Comprare auto usate dal concessionario

Comprare auto usate dal concessionario

Intenzionati a comprare auto usate da un concessionario? Allora è il caso di dare un'occhiata alla nostra guida con i suggerimenti per non sbagliare acquisto

12 marzo 2020 - 17:03

Acquistando auto usate presso filiali e/o concessionarie che aderiscono a sistemi di vendita di ‘usato sicuro’ e garantito non si dovrebbero correre rischi. Questo perché le auto cedute in permuta dai clienti sono sottoposte a numerosi controlli ed eventuali ripristini prima di essere rimesse in vendita. In molti casi è la concessionaria stessa a conoscere la storia dell’auto fin dai suoi primi chilometri se il piano di manutenzione è stato eseguito sempre presso la rete ufficiale. Attenzione per ripristino s’intende una parziale rivalutazione degli interni, del motore e delle parti meccaniche soggette a usura, ma ciò non legittima la fraudolenta adulterazione dei chilometri percorsi dall’auto (di questo ne parleremo più avanti).

COMPRARE AUTO USATE IN CONCESSIONARIA: OCCHIO AI CHILOMETRI

Di norma i concessionari di auto usate che tengono al buon nome dell’azienda non mettono in vendita automobili ‘ad alto rischio’ o ‘rottami’ che restituirebbero solo cattiva pubblicità, senza prima averle rinfrescate un po’. Voi acquistereste un’auto vedendo arrivare un cliente con il fumo che gli esce dal cofano e dalle orecchie? Probabilmente no!  Ecco perché i chilometri che mostra un’auto usata in vendita presso un salonista devono essere credibili e immuni da malfunzionamenti, almeno per i successivi 12 mesi di garanzia. Volete un esempio? Se un venditore ‘premuroso’ garantisce che, per un’auto di seconda mano che a suo dire avrebbe percorso solo 60.000 km, è stato fatto il tagliando completo, compresa la cinghia di distribuzione, mentre la Casa consiglia di cambiarla a una percorrenza doppia, è probabile che: o il venditore è davvero molto premuroso; oppure vuole semplicemente ridurre al minimo i rischi che quel motore manifesti i sintomi fisiologici della sua reale usura.

RIPARAZIONI GRATIS CON LA GARANZIA CONTRATTUALE

Pertanto meglio stare alla larga da chi propone auto usate come nuove, con interventi straordinari già effettuati o mostrando i libretti dei tagliandi ma senza le ricevute fiscali. In quel caso la fregatura è dietro l’angolo e in un prossimo capitolo della nostra guida sull’usato spiegheremo il trucco. Ciò non significa però che tutte le auto esposte nei saloni dell’usato siano a rischio. E in ogni caso che si tratti di un rivenditore o di una concessionaria fa poca differenza: eventuali guasti vanno riparati gratis finché l’auto è coperta dalla garanzia contrattuale.

AUTO USATE; LA GARANZIA È UN DIRITTO

Dal 23 marzo 2002 è stata recepita la direttiva comunitaria 99/44 che obbliga concessionari, autosaloni e commercianti d’auto a garantire le vetture per almeno un anno dalla consegna. In caso di guasto, pertanto, devono provvedere alle riparazioni (senza alcun onere per il cliente) e, nei casi più gravi, alla sostituzione dell’intera vettura. Di tutti i dettagli inerenti la legge sulla compravendita delle auto usate e sui casi in cui è lecito chiedere un’altra auto o l’annullamento del contratto ne parliamo in un capitolo specifico. Ora invece ci avviamo verso il cuore di questa guida: i controlli da fare per non farsi fregare (scarica la check list dei controlli da fare sull’auto prima dell’acquisto).

a) I controlli sulla carrozzeria
b) Controllo di Fari Parabrezza e Lunotto
c) Controllo Cerchioni e Pneumatici
d) Controllo Alzacristalli e Portiere
e) Controllo Sedili e Cinture di sicurezza
f) Controllo Climatizzatore impianto elettrico e comandi
g) Controllare il Motore e i Km percorsi
h) Controllo Frizione Cambio e Sterzo
i) Controllo Freni e Sospensioni
l) La prova su strada
m) Auto usata: 6 errori da non fare con il contratto di acquisto.

Scarica PDF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi occulti dei preventivi auto

Distanza di sicurezza

Distanza di sicurezza: come si calcola?

Le 10 auto usate con più problemi alla guarnizione della testata