaria e quella di risarcimento diretto (clicca sui link per scoprire le differenze). Nella prima ipotesi il danneggiato deve presentare denuncia o richiesta danni alla compagnia del veicolo che ha causato il danno; nella seconda deve invece presentarli alla propria compagnia. L’assicurazione chiamata in causa, una volta accertate le responsabilità del sinistro, provvede a liquidare un determinato importo a copertura dei danni.

TEMPI PER LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DI UN SINISTRO STRADALE

Dopo aver ricevuto la denuncia del sinistro (qui spieghiamo come fare) ed eseguita la perizia dell’incidente, la compagnia di assicurazione fa un’offerta di risarcimento che l’assicurato può accettare, rifiutare oppure ignorare. La richiesta impone alla compagnia di formulare una congrua offerta o di motivare il rifiuto, entro un determinato termine dal ricevimento della stessa. Ossia 30 giorni per i danni materiali, se alla richiesta di risarcimento è allegato il Modulo CAI sottoscritto da entrambi i conducenti; 60 giorni per i danni materiali, se il Modulo CAI è firmato da una sola parte; 90 giorni per i danni alla persona.

QUANTO TEMPO HA L’ASSICURAZIONE PER LIQUIDARE UN SINISTRO?

È facile a questo punto immaginare che i tempi dell’assicurazione per liquidare il sinistro sono fortemente condizionati dalla presenza o meno di un accordo tra le parti. I termini per l’indennizzo, inoltre, si allungano notevolmente qualora nell’incidente ci siano feriti gravi. La liquidazione del sinistro deve comunque avvenire entro 15 giorni dall’offerta di risarcimento, che essa venga accettata o meno. In quest’ultimo caso vale come acconto in attesa della definizione del contenzioso. Infatti se il danneggiato non è soddisfatto del risarcimento propostogli può chiedere la procedura di conciliazione, la procedura di negoziazione assistita, oppure avviare un’azione legale. Va da sé che in caso di rifiuto dell’offerta di risarcimento formulata dalla compagnia, si introduce incertezza sul quando l’assicurazione liquiderà definitivamente il sinistro, poiché occorrerà attenersi ai (lunghi) tempi della giustizia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cosa si può trasportare in auto? Limiti e sanzioni

Cassazione: il modulo CAI ha valore di prova in tribunale

Sconto RC auto Coronavirus

Aumento Assicurazione dopo sinistro: la mappa dei costi 2020