Auto usata: controllo frizione e cambio

Auto usata: controllo frizione e cambio

Nel manuale di valutazione auto usate di SicurAUTO.it ci occupiamo stavolta del controllo della frizione e del cambio

12 marzo 2020 - 13:02

Di verifiche da fare prima di acquistare un’auto usata ce ne sono tante, e il controllo su frizione e cambio rientra sicuramente tra i più importanti. Per esempio di teorie sul metodo esatto per valutare l’usura della frizione se ne sentono parecchie, soprattutto chiacchierando con gli amici al bar, ma non sempre il problema è riconducibile esclusivamente al disco frizione, quanto ai componenti ad esso associati (pompa idraulica, cuscinetto reggispinta o meccanismo spingi disco).

CONTROLLO DELLA FRIZIONE

Prima di delineare un quadro dei sintomi, proviamo ad auto ferma il pedale della frizione premendolo a fondo: deve essere morbido e con una corsa uniforme. È necessario inoltre che il pedale sia allineato a quello dei freni e abbia un gioco limitato. Se il pedale è duro e va a scatti o resta più basso del freno potrebbero esserci problemi allo spingi disco o al comando idraulico. Molti dubbi si scioglieranno solo guidando l’auto. La partenza deve essere graduale, senza saltellamenti o incertezze quando si solleva il pedale. Se con una marcia alta, rilasciando l’acceleratore e poi affondandolo, l’auto non riacquista velocità ma il motore sale di giri, il disco frizione slitta e non è un buon segno. La prova del nove si può fare inserendo una marcia alta (per esempio la terza) con il motore leggermente accelerato; se l’auto non si spegne e si muove anche per qualche metro, il disco potrebbe essere molto usurato. A prescindere da quale dei componenti sia usurato, lo smontaggio del cambio dal motore è piuttosto impegnativo (e costoso) e si preferisce sempre rimettere tutti i componenti nuovi per non riaprire nuovamente la campana dopo qualche mese.

CONTROLLO DEL CAMBIO

Una prova statica del cambio manuale è generalmente quella di osservare che non vi siano impuntamenti e rumori anomali nel movimento della cloche. Tutte le marce devono inserirsi senza sforzo. In marcia il cambio deve essere piuttosto morbido e i cambi di marcia, specie in scalata, non devono essere troppo contrastati. Questo aspetto lo spieghiamo meglio nel capitolo sulla prova su strada, ma prima di avviare il motore è bene accertarsi che anche i freni siano efficienti.

CONTROLLARE I KM DI UN’AUTO USATA DALLA TARGA O TELAIO

Dopo aver verificato lo stato di frizione e cambio, può tornare utile anche controllare lo storico dei km, dei tagliandi e di eventuali incidenti dell’auto usata grazie a un servizio online utile e veloce che abbiamo provato per i nostri utenti. Basta inserire nel banner qui sotto il numero di telaio (chiamato anche “VIN”), o la targa dell’auto che si sta pensando di acquistare, e poi cliccare sul tasto ‘CONTROLLA L’AUTO ORA’ per verificare con facilità lo storico di revisioni, chilometri, ecc. del veicolo. Puoi anche cliccare qui per andare direttamente alla pagina per il controllo storico dei km e dei tagliandi fatti.

Andate adesso sull’homepage della nostra guida all’acquisto di auto usate e scegliete gli altri argomenti che potrebbero interessarvi. Ma prima di ciò scaricate la check list dei controlli da fare sull’auto prima dell’acquisto.

Scarica PDF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Autostrade in Europa gratis

Autostrade in Europa gratis: dove non si paga il pedaggio

Asta auto online: quali sono i criteri di aggiudicazione

Come guidare in galleria

Come guidare in galleria: 6 consigli utili