Suzuki Swift Sport 5 porte: primo contatto

Abbiamo messo alla frusta la Suzuki Swift Sport 5 porte al Centro di Guida Sicura Motor Oasi

20 settembre 2013 - 12:31

La sicurezza è sempre al primo posto nella nostra classifica delle priorità, ma subito dopo si posiziona il piacere di guida, perché l'auto non è un elettrodomestico, che lo accendi e aspetti che finisca la sua azione, l'auto è anche passione e belle sensazioni. Suzuki la pensa esattamente come noi e ha deciso di presentare la nuova Swift Sport a 5 porte presso uno dei centri di guida sicura più avanzati di Italia. Ci troviamo in Val di Susa al Centro Motor Oasi, un impianto permanente composto da diverse aree attrezzate per simulare la maggior parte delle situazioni di emergenza e delle perdite di aderenza che possono capitare con ogni vettura.

CORSI GRATIS PER I NEOPATENTATI – Tutti i neopatentati che acquistano una Suzuki ricevono in regalo un corso di guida sicura di due giorni, proprio qui a Motor Oasi, un omaggio che viene esteso anche agli acquirenti della Swift Sport. La piccola sportiva giapponese è sempre stata disponibile con la carrozzeria a 3 porte; ora si può ordinare anche in configurazione 5 porte spendendo 700 € in più. L'aggravio di peso dovuto alle portiere posteriori è contenuto in 15 chili, mentre la rigidità del telaio, lievemente diminuita, le conferisce un comportamento stradale più flessibile.

MOTORE VIVACE E CAMBIO SPORTIVO – Con 3,89 metri di lunghezza e 1.130 kg di massa il quattro cilindri aspirato da 1.6 litri eroga in modo molto vivace i suoi 136 CV. Il picco massimo di potenza viene raggiunto a 6.900 giri, mentre la coppia massima di 160 Nm arriva a 4.400 giri. Il propulsore giapponese ama girare in alto, ma anche nei regimi inferiori ha una risposta fluida. È assecondato in modo esemplare dal cambio a 6 marce, con i primi cinque rapporti ravvicinati e la sesta di riposto. Gli innesti sono corti e secchi, senza impuntamenti e il motore scende poco di giri tra una cambiata e l'altra. Anche la spaziatura dei pedali è corretta, tanto che si può effettuare senza problemi il punta-tacco. La Swift Sport accelera da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi, mentre la velocità massima di 195 km/h si raggiunge in 5a marcia.

TUTTO IL BELLO DELLA GUIDA – Se il motore e il cambio ci hanno strappato più di un sorriso, il comportamento stradale lo ha trasformato in una paresi semi-permanente. La Swift Sport 5 porte si è dimostrata davvero comunicativa e sensibile ai comandi. Le sospensioni (ribassate di 25 mm rispetto alle altre Swift) sono regolate in modo da avere una tendenza lievemente sottosterzante – è molto più facile e istintivo correggere il sottosterzo rispetto al sovrasterzo – ma basta rilasciare il gas al momento giusto per caricare l'avantreno e ridare direzionalità all'auto. A quel punto anche il retrotreno sarà felice di entrare in gioco e di aiutare a chiudere la curva, ma senza scomporre eccessivamente l'assetto con un sovrasterzo. Insomma, l'handling globale è davvero ottimo, come dimostra anche l'ESC che interviene davvero raramente.

7 AIRBAG E FARI ALLO XENO – A questo comportamento stradale sano e divertente si accompagna un livello di confort più che discreto. I passeggeri non si lamenteranno sulle buche e la Swift Sport può anche essere una comoda auto da viaggio. La posizione di guida è ampiamente regolabile e l'equipaggiamento di serie comprende tutto il necessario, anche dal punto di vista della sicurezza. Di serie ci sono 7 airbag (compreso quello per le ginocchia del guidatore), l'ESC, il cruise control, il climatizzatore automatico e anche i fari allo xeno. Tutto questo ad un prezzo di 18.600 € per la 3 porte e di 19.300 € per la 5 porte. La Sport si colloca al top della gamma Swift che comprende anche una versione a benzina da 1.2 litri di cilindrata e 94 CV e una turbodiesel da 1.3 litri e 75 CV, entrambe aggiornate di recente. Da sottolineare, infine, che la Suzuki Swift ha ottenuto le 5 stelle nel crash test Euro NCAP.

Commenta per primo